Il Portale per i CDL di Napoli - Organo Ufficiale dell'Ordine

 
N. 03/2020 DEL 10/02/2020

L’ENPACL HA INVIATO AL CPO DI NAPOLI UN ELENCO DI 104 CONSULENTI DEL LAVORO DI QUESTA PROVINCIA CHE HANNO OMESSO, PER UN MINIMO DI 2 VOLTE, L’INVIO DELLA DICHIARAZIONE OBBLIGATORIA DEI REDDITI E/O DEL VOLUME DI AFFARI AL FINE DI DETERMINARE CORRETTAMENTE L’IMPORTO DELLA CONTRIBUZIONE SOGGETTIVA ED INTEGRATIVA DOVUTA. L’OBBLIGATORIETA’ DELLA DICHIARAZIONE E’ STABILITA DALL’ART. 40 DEL REGOLAMENTO DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA. IL CPO PROVVEDERA’ AD INVIARE AI TRASGRESSORI UNA “DIFFIDA AD ADEMPIERE” E, ALL’ESITO NEGATIVO, DEFERIRLI AL CONSIGLIO DI DISCIPLINA TERRITORIALE IN QUANTO IL MANCATO INVIO DELLA DICHIARAZIONE COSTITUISCE UN ILLECITO DISCIPLINARE DEMANDATO ALLA COMPETENZA DEI CPO AI SENSI DELL’ART. 17, COMMA 5, DELLA LEGGE 5 AGOSTO 1991 N. 249. LA DICHIARAZIONE VA SEMPRE INVIATA ANCHE SE “A ZERO”.

 

Nella nostra qualità di Delegati dell’Assemblea ENPACL eravamo a conoscenza fin dal 28 novembre 2019 che l’Ente avrebbe attuato le disposizioni contenute nell’art. 17, comma 5, della Legge 5 agosto 1991 n. 249 in danno degli associati che non avessero inviato per un minimo di due annualità la “dichiarazione obbligatoria” dei redditi e dei volumi di affari prevista dall’art. 40 del Regolamento di Previdenza e di Assistenza.

Questi due dati, come noto, sono importanti e necessari per determinare l’importo dell’obbligazione contributiva a carico degli associati giacchè la contribuzione soggettiva si calcola in ragione del 12% sul reddito professionale e quella integrativa, a carico dei clienti, è il 4% dell’onorario professionale.

Il 28 novembre scorso l’Assemblea dei Delegati ha approvato un “Provvedimento straordinario di incentivazione alla regolarità contributiva”, una sorta di condono contenente condizioni agevolative per mettersi in regola sulla contribuzione non versata (sia soggettiva che integrativa) dal 1997 al 2018.

Tale provvedimento, di cui vi abbiamo dato ampia informativa e sul quale, a breve, si svolgerà un Convegno, organizzato dai cinque CPO della Campania, a Salerno, prevede che la somma aggiuntiva sia doppia nel caso l’iscritto non abbia inviato TUTTE le dichiarazioni obbligatorie entro la data di ratifica dello stesso ad opera del Ministero Vigilante. Tale data dovrebbe essere prossima. Si parla, infatti, degli inizi di marzo.

In quella stessa sede, il Presidente Visparelli annunciò, comunque, che ai principi di gennaio, i CPO sarebbero stati coinvolti, ai sensi dell’art. 17, comma 5, della legge 5 agosto 1991 n. 249.

Questa norma prevede che in caso di reiterata omissione nell’invio delle dichiarazioni obbligatorie la fattispecie venga segnalata ai CPO per i procedimenti disciplinari.

Il CPO di Napoli ci ha informato che, con nota di accompagnamento Prot. 2020/0001077 del 10/01/2020, è stato richiesto dall’ENPACL l’apertura delle procedure disciplinari in danno di 104 Consulenti del Lavoro iscritti nell’albo provinciale di Napoli per reiterata omessa dichiarazione obbligatoria.

Occorre precisare a questo punto che, prima di richiederne il deferimento, ciascuno di questi 104 colleghi, di cui non conosciamo i nominativi per motivo di privacy, è stato avvisato dall’Ente dell’entità dell’inadempienza ed invitato a provvedere.

