Il Portale per i CDL di Napoli - Organo Ufficiale dell'Ordine

 
“La Regione comunica……………” filo diretto con l’Assessorato al Lavoro della Regione Campania N. 01/2018

Tirocini extracurriculari. La Regione Campania recepisce le linee guida nazionali, contestualizzandole alle proprie esigenze territoriali, approvando il nuovo regolamento con il D.G.R. N. 103 del 20.02.2018. A breve, quindi, anche in Campania entreranno in vigore nuove regole per i tirocini formativi e di orientamento. 

 

Le interessanti novità e le condizioni di miglior favore previste per le aziende campane, giustificano ampiamente il ritardo con cui la Regione Campania ha recepito le linee guida di cui all’accordo Conferenza Stato – Regioni del 25.5.2017. Queste ultime, infatti, sarebbero dovute essere recepite entro un termine ordinatorio e non vincolante di 6 mesi dalla loro emanazione dalle Regioni che in materia hanno competenza legislativa esclusiva.

La finalità perseguita dall’accordo sulle linee guida, e dalle normative regionali che ne discendono, è senz’altro quella di valorizzare l’istituto del tirocinio extracurricolare come misura di politica attiva del lavoro.

Purtroppo negli ultimi anni l’utilizzo del tirocinio è stato in alcuni casi distorto.

Per questo si è temuto, per l’ansia di arginare questo deprecabile fenomeno, addirittura in un ridimensionamento dell’istituto.

Invece, è emerso un apprezzabile senso di responsabilità da parte di Stato e Regioni che si sono messi al lavoro per superare le criticità emerse nei primi anni di attuazione delle discipline regionali; rafforzare la vigilanza sulla qualità e la genuinità dell’istituto al fine di limitare gli usi distorti.

Le linee guida si sono poste, dunque, come una norma di indirizzo comune per fissare degli standard minimi di funzionamento del tirocinio nelle diverse Regioni. 

La nostra Regione, partendo da questo schema, ha approvato il nuovo regolamento di funzionamento del tirocinio extracurricolare contestualizzando la norma alle peculiari esigenze del tessuto socio economico del territorio campano.  L’iter di produzione normativa prevede ancora qualche passaggio prima della definitiva entrata in vigore, con la pubblicazione sul BURC, ed a meno di ulteriori e non prevedibili modifiche, queste sono le principali novità, tutte finalizzate a correggerne eventuali utilizzi impropri ed a valorizzare la funzione del tirocinio, responsabilizzando il sistema.

Destinatari: oltre a disoccupati, soggetti svantaggiati e disabili, il tirocinio può essere attivato anche per:

  • Persone già occupate che siano in cerca di altra occupazione;
  • lavoratori beneficiari di strumenti di sostegno al reddito in costanza di rapporto di lavoro, così come previsto dal D.Lgs n. 150/2015;
  • lavoratori a rischio di disoccupazione, ovvero lavoratori in forza presso aziende con unità operative ubicate in Campania interessati da provvedimenti di Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria (CIGS) per crisi aziendale, CIGS per procedure concorsuali/cessazione attività, CIGS per riconversione aziendale, ristrutturazione e riorganizzazione o Cassa Integrazione Guadagni (CIG) in deroga e lavoratori di imprese che aderiscono ai contratti di solidarietà.

Durata: diviene di 12 mesi senza alcuna distinzione tra i tirocini formativi (prima era 6 mesi) e di inserimento/reinserimento. Rimane invariata a 24 mesi per disabili. Viene, invece, introdotta una durata minima di 2 mesi; 1 mese in caso di attività stagionali. Viene anche disciplinata la durata dei tirocini estivi rivolto a studenti che va da 14 a 45 giorni.

Professionisti: non sono attivabili tirocini per professionisti abilitati o qualificati all’esercizio di professioni per attività tipiche riservate alla professione.

Indennità di partecipazione al tirocinante: prevista nella misura lorda mensile di € 500,00.

Precedenti rapporti: è necessario che il tirocinante non abbia avuto alcun rapporto di lavoro, di collaborazione, o un incarico (prestazioni di servizi) con il medesimo soggetto ospitante nei due anni precedenti all’attivazione del tirocinio. E’ possibile attivare un tirocinio nell’ipotesi in cui il tirocinante abbia svolto prestazioni di lavoro accessorio per il medesimo soggetto ospitante per non più di 140 ore nei 180 giorni precedenti l’attivazione.

