Il Portale per i CDL di Napoli - Organo Ufficiale dell'Ordine

 
N° 104/2020 del 07/07/2020

Pubblicato sulla G.U. n. 162 del 29 giugno 2020 il D.P.C.M. 27 giugno 2020 che fa slittare al prossimo 20 luglio i versamenti fiscali dei contribuenti soggetti agli Indici sintetici di affidabilità fiscale (Isa), in scadenza al 30 giugno. Rinviato, di conseguenza, al prossimo 20 agosto anche il termine dei pagamenti con maggiorazione dello 0,40% a titolo di interessi.

 

Come ogni anno è arrivata puntuale la proroga dei versamenti delle imposte sui redditi e dell’IVA, per i contribuenti interessati dall’applicazione degli Indici Sintetici di Affidabilità (ISA), compresi quelli aderenti al regime forfetario, termini che erano in scadenza al 30 giugno 2020, ma in considerazione delle esigenze generali rappresentate dagli intermediari e dai contribuenti in relazione agli adempimenti fiscali e del perdurare della situazione emergenziale dovuta al Covid-19, è stato previsto come nuovo termine ordinario di scadenza la data del 20 luglio 2020.

La suddetta proroga è stata ufficializzata dal D.P.C.M. del 27 giugno 2020 pubblicato in G.U. n. 162 del 29 giugno 2020, proroga che era stata precedentemente annunciata dal MEF con il Comunicato n. 147 del 22 giugno 2020.

Il D.P.C.M. si compone di un unico articolo, rubricato “Differimento per l'anno 2020 dei termini di effettuazione dei versamenti risultanti dalle dichiarazioni fiscali” e prevede che i soggetti che esercitano attività economiche per le quali sono stati approvati gli ISA e che dichiarano ricavi o compensi di ammontare non superiore al limite stabilito, per ciascun indice, tenuti entro il 30 giugno 2020 ai versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi, dell’IVA e dell’IRAP, laddove non vi siano le condizioni per l'applicazione dell'art. 24 del Decreto Rilancio, devono effettuare i versamenti:

  • entro il 20 luglio 2020 senza alcuna maggiorazione;
  • dal 21 luglio al 20 agosto 2020, maggiorando le somme da versare dello 0,40% a titolo di interessi.

!!! Attenzione!!!

In merito all'Irap, si ricorda che il D.L. 34/2020 ha disposto l’esenzione dal versamento del saldo dell’IRAP dovuta per il 2019 e della prima rata, pari al 40%, dell’acconto dell’IRAP dovuta per il 2020 per le imprese e i lavoratori autonomi con ricavi/compensi non superiori a 250 milioni di euro nel 2019. Rimane fermo l’obbligo di versamento degli acconti per il periodo di imposta 2019 per i soggetti che esercitano la propria attività in periodi d’imposta non coincidenti con l’anno solare, all’uopo si rimanda ai chiarimenti forniti dall'Agenzia delle Entrate con Risoluzione n. 28 del 29 maggio 2020.

Ancora si segnala che risultano invariati, invece, i termini di pagamento per i soggetti IRES con versamenti in scadenza non al 30 giugno, in relazione alla data di approvazione del bilancio o del rendiconto o che hanno dichiarato ricavi superiori a quelli previsti dagli indici di affidabilità.

CHI PUO’ BENEFICIARE DELLA PROROGA DEI VERSAMENTI?

I contribuenti che possono beneficiare del differimento dei versamenti al 20 luglio 2020, sono:

  • i soggetti che applicano gli indici sintetici di affidabilità fiscale o che presentano cause di esclusione o di inapplicabilità dagli stessi;
  • i soggetti che applicano il regime forfetario (art. 1, commi da 54 a 89 della legge 23 dicembre 2014, n. 190);
  • i soggetti che adottano il regime di vantaggio previsto per incentivare l’imprenditoria giovanile (art. 27, comma 1, del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98);
  • i soggetti che partecipano a società, associazioni e imprese ai sensi degli articoli 5 (redditi prodotti in forma associata), 115 (opzione per la trasparenza fiscale) e 116 (opzione per la trasparenza fiscale delle società a ristretta base proprietaria) del TUIR (D.P.R. 917/1986), aventi i requisiti sopra indicati.

NUOVO CALENDARIO SCADENZE VERSAMENTI DA UNICO 2020

Alla luce di quanto detto, si riporta il nuovo calendario dei versamenti con le date per eventuali rateazioni:

  1. senza maggiorazione:

1° rata: 20 luglio;

2° rata: 20 agosto

3° rata: 16 settembre;

4° rata: 16 ottobre;

5° rata: 16 novembre.

  1. con maggiorazione dello 0,4%:

1° rata: 21 agosto;

2° rata: 16 settembre;

3° rata: 16 ottobre;

4° rata: 16 novembre.

