Il Portale per i CDL di Napoli - Organo Ufficiale dell'Ordine

 
N° 03/2020 del 09/01/2020

L'Inps, con il messaggio n° 4658 del 13 dicembre scorso, ha fornito ulteriori chiarimenti in relazione alle modalità di fruizione della indennità di disoccupazione NASPI in forma anticipata e rioccupazione con contratto di collaborazione.

 

L’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale, con il Messaggio n° 4658 del 13 dicembre 2019, fornisce indicazioni e chiarimenti in relazione alla corretta applicazione dell'art. 8, comma 1, del Decreto legislativo 4 marzo 2015, n°22 che prevede, per il lavoratore avente diritto alla corresponsione dell’indennità NASpI, la possibilità di richiedere la liquidazione anticipata, in un’unica soluzione, dell’importo complessivo della predetta indennità, a titolo di incentivo all’avvio di un’attività autonoma o di impresa individuale o per la sottoscrizione di una quota di capitale sociale di una cooperativa nella quale il rapporto mutualistico ha ad oggetto la prestazione di attività lavorativa da parte del socio.

Come noto, il Decreto legislativo 4 marzo 2015, n°22, recante "disposizioni per il riordino della normativa in materia di ammortizzatori sociali in caso di disoccupazione involontaria e di ricollocazione dei lavoratori disoccupati, in attuazione della Legge 10 dicembre 2014, n. 183", prevede, all'art. 8 (id: incentivo all’autoimprenditorialità):

1. Il lavoratore avente diritto alla corresponsione della NASpI può richiedere la liquidazione anticipata, in unica soluzione, dell’importo complessivo del trattamento che gli spetta e che non gli è stato ancora erogato, a titolo di incentivo all’avvio di un’attività lavorativa autonoma o di impresa individuale o per la sottoscrizione di una quota di capitale sociale di una cooperativa nella quale il rapporto mutualistico ha ad oggetto la prestazione di attività lavorative da parte del socio.

2. L’erogazione anticipata in un’unica soluzione della NASpI non dà diritto alla contribuzione figurativa, né all’Assegno per il nucleo familiare.

3. Il lavoratore che intende avvalersi della liquidazione in un’unica soluzione della NASpI deve presentare all’INPS, a pena di decadenza, domanda di anticipazione in via telematica entro trenta giorni dalla data di inizio dell’attività lavorativa autonoma o di impresa individuale o dalla data di sottoscrizione di una quota di capitale sociale della cooperativa.

4. Il lavoratore che instaura un rapporto di lavoro subordinato prima della scadenza del periodo per cui è riconosciuta la liquidazione anticipata della NASpI è tenuto a restituire per intero l’anticipazione ottenuta, salvo il caso in cui il rapporto di lavoro subordinato sia instaurato con la cooperativa della quale il lavoratore ha sottoscritto una quota di capitale sociale.

L'Istituto, con il Messaggio in esame specifica che, nella disposizione normativa sopra richiamata, non trova disciplina l’ipotesi della rioccupazione con rapporto di lavoro parasubordinato da parte del beneficiario dell’indennità NASpI in forma anticipata nel periodo teorico di spettanza della stessa.

In detta ultima fattispecie può verificarsi che il rapporto di collaborazione cessi durante il periodo teorico di spettanza della prestazione NASpI, già percepita dal soggetto in forma anticipata in unica soluzione, e che il lavoratore, in ragione di detta cessazione presenti domanda di indennità di disoccupazione DIS-COLL. In tale caso, qualora si riconoscesse il diritto anche all’indennità DIS-COLL, il soggetto interessato potrebbe ricevere per lo stesso periodo una duplice tutela contro la disoccupazione involontaria, in ragione della sovrapposizione tra le due prestazioni di disoccupazione (NASpI in forma anticipata e DIS-COLL).

Al fine di evitare che ciò avvenga, nell’ipotesi di rioccupazione con contratto di collaborazione coordinata e continuativa nel periodo teorico di spettanza di una NASpI erogata in forma anticipata, qualora detto rapporto di collaborazione cessi durante il predetto periodo teorico, il collaboratore può accedere alla prestazione DIS-COLL, ma la stessa potrà essere riconosciuta, qualora ne ricorrano tutti i requisiti legislativamente previsti, per le sole mensilità che non si sovrappongono al periodo teorico di spettanza dell’indennità NASpI.

Nella diversa ipotesi in cui, invece, sempre a seguito di rioccupazione con contratto di collaborazione durante il periodo teorico di spettanza dell’indennità NASpI, il rapporto di collaborazione cessi dopo la fine del periodo teorico di spettanza della NASpI, la prestazione DIS-COLL potrà essere riconosciuta per tutto il periodo di spettanza, non essendovi sovrapposizione tra le due prestazioni di disoccupazione (NASpI anticipata e DIS-COLL) nel medesimo arco temporale.

