Il Portale per i CDL di Napoli - Organo Ufficiale dell'Ordine

 
N° 02/2021 del 13/01/2021

L’Agenzia delle Entrate, con il comunicato stampa del 1° dicembre scorso, ha assicurato che con la Lotteria degli scontrini non ci sarà nessun tracciamento degli acquisti.

 

L’Agenzia delle Entrate, con il comunicato stampa dell’1 dicembre 2020, ha formalmente rassicurato i contribuenti sul fatto che non ci sarà nessun tracciamento sugli acquisti effettuati in relazione alla Lotteria degli Scontrini.

La Lotteria degli scontrini

La lotteria degli scontrini è il nuovo “accattivante” metodo di contrasto all’evasione fiscale, che punta a stimolare al corretto adempimento degli obblighi IVA con la promessa di lauti premi in denaro.

Stando alle novità contenute nella Legge di Bilancio 2021, alla lotteria degli scontrini viene affidato anche il compito di incentivare i consumatori a scegliere metodi di pagamento tracciabili, abbandonando progressivamente l’utilizzo di denaro contante.

Sono queste le motivazioni alla base del gioco a premi di Stato, che comunque, sarà a partecipazione facoltativa: solo chi comunicherà il codice al commerciante concorrerà alle estrazioni, e comunque potranno partecipare alla lotteria degli scontrini tutte le persone fisiche maggiorenni residenti in Italia che effettuano acquisti di beni o servizi, fuori dall’esercizio di attività di impresa, arte o professione.

Il gioco a premi anti evasione si lega all’obbligo di memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi per tutti gli operatori IVA, il cosiddetto scontrino elettronico obbligatorio già dallo scorso 1° gennaio 2020.

La lotteria degli scontrini sarà la prima misura anti-evasione che coinvolgerà direttamente il consumatore, il quale al momento dell’emissione dello scontrino dovrà fornire al rivenditore del bene o al professionista il proprio codice lotteria per poter partecipare all’estrazione dei premi mensili ed annuali previsti.

Il codice rilasciato finirà nel calderone di dati che il titolare di partita IVA dovrà trasmettere all’Agenzia delle Entrate che, a sua volta, fornirà le informazioni necessarie per l’estrazione a sorte all’Agenzia dei Monopoli.

L’art. 141 del DL n. 34 del 19 maggio 2020 (id: Decreto Rilancio) ha modificato la data di avvio della lotteria degli scontrini, spostandola di fatto al 1° gennaio 2021 (termine, da ultimo, differito al 01.02.2021 dal decreto Milleproroghe – DL 183/2020 del 30.12.20), anche se l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (id: ADM) ha già da tempo attivato un portale riservato a quanti vorranno partecipare alla lotteria, raggiungibile all’indirizzo “www.lotteriadegliscontrini.gov.it”.

I premi per i consumatori

Per ogni euro speso verrà assegnato un biglietto virtuale per partecipare alla lotteria degli scontrini. Si avrà diritto ad un massimo di 1000 biglietti virtuali per acquisti di importo pari o superiore a 1000 euro. Con 10 scontrini si potranno quindi ottenere fino a 10.000 biglietti virtuali, 100 scontrini fino a 100.000 biglietti virtuali e così via. Nel caso di spese superiori ad un euro, la cifra decimale superiore a 49 centesimi produrrà comunque un altro biglietto virtuale.

I premi per gli esercenti

Non solo i consumatori ma anche gli esercenti potranno trarre benefici della lotteria degli scontrini, ma soltanto per i pagamenti con moneta tracciabile, carte o bancomat. In favore di commercianti ed artigiani, la lotteria cashless prevede l’estrazione di fine anno di un premio pari ad 1 milione di euro e quelle mensili per una somma pari a 20.000 euro. Dal 1° gennaio 2021 le estrazioni settimanali consentiranno di portare a casa una somma pari a 5.000 euro a 15 fortunati negozianti. Inoltre, nel caso di vincita da parte del consumatore sarà attribuito un premio anche all’esercente.

Le regole

Nella homepage del portale della Lotteria degli Scontrini, il countdown segnala che mancano oramai poco meno di 30 giorni alla partenza, e nella sezione delle FAQ e in quella dei moduli informativi del portale si spiegano tutti i meccanismi di funzionamento della nuova lotteria. L’ADM mette a disposizione il proprio know how nel settore dei giochi e si prepara alle nuove estrazioni, mobilitando anche la rete delle strutture territoriali dove i vincitori dovranno recarsi per l’identificazione e l’indicazione delle modalità di pagamento dei premi in palio, che sono numerosissimi e cospicui, e che a regime saranno distribuiti, sia a chi compra sia a chi vende, attraverso estrazioni settimanali, mensili e annuali.

Il codice Lotteria

Nella sezione del sito istituzionale “PARTECIPA ORA”, che è già attiva a partire dal 1° dicembre 2020 nell’area pubblica del portale, è possibile generare il codice lotteria, un codice alfanumerico e codice a barre, abbinato al codice fiscale, che consente di partecipare alla Lotteria degli scontrini se esibito all’esercente al momento dell’acquisto.

Successivamente alla partenza, il Sistema Lotteria riceverà, a fronte di ogni acquisto, esclusivamente i dati riguardanti l’importo speso, la modalità di pagamento e il Codice Lotteria, non consentendo, quindi, il tracciamento degli acquisti.

Le rassicurazioni delle Entrate

I dati acquisiti sono destinati a essere utilizzati solo ed esclusivamente ai fini delle estrazioni e per consentire all’Agenzia Dogane e Monopoli di risalire al consumatore in caso di vincita.