Numero di tirocini attivabili: Variabile in proporzione alle dimensioni dell’unità operativa. Nel computo della forza lavoro si tiene conto anche dei dipendenti a tempo determinato anche in somministrazione. Sono esclusi invece gli apprendisti.

  • Da zero a 5 dipendenti: 1 tirocinante
  • Da 6 a 10 dipendenti: 2 tirocinanti
  • Da 11 a 15 dipendenti: 3 tirocinanti
  • Da 16 a 20 dipendenti: 4 tirocinanti
  • Oltre 20 dipendenti: il 20% dei lavoratori computabili

Premialità: i soggetti ospitanti con unità operative aventi più di 20 dipendenti a tempo indeterminato potranno procedere all’attivazione di nuovi tirocini, nelle misure indicate dal regolamento, oltre la quota di contingentamento del 20% prevista, subordinatamente alla quantità di contratti di lavoro dipendente della durata di almeno 6 mesi (in caso di part-time deve essere pari almeno al 50% delle ore settimanali previste dal contratto collettivo applicato dal soggetto ospitante) stipulati a favore dei precedenti stagisti.

Limiti al tutoraggio: Il Tutor del soggetto promotore può accompagnare fino ad un massimo di 20 tirocinanti contemporaneamente. Il limite non opera se gli stessi sono avviati presso lo stesso soggetto ospitante e con medesime finalità formative. Il Tutor del soggetto ospitante, invece, può accompagnare contemporaneamente al massimo 3 tirocinanti

Documentazione: costituiscono documenti necessari all’attivazione, al corretto svolgimento del tirocinio ed all’adeguamento allo standard minimo di servizio a livello nazionale, la Convenzione tra soggetto promotore e ospitante, il PFI (Progetto Formativo Individuale), il Dossier individuale e l’attestazione finale. E’ altresì prevista la compilazione da parte del tirocinante di un questionario di gradimento relativo all’esperienza svolta, su format che sarà predisposto dalla Regione.

Disciplina sanzionatoria: sono previste sanzioni (da 1.000,00 a 6.000,00 euro) a carico dell’ospitante in caso di mancata erogazione dell’indennità di partecipazione. Inoltre, per le «violazioni non sanabili», ossia nei casi in cui il tirocinio sia attivato senza il rispetto delle condizioni e dei limiti stabiliti, è prevista l’intimazione della cessazione del tirocinio e l’interdizione per 12 mesi, rivolta al soggetto promotore e/o a quello ospitante, dall’attivazione di tirocini. In caso di «violazioni sanabili», ossia di inadempienza dei compiti assegnati ai soggetti promotori, ai soggetti ospitanti o ai tutor, è invece previsto un invito alla regolarizzazione, senza alcuna sanzione. Se rimasto inascoltato, l’invito sarà tuttavia seguito dalle medesime sanzioni previste per le violazioni non sanabili. In caso di reiterazione l’interdizione sarà per un periodo più lungo. L’interdizione opererà nei confronti dell’ospitante anche nei casi di riqualificazione in lavoro subordinato ad opera dell’ I.N.L..

Non resta, dunque, che attendere la definitiva entrata in vigore di cui vi daremo notizia.

Buon lavoro

Ad maiora

IL PRESIDENTE
EDMONDO DURACCIO

(*) Rubrica contenente informazioni riservate ai soli iscritti all’Albo dei Consulenti del Lavoro di Napoli. Riproduzione, anche parziale, vietata.

Redazione a cura della Commissione Comunicazione Istituzionale del CPO di Napoli.

ED/FC

“La Regione comunica……………” filo diretto con l’Assessorato al Lavoro della Regione Campania N. 02/2019

La Giunta Regionale della Campania, presieduta dal Governatore Vincenzo De Luca, nella seduta del 17 aprile scorso, ha deliberato la costituzione di una “cabina di regia” per le libere professioni affidandola agli Assessori Marciano (Formazione) e Marchiello (Attività Produttive). La deliberazione preceduta da una pre-riunione degli Ordini, voluta direttamente dal Governatore De luca, alla quale […]

Leggi di più

“La Regione comunica……………” filo diretto con l’Assessorato al Lavoro della Regione Campania N. 01/2019

Ancora un successo per la Consulta dei Presidenti dei CPO della Campania ed ulteriore segnale di vicinanza dell’Assessore al Lavoro della ns. Regione, Dott.ssa Sonia Palmeri. A completamento, integrazione e specificazione della Legge Regionale n. 59 del 29/12/2018, in BURC n.100 pari data, sull’equo compenso, è intervenuta la Delibera della Giunta Regionale n. 155 del […]