Ad maiora

IL PRESIDENTE    
Edmondo Duraccio

 (*) Rubrica riservata agli iscritti nell’Albo dei Consulenti del Lavoro della Provincia di Napoli. E’ fatto, pertanto, divieto di riproduzione anche parziale. Diritti legalmente riservati agli Autori

ED/FC/PDN

 

 

 

N° 126/2021 del 30/07/2021

L’INL con la nota n° 10962 del 5 luglio scorso, ha fornito nuove indicazioni in merito alla disciplina applicabile ai lavoratori “fragili”   Con nota n. 10962 del 5 luglio 2021, l’Ispettorato Nazionale del Lavoro ha fornito chiarimenti in merito alla disciplina applicabile ai lavoratori cosiddetti “fragili”, alla luce del perdurare dell’emergenza sanitaria da COVID-19. […]

Leggi di più

N° 125/2021 del 29/07/2021

L’INL, con nota n° 5186 del 16 luglio scorso, ha comunicato il riavvio delle procedure ex art. 7 della L. 604/66 a fronte dell’ormai venir meno, per le aziende industriali (no codici ATECO 13, 14 e 15), del divieto di licenziamento.   L'Ispettorato nazionale del Lavoro, con la nota in oggetto, riepiloga – ad oggi […]

Leggi di più

N° 124/2021 del 28/07/2021

Il Garante per la protezione dei dati personali, con il provvedimento n. 9667201 del 27 maggio scorso, ha dettato le istruzioni per l'utilizzo della nuova procedura telematica disponibile dal 1^ luglio 2021 per la notifica delle violazioni dei dati personali.   Con il Provvedimento n° 9667201 del 27 maggio 2021, il Garante per la privacy […]

Leggi di più

N° 123/2021 del 27/07/2021

Il Ministero delle Finanze, Decreto del 21 giugno 2021 pubblicato in G.U. n. 168 del 15 luglio 2021, ha reso noto che la fatturazione elettronica delle cessioni di beni fra operatori economici italiani e sammarinesi sarà obbligatoria dal 1° luglio 2022.   Il Ministero dell’Economia e delle Finanze, con il Decreto del 21/06/2021, ha comunicato […]

Leggi di più

N° 122/2021 del 26/07/2021

L’Agenzia delle Entrate, con il provvedimento 180139 del 6 luglio scorso, ha comunicato le modalità di presentazione e le specifiche tecniche dei modelli per il contributo a Fondo Perduto per i locatori che riducono il canone di locazione.   L'Agenzia delle Entrate, con la pubblicazione del provvedimento 18139/2021 del 06/07/2021, ha approvato le modalità tecniche, […]

Leggi di più

N° 121/2021 del 23/07/2021

L’INPS, con messaggio n° 2564 del 9 luglio 2021, comunica le istruzioni per il riesame delle domande respinte in merito all’indennità una tantum prevista dal Decreto Sostegni.   L’INPS con il messaggio 2564 del 9 luglio 2021, illustra le modalità di gestione delle istruttorie relative alle eventuali domande di riesame presentate dai richiedenti le indennità […]

Leggi di più

N° 120/2021 del 22/07/2021

L’Inps, con la circolare n° 99 dell’8 luglio scorso, ha fornito le prime indicazioni in merito alle novità apportate alla materia degli ammortizzatori sociali covid 19 dalla legge n. 69/2021 di conversione del decreto sostegni.   Con la circolare n. 99 dell’8 luglio 2021, l’INPS ha fornito le prime indicazioni in merito alle modifiche apportate […]

Leggi di più

N° 119/2021 del 21/07/2021

L’INL, con la nota n° 4639 del 2 luglio scorso, detta – al proprio corpo ispettivo – le indicazioni per procedere alle verifiche sul c.d. “stress termico”, ricordando – altresì – che le aziende potranno ricorrere alla cigo in presenza di temperature superiori ai 35° C.   L’Ispettorato Nazionale del Lavoro, con la nota n° […]

Leggi di più

N° 118/2021 del 20/07/2021

L’Agenzia delle Entrate, con il provvedimento prot. 183994 dell’8 luglio 2021, comunica l’avvio sperimentale del servizio di bozze per una serie di dichiarativi fiscali.   L’Agenzia delle Entrate, con il provvedimento 183994 dell’8 luglio 2021, comunica l’avvio, ancorché in via sperimentale, della predisposizione da parte dell’Agenzia delle Entrate, per i soggetti passivi IVA residenti e […]

Leggi di più

N° 117/2021 del 19/07/2021

L’Agenzia delle Entrate, con la risposta ad interpello n° 457 del 7 luglio scorso, ha precisato che sono imponibili ai fini IVA le prestazioni didattiche rese da relatori professionisti indipendenti a favore di Ordini professionali e Scuole di alta formazione.   L'Agenzia delle Entrate, con la risposta ad Interpello n° 457 del 7 luglio 2021, […]

Leggi di più

Privacy Policy
Cookie Policy
Termini e Condizioni

I contenuti di questo sito sono coperti da copyright - 2016 PORTALE UFFICIALE dei CDL di NAPOLI - Powered by WSTAFF