Il Portale per i CDL di Napoli - Organo Ufficiale dell'Ordine

 
39/2019 del 14/03/2019

L'Agenzia delle Entrate, con Provvedimento 15 febbraio 2019, n°37776, detta le disposizioni concernenti le modalità con le quali sono messe a disposizione del contribuente e della Guardia di Finanza, anche mediante l’utilizzo di strumenti informatici, informazioni riguardanti i redditi non dichiarati, in attuazione delle previsioni contenute all'art. 1, comma 636, della legge 23 dicembre 2014 n°190.
In particolare, con il documento di prassi in esame, l'Agenzia delle Entrate informa che, al fine di introdurre nuove e più avanzate forme di comunicazione tra l’Amministrazione fiscale e il contribuente, stimolare l’assolvimento degli obblighi tributari e favorire l’emersione spontanea delle basi imponibili, metterà a disposizione dei contribuenti, informazioni riguardanti possibili anomalie relative alle seguenti tipologie di redditi:

  • redditi dei fabbricati;
  • redditi di lavoro dipendente e assimilati;
  • assegni periodici;
  • redditi di partecipazione;
  • redditi diversi;
  • redditi di lavoro autonomo abituale e professionale;
  • redditi di lavoro autonomo abituale e non professionale;
  • redditi di capitale derivanti dalla partecipazione al capitale o al patrimonio di società ed enti soggetti all’IRES e proventi derivanti da contratti di associazione in partecipazione e cointeressenza.

All'uopo, l’Agenzia delle Entrate trasmetterà una comunicazione, contenente le informazioni e le anomalie riscontrate agli indirizzi di posta elettronica certificata – attivati dai contribuenti ai sensi dell’art. 16, commi 6 e 7, del decreto legge 29 novembre 2008, n. 185, convertito dalla legge 28 gennaio 2009, n. 2, e dell’art. 5, comma 1, del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 2012, n. 221. Nei casi di indirizzo PEC non attivo o non registrato nel pubblico elenco denominato Indice Nazionale degli Indirizzi di Posta Elettronica Certificata (INIPEC), istituito presso il Ministero dello Sviluppo Economico, l’invio sarà effettuato per posta ordinaria.
I dati e gli elementi oggetto della comunicazione saranno resi disponibili altresì alla Guardia di Finanza tramite strumenti informatici.
Il contribuente, anche mediante gli intermediari incaricati della trasmissione delle dichiarazioni, di cui all’articolo 3, comma 3, del decreto del Presidente della Repubblica 22 luglio 1998, n. 322, potrà richiedere informazioni ovvero segnalare all’Agenzia delle Entrate eventuali elementi, fatti e circostanze dalla stessa non conosciuti, avvalendosi dell’assistenza dei CAM e degli Uffici delle Direzioni Provinciali dell’Agenzia, con le modalità indicate nella comunicazione ricevuta. E’ possibile altresì trasmettere documentazione tramite il Canale di assistenza CIVIS.
I contribuenti che avranno avuto conoscenza degli elementi e delle informazioni rese disponibili dall’Agenzia delle Entrate potranno regolarizzare gli errori e le omissioni eventualmente commessi mediante il ravvedimento operoso, disciplinato dall’articolo 13 del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 472, presentando una dichiarazione integrativa ai sensi dell’articolo 2, comma 8, del decreto del Presidente della Repubblica 22 luglio 1998, n. 322 e versando le maggiori imposte dovute, i relativi interessi e le sanzioni per infedele dichiarazione in misura ridotta in ragione del tempo trascorso dalla commissione delle violazioni stesse, così come previsto dal citato decreto legislativo.