Ad maiora

IL PRESIDENTE   
Edmondo Duraccio

 

 (*) Rubrica riservata agli iscritti nell’Albo dei Consulenti del Lavoro della Provincia di Napoli. E’ fatto, pertanto, divieto di riproduzione anche parziale. Diritti legalmente riservati agli Autori

 

ED/FC/GC

N° 04/2021 del 15/01/2021

L’Agenzia delle Entrate, con il provvedimento n° 376631 dell’11 dicembre scorso, ha concesso un anno di proroga per la validità delle deleghe per l'utilizzo dei servizi di fatturazione elettronica messi a disposizione dall'Agenzia delle Entrate.   Con un "comunicato stampa" del 11 dicembre 2020, l'Agenzia delle Entrate, ha annunciato il contenuto del Provvedimento n°376631 di […]

Leggi di più

N° 03/2021 del 14/01/2021

L’Agenzia delle Entrate, con l’interpello n° 578 del 10 dicembre scorso, ha precisato che gli emolumenti erogati a persona fisica non residente a seguito di verbale di conciliazione per mancata stipula di un contratto di lavoro si qualificano come redditi di lavoro dipendente.   Con la risposta ad Interpello del 10 dicembre 2020 n°578, l'Agenzia […]

Leggi di più

N° 02/2021 del 13/01/2021

L’Agenzia delle Entrate, con il comunicato stampa del 1° dicembre scorso, ha assicurato che con la Lotteria degli scontrini non ci sarà nessun tracciamento degli acquisti.   L’Agenzia delle Entrate, con il comunicato stampa dell’1 dicembre 2020, ha formalmente rassicurato i contribuenti sul fatto che non ci sarà nessun tracciamento sugli acquisti effettuati in relazione […]

Leggi di più

N° 01/2021 del 12/01/2021

L’Inps, con la circolare n° 143 del 9 dicembre 2020, fornisce nuove indicazioni in merito al versamento del contributo addizionale da parte delle aziende che attivino il contratto di espansione.   Con la circolare n. 143 del 9 dicembre 2020, l’INPS, recependo le nuove indicazioni fornite dal Ministero del Lavoro e discostandosi da quanto già […]

Leggi di più

N° 182/2020 del 18/12/2020

La Corte costituzionale, sentenza n° 254 del 26 novembre 2020, ha dichiarato l’inammissibilità delle questioni di legittimità costituzionale sollevate sulle disposizioni del Jobs Act relative ai licenziamenti collettivi intimati in violazione dei criteri di scelta, rimarcando il ruolo fondamentale rivestito dalla leale collaborazione tra la Corte di Giustizia UE ed i Giudici nazionali in vista […]

Leggi di più

N° 181/2020 del 17/12/2020

L’INL, con la nota n° 1050 del 26 novembre scorso, ha fornito chiarimenti sulla definizione di lavoratore notturno   Con nota n. 1050 del 26 novembre 2020, l’Ispettorato Nazionale del Lavoro ha fornito nuovi chiarimenti relativamente al lavoro notturno ed alla definizione di lavoratore notturno, con riferimento all’ambito di intervento lasciato alla contrattazione collettiva. Nel […]

Leggi di più

N° 180/2020 del 16/12/2020

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro, con la nota n° 1046 del 26 novembre 2020, ha precisato che il personale acquisito dall’appaltatore subentrante non dovrà essere computato nella quota di riserva ex art. 3 della L. 68/99 ai fini dell’obbligo di assunzione di soggetti protetti.   L’Ispettorato Nazionale del Lavoro, con la nota in commento, riprendendo l’interpretazione […]

Leggi di più

N° 179/2020 del 15/12/2020

L’INL, con la nota n° 1037 del 25 novembre scorso, ha fornito precisazioni in materia di accertamento degli illeciti del committente di appalti labour intensive.   Con la nota n. 1037 del 25 novembre 2020, l’Ispettorato Nazionale del Lavoro ha fornito chiarimenti in merito alla verifica degli illeciti a carico del committente negli appalti cosiddetti […]

Leggi di più

N° 178/2020 del 11/12/2020

L’INPS, con circolare n° 132 del 20 novembre 2020, ha fornito ulteriori istruzioni operative per poter fruire del congedo per figli in quarantena scolastica o per i quali sia stata disposta la sospensione della didattica in presenza   L'INPS con circolare n° 132 del 20 novembre 2020 fornisce ulteriori istruzioni operative per poter fruire del […]

Leggi di più

N° 177/2020 del 10/12/2020

Con il DL 104/20, convertito dalla L. 126/20, è stata rivista la disciplina della rivalutazione dei beni di impresa con importanti modifiche che prevedono il pagamento di una imposta sostitutiva notevolmente ridotta rispetto alle precedenti edizioni.   Come noto, è stata pubblicata nella G.U. del 13.10.2020, n° 253, la legge n° 126/2020 di conversione del […]

Leggi di più

Privacy Policy
Cookie Policy
Termini e Condizioni

I contenuti di questo sito sono coperti da copyright - 2016 PORTALE UFFICIALE dei CDL di NAPOLI - Powered by WSTAFF