E, pertanto, il deferimento al CPO è solo in virtù del mancato adempimento nonostante “l’invito” dell’ENPACL.

Ora il CPO, pur non essendo un atto dovuto, procederà, by PEC, a diffidare gli interessati affinchè provvedano, attraverso la loro area riservata nel sito enpacl, a sanare l’inadempienza entro e non oltre 10 giorni e darne, nello stesso termine, prova al CPO.

In caso di mancato riscontro e, quindi, di esito negativo di tale “diffida”, saranno deferiti al Consiglio di Disciplina Territoriale e la sanzione non potrà che essere la sospensione dall’esercizio della professione fino all’avvenuto adempimento in quanto la fattispecie è equiparabile al mancato versamento della quota di iscrizione all’Ordine.

La dichiarazione obbligatoria va sempre inviata anche nel caso in cui nell’anno di imposta sia il reddito che il volume di affari abbiano valore “zero”.

Del pari, il reddito va dichiarato a partire dall’anno 2013, anno di entrata in vigore della riforma Enpacl, la cui contribuzione andava, per la prima volta, calcolata in ragione del 12% sul reddito dell’anno precedente (id: 2012).

Le dichiarazioni obbligatorie si inviano entro il giorno 16 del mese di settembre di ciascun anno ed i valori (volume di affari e reddito professionale) afferiscono il periodo d’imposta precedente.

Nella diffida ad adempiere che il CPO di Napoli invierà troverete tre distinte colonne. La prima contiene l’anno in cui doveva essere inviata la dichiarazione obbligatoria, la seconda “l’anno di imposta” a cui si riferiscono il volume di affari e/o il reddito professionale non comunicato, la terza la tipologia di comunicazione da inviare e cioè V (id: Volume di Affari), VR (Volume di affari e reddito).

Vi esortiamo ad adempiere!!

Buon lavoro!!!!!

Saluti

I delegati ENPACL della Provincia di NAPOLI

 

Duraccio Edmondo – Capaccio Francesco – Damiani  Stefania – Di Nono Pietro – Triunfo Fabio

N. 11/2020 DEL 30/07/2020

SI E’ SVOLTA IL 26 GIUGNO SCORSO, RIGOROSAMENTE IN VIDEOCONFERENZA, L’ASSEMBLEA DEI DELEGATI DELL’ENTE PER L’APPROVAZIONE DEL BILANCIO CONSUNTIVO 2019. APPROVATE, INOLTRE, ULTERIORI MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI PREVIDENZA E ASSISTENZA. AGGIUDICATO IL SERVIZIO DI REVISIONE CONTABILE E CERTIFICAZIONE DEI BILANCI DELL’ENTE.   Con convocazione a mezzo della rituale PEC del 27 maggio 2020 e già […]

Leggi di più

N. 10/2020 DEL 08/07/2020

L’ENPACL ha ottenuto la certificazione del proprio sistema anticorruzione in base alle norme di qualità ISO 37001:2016.   Il nostro Ente Nazionale di Previdenza ha ottenuto la certificazione del proprio sistema “anticorruzione”, in base alle norme previste dal sistema di qualità ISO 37001:2016, una certificazione, assai poco frequente nelle aziende private e quasi del tutto […]

Leggi di più

N. 09/2020 DEL 12/06/2020

CONVOCATA, RIGOROSAMENTE IN VIDEOCONFERENZA, L’ASSEMBLEA DEI DELEGATI PER IL GIORNO 26.06.2020 ORE 10:00, PER L’APPROVAZIONE DEL BILANCIO CONSUNTIVO 2019 ED ALTRE IMPORTANTI TEMATICHE RIGUARDANTI MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI PREVIDENZA E ASSISTENZA OLTRE AD AGGIORNAMENTI SU TELECONSUL SPA Con rituale convocazione a mezzo PEC, pervenuta con nota prot. 2020/0048962 del 27/05/2020 a firma del Presidente Alessandro […]

Leggi di più

N. 08/2020 DEL 10/06/2020

IL DECRETO INTERMINISTERIALE DEL 29 MAGGIO 2020 HA DEFINITO I CRITERI DI PRIORITÀ E LE MODALITÀ PER L’ATTRIBUZIONE DELL’INDENNITA’ PER IL MESE DI APRILE DEL COSIDDETTO “REDDITO DI ULTIMA ISTANZA”   Il decreto interministeriale del 29 maggio 2020, emanato congiuntamente dal Ministero del Lavoro e dell’Economia, e pubblicato il 05/06/2020, ha finalmente definito i criteri […]