Ad maiora

IL PRESIDENTE 
Edmondo Duraccio

 (*) Rubrica riservata agli iscritti nell’Albo dei Consulenti del Lavoro della Provincia di Napoli. E’ fatto, pertanto, divieto di riproduzione anche parziale. Diritti legalmente riservati agli Autori

ED/FC/PDN

42/2019 del 20/03/2019

L’Agenzia delle Entrate, con il provvedimento n° 49842 del 28 febbraio scorso, ha diramato le istruzioni per il riconoscimento di un bonus del 50% per l’acquisto di registratori di cassa di nuova generazione fino a 250 euro.   Con decorrenza dal prossimo 1° luglio 2019 gli esercenti attività di commercio al minuto e assimilate, devono […]

Leggi di più

41/2019 del 19/03/2019

L’Inps, con la circolare n° 30 del 15 febbraio scorso, ha comunicato le modalità per accedere alla rateizzazione oneri di ricongiunzione dei periodi assicurativi per i liberi professionisti   L’Istituto Nazionale Previdenza Sociale, con la circolare n° 30 pubblicata il 15 febbraio u.s., ha fornito le necessarie tabelle per la predisposizione dei piani di ammortamento […]

Leggi di più

40/2019 del 15/03/2019

Per tutti gli interventi di risparmio energetico e/o utilizzo delle fonti rinnovabili di energia con data di fine lavori nel 2018 che usufruiscono della detrazione fiscale del 50% prevista dall’articolo 16-bis del Tuir (“bonus ristrutturazioni”), è prorogato al 1° aprile 2019 il termine per la trasmissione dei dati all’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia […]

Leggi di più

38/2019 del 13/03/2019

L’Inps, con circolare n. 19 del 6 febbraio 2019, ha comunicato le aliquote, il valore minimale e il valore massimale del reddito erogato per il calcolo dei contributi dovuti da tutti i soggetti iscritti alla Gestione separata di cui all’articolo 2, comma 26, L. 335/1995.   Puntuale come ogni anno è arrivata la circolare esplicativa […]

Leggi di più

37/2019 del 12/03/2019

L’indicazione del credito d’imposta per canoni di locazione non percepiti nella dichiarazione dei redditi periodo d'imposta 2018.   Nelle dichiarazioni dei redditi, modello 730/2019 e redditi PF 2019, riferite al periodo d'imposta 2018, è possibile usufruire di un credito d'imposta per canoni di locazione non percepiti, come previsto dall’art. 26 del TUIR (id: DPR n.917/86) […]

Leggi di più

N° 36/2019 del 08/03/2019

Il “nuovo” assegno di ricollocazione diventa un importante strumento di politica attiva del lavoro.   Il comma 7 dell’articolo 9 del D.L. 4/2019 ridisegna l’assegno di ricollocazione facendolo diventare un vero e proprio strumento di politica attiva destinato ai beneficiari del reddito di cittadinanza. Tale provvedimento, in vigore dal 29 gennaio anche se ancora all’esame […]

Leggi di più

N° 35/2019 del 07/03/2019

L’Inl, con la nota protocollo 1438 del 14 febbraio scorso, ha chiarito le modalità di computo del lavoro notturno ai fini dello straordinario.   Come noto, l’articolo 13 del D.lgs 66/2003 prevede che l’orario di lavoro notturno non possa superare la media di 8 ore ogni 24 fatta salva una fattispecie, contemplata nei contratti collettivi […]

Leggi di più

N° 34/2019 del 06/03/2019

L’Inps, con la circolare n° 25 del 13 febbraio scorso, ha reso noti gli importi dovuti a titolo di contribuzione dagli artigiani e dai commercianti nell’anno 2019 L’Istituto Nazionale Previdenza Sociale, con la circolare n° 25 pubblicata il 13 febbraio u.s., ha comunicato, more solito, gli importi dovuti per il corrente anno dagli artigiani e […]

Leggi di più

N° 33/2019 del 05/03/2019

Il Ministero del Lavoro, con l’interpello n° 1 dell’8 febbraio 2019, ha precisato che in caso di subentro di nuovo datore di lavoro in occasione di cambio di appalto il periodo a disposizione per l'intervento della solidarietà difensiva decorre ex novo per l'azienda subentrante.   Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con Nota […]

Leggi di più

N° 32/2019 del 01/03/2019

L’Agenzia delle Entrate ha fornito nel corso dell’incontro con la stampa specializzata di inizio anno importanti chiarimenti sull’applicazione del regime forfettario, chiarendo alcuni dubbi operativi tra cui la possibilità dei praticanti ad aderire al regime agevolato e la non necessità di fare comunicazione per l’applicazione del regime.   Iniziano i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate in […]

Leggi di più

I contenuti di questo sito sono coperti da copyright - 2016 PORTALE UFFICIALE dei CDL di NAPOLI - Powered by WSTAFF