Leggi di più

“La Regione comunica……………” filo diretto con l’Assessorato al Lavoro della Regione Campania N. 08/2018

Mentre a livello politico si parla, ancora, di “reddito di cittadinanza” procurando sbalzi di umori a quanti vi avevano posto un’aspettativa, in Regione Campania va avanti l’unico strumento “analogo” vale a dire il REI. Il 10 Maggio scorso nell’ambito della Conferenza Stato/Regioni ed Enti Locali sul riparto della somma stanziata per il Reddito di inclusione, […]

Leggi di più

“La Regione comunica……………” filo diretto con l’Assessorato al Lavoro della Regione Campania N. 07/2018

Continua l’operatività della Regione Campania e dell’Assessorato al Lavoro, diretto dalla Dottoressa Sonia Palmeri, per l’occupazione o suoi approcci. Dal 7 Maggio è in vigore il nuovo Regolamento Regionale sui Tirocini Extracurriculari, n. 4 del 7 Maggio 2018, essendo stato pubblicato sul BURC. Recepite le nuove linee guida nazionali con ampliamento dei destinatari ed aumento […]

Leggi di più

“La Regione comunica……………” filo diretto con l’Assessorato al Lavoro della Regione Campania N. 06/2018

Ulteriore riconoscimento all’operatività dell’Assessore al Lavoro della Regione Campania, Sonia Palmeri. Rappresenterà tutte le Regioni d’Italia presso la Consulta Nazionale per l’integrazione in ambiente di lavoro delle persone con disabilità. La Consulta è istituita presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri e l’11 Aprile prossimo è prevista la seduta di insediamento.  Gli auguri del CPO […]

Leggi di più

“La Regione comunica……………” filo diretto con l’Assessorato al Lavoro della Regione Campania N. 05/2018

Il 13 Marzo scorso la Giunta Regionale della Campania ha deliberato il “Piano di Rafforzamento triennale dei Servizi Pubblici della Regione Campania”. Stanziati 16 mln di euro. I dipendenti dei Centri per l’Impiego passano dalla Provincia alla Regione e, quindi, sotto l’egida dell’Assessorato Regionale.   Nel corso della campagna elettorale abbiamo sentito parlare più volte […]

Leggi di più

“La Regione comunica……………” filo diretto con l’Assessorato al Lavoro della Regione Campania N. 04/2018

Rifinanziato in Campania il “programma” di Garanzia Giovani dopo la deliberazione della Commissione Europea del 18 Dicembre 2017 e il Decreto ANPAL. Per il periodo 2018/2020 stanziati in favore della nostra Regione 221 milioni di euro. Ieri la Giunta Regionale, su proposta dell’Assessore Sonia Palmeri, ha approvato la delibera che prende formalmente atto del nuovo […]

Leggi di più

“La Regione comunica……………” filo diretto con l’Assessorato al Lavoro della Regione Campania N. 03/2018

L’Assessorato al Lavoro della Regione Campania si occuperà della formazione del personale delle piccole amministrazioni comunali in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro. Altra lodevole iniziativa per il mondo del lavoro in generale. Ed intanto il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, conferisce all’Assessore Sonia Palmeri l’onorificenza di “Cavaliere al merito della Repubblica […]

Leggi di più

“La Regione comunica……………” filo diretto con l’Assessorato al Lavoro della Regione Campania N. 02/2018

Focus della Regione Campania sul “lavoro al femminile” ed ulteriori provvidenze e misure specifiche finalizzate al rispetto delle pari opportunità nel mercato del lavoro. Altro importante intervento dell’Assessore Regionale al Lavoro della Campania, Sonia Palmeri. Stabilita una programmazione triennale per ben 26,5 milioni.   Non solo le classiche e conosciute misure di “politiche attive” sulle […]

Leggi di più

“La Regione comunica……………” filo diretto con l’Assessorato al Lavoro della Regione Campania N. 01/2017

L’Assessore al Lavoro della Regione Campania, Dottoressa  Sonia Palmeri, dopo la sua partecipazione al IX Congresso Nazionale dei Consulenti del Lavoro a Napoli, Teatro Augusteo, ha voluto inviarci, in occasione del 1° Maggio, il suo pensiero sul LAVORO. Riteniamo di dover sottoporre queste sue riflessioni alla vostra attenzione.   I colleghi campani che hanno partecipato […]

Leggi di più

I contenuti di questo sito sono coperti da copyright - 2016 PORTALE UFFICIALE dei CDL di NAPOLI - Powered by WSTAFF