Leggi di più

N. 07/2020 DEL 14/05/2020

LA PRIMA ASSEMBLEA DELL’ENTE TENUTA IN VIDEOCONFERENZA. APPROVATE NUMEROSE AGEVOLAZIONI ASSISTENZIALI PER GLI ISCRITTI E IMPORTANTI NOVITA’ ANCHE PER IL PAGAMENTO DELLA CONTRIBUZIONE OBBLIGATORIA 2020. PROROGATO IL PROVVEDIMENTO STRAORDINARIO PER LA REGOLARITA’ CONTRIBUTIVA.   Con convocazione a mezzo della rituale PEC e già oggetto di approfondimento della nostra precedente Rubrica ENPACL Informa, il giorno venerdì […]

Leggi di più

N. 06/2020 DEL 17/04/2020

E’ CONVOCATA, IN VIDEOCONFERENZA, ALLE ORE 09:30 DEL 23 APRILE 2020 L’ASSEMBLEA DEI DELEGATI ENPACL. ALL’ORDINE DEL GIORNO DISCUSSIONE E DELIBERA SU TEMATICHE DI NOTEVOLE INTERESSE RIGUARDANTI GLI INTERVENTI IN RELAZIONE ALL’EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19. L’ASSEMBLEA È STATA CONVOCATA CON NOTA PROT. 2020/0039455 DEL 07/04/2020 A FIRMA DEL PRESIDENTE ALESSANDRO VISPARELLI. IL 10 APRILE SCORSO, […]

Leggi di più

N. 05/2020 DEL 03/04/2020

Anche l’ENPACL riconoscerà il cosiddetto “Reddito di Ultima istanza” in favore dei Consulenti del Lavoro per fronteggiare l’emergenza sanitaria ed economica da COVID-19   L’art. 44 del D.L. n. 18/2020, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 70 del 17 marzo 2020 ha istituito il "Fondo per il reddito di ultima istanza" in favore di tutti i […]

Leggi di più

N. 04/2020 DEL 20/03/2020

Anche il nostro Ente di Previdenza adotta le prime misure straordinarie in favore dei Consulenti del Lavoro per fronteggiare l’emergenza sanitaria da COVID-19 ed i suoi riflessi sulle economie dello studio e sulla liquidità.   I disagi, tanto per adoperare un eufemismo, procurati dall’emergenza epidemiologica del virus COVID-19 non riguardano solo aziende e lavoratori ma […]

Leggi di più

N. 02/2020 DEL 03/02/2020

SI RINNOVA, PER L’ANNO 2020, LA POLIZZA PER R.C. DERIVANTE DA RISCHI PROFESSIONALI MESSA A DISPOSIZIONE DALL’ENPACL GRATUITAMENTE PER I NUOVI ISCRITTI. COME NOTO LA RIFORMA DELLE PROFESSIONI ORDINISTICHE HA RESO OBBLIGATORIA LA TUTELA DEI CLIENTI ATTRAVERSO LA STIPULA DI “IDONEA” POLIZZA ASSICURATIVA.  LA COPERTURA È SEMPRE AUTOMATICA IN QUANTO L’ENTE RECEPISCE IL NOMINATIVO DEI […]

Leggi di più

N. 01/2020 DEL 14/01/2020

DALL’ENPACL UN PRATICO SIMULATORE DI CALCOLO, CON FINALITA’ DIDATTICHE, ACCESSIBILE DAL SITO ISTITUZIONALE DELL’ENTE SENZA CREDENZIALI   Il nostro Ente di Previdenza, ha realizzato un intuitivo ed innovativo motore di calcolo, con finalità meramente didattiche, che consente di comprendere in maniera super semplificata come si forma il montante contributivo individuale di ciascun Consulente del Lavoro […]

Leggi di più

Privacy Policy
Cookie Policy
Termini e Condizioni

I contenuti di questo sito sono coperti da copyright - 2016 PORTALE UFFICIALE dei CDL di NAPOLI - Powered by WSTAFF