Il parere del Garante della Privacy

Le modalità tecniche relative alle operazioni di estrazione, l'entità e il numero dei premi messi a disposizione nonché ogni altra disposizione necessaria per l'attuazione della lotteria, è stata sottoposta alla preventiva e attenta valutazione del Garante per la Protezione dei Dati Personali che, a seguito di numerose e approfondite interlocuzioni ha espresso il proprio parere favorevole sull’iniziativa.

Per approfondire

E’ possibile trovare ulteriori notizie per gli approfondimenti del caso, collegandosi al seguente link:

https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/documents/20143/2961323/Cs_congiunto_Lotteria+degli+scontrini_01122020/5f2e5c97-c6d4-8e12-8315-1884320540bb

 

Ad maiora

IL PRESIDENTE
Edmondo Duraccio

 

 (*) Rubrica riservata agli iscritti nell’Albo dei Consulenti del Lavoro della Provincia di Napoli. E’ fatto, pertanto, divieto di riproduzione anche parziale. Diritti legalmente riservati agli Autori

ED/FC/FT

N° 06/2021 del 20/01/2021

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con la circolare n° 19 del 21 dicembre scorso, ha fornito indicazioni in merito alla sospensione degli obblighi di assunzione di persone con disabilità   Con la circolare n. 19 del 21 dicembre 2020, il Ministero del Lavoro ha fornito nuovi chiarimenti in ordine alla sospensione dell’obbligo […]

Leggi di più

N° 05/2021 del 19/01/2021

L’Inps, con il messaggio n° 30 del 5 gennaio scorso, ha fornito chiarimenti in merito alla fruizione dell’esonero ex D.L. n. 104/2020 per le aziende con dipendenti iscritti alla gestione pubblica   Con il messaggio n. 30 del 5 gennaio 2021, l’INPS ha fornito chiarimenti relativi all’esonero contributivo previsto dall’art. 3 del D.L. n. 104/2020 […]

Leggi di più

N° 04/2021 del 15/01/2021

L’Agenzia delle Entrate, con il provvedimento n° 376631 dell’11 dicembre scorso, ha concesso un anno di proroga per la validità delle deleghe per l'utilizzo dei servizi di fatturazione elettronica messi a disposizione dall'Agenzia delle Entrate.   Con un "comunicato stampa" del 11 dicembre 2020, l'Agenzia delle Entrate, ha annunciato il contenuto del Provvedimento n°376631 di […]

Leggi di più

N° 03/2021 del 14/01/2021

L’Agenzia delle Entrate, con l’interpello n° 578 del 10 dicembre scorso, ha precisato che gli emolumenti erogati a persona fisica non residente a seguito di verbale di conciliazione per mancata stipula di un contratto di lavoro si qualificano come redditi di lavoro dipendente.   Con la risposta ad Interpello del 10 dicembre 2020 n°578, l'Agenzia […]

Leggi di più

N° 01/2021 del 12/01/2021

L’Inps, con la circolare n° 143 del 9 dicembre 2020, fornisce nuove indicazioni in merito al versamento del contributo addizionale da parte delle aziende che attivino il contratto di espansione.   Con la circolare n. 143 del 9 dicembre 2020, l’INPS, recependo le nuove indicazioni fornite dal Ministero del Lavoro e discostandosi da quanto già […]

Leggi di più

N° 182/2020 del 18/12/2020

La Corte costituzionale, sentenza n° 254 del 26 novembre 2020, ha dichiarato l’inammissibilità delle questioni di legittimità costituzionale sollevate sulle disposizioni del Jobs Act relative ai licenziamenti collettivi intimati in violazione dei criteri di scelta, rimarcando il ruolo fondamentale rivestito dalla leale collaborazione tra la Corte di Giustizia UE ed i Giudici nazionali in vista […]

Leggi di più

N° 181/2020 del 17/12/2020

L’INL, con la nota n° 1050 del 26 novembre scorso, ha fornito chiarimenti sulla definizione di lavoratore notturno   Con nota n. 1050 del 26 novembre 2020, l’Ispettorato Nazionale del Lavoro ha fornito nuovi chiarimenti relativamente al lavoro notturno ed alla definizione di lavoratore notturno, con riferimento all’ambito di intervento lasciato alla contrattazione collettiva. Nel […]

Leggi di più

N° 180/2020 del 16/12/2020

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro, con la nota n° 1046 del 26 novembre 2020, ha precisato che il personale acquisito dall’appaltatore subentrante non dovrà essere computato nella quota di riserva ex art. 3 della L. 68/99 ai fini dell’obbligo di assunzione di soggetti protetti.   L’Ispettorato Nazionale del Lavoro, con la nota in commento, riprendendo l’interpretazione […]

Leggi di più

N° 179/2020 del 15/12/2020

L’INL, con la nota n° 1037 del 25 novembre scorso, ha fornito precisazioni in materia di accertamento degli illeciti del committente di appalti labour intensive.   Con la nota n. 1037 del 25 novembre 2020, l’Ispettorato Nazionale del Lavoro ha fornito chiarimenti in merito alla verifica degli illeciti a carico del committente negli appalti cosiddetti […]

Leggi di più

N° 178/2020 del 11/12/2020

L’INPS, con circolare n° 132 del 20 novembre 2020, ha fornito ulteriori istruzioni operative per poter fruire del congedo per figli in quarantena scolastica o per i quali sia stata disposta la sospensione della didattica in presenza   L'INPS con circolare n° 132 del 20 novembre 2020 fornisce ulteriori istruzioni operative per poter fruire del […]

Leggi di più

Privacy Policy
Cookie Policy
Termini e Condizioni

I contenuti di questo sito sono coperti da copyright - 2016 PORTALE UFFICIALE dei CDL di NAPOLI - Powered by WSTAFF