Il Portale per i CDL di Napoli - Organo Ufficiale dell'Ordine

 
N° 106/2020 del 09/07/2020

L’Agenzia delle Entrate, con l’interpello n° 159 del 29 maggio scorso, ha precisato, in tema di benefici fiscali per le cessioni di veicoli adattati ai disabili, che lo stato di handicap grave può essere validamente attestato dal certificato rilasciato dalla commissione medica pubblica preposta all'accertamento della invalidità'.

 

 

Con la risposta ad Interpello del 29 maggio 2020 n°159, l'Agenzia delle Entrate si è espressa sulla validità della documentazione per la fruizione dei benefici fiscali conseguenti all'acquisto di veicoli adattati ai disabili in condizioni di ridotte o impedite capacità motorie.

In particolare, l'Agenzia delle Entrate, precisa che l'art. 1 della legge 9 aprile 1986, n°97, ha introdotto un'aliquota IVA ridotta per le cessioni o importazioni di veicoli adattati ai disabili in condizioni di ridotte o impedite capacità motorie, anche prodotti in serie, in funzione delle suddette limitazioni fisiche. Tale agevolazione, inizialmente prevista per i soli disabili muniti di patente speciale, è stata estesa dall'art. 8, comma 3, della legge 27 dicembre 1997, n°449, ai medesimi soggetti di cui all'art. 3 della legge 5 febbraio 1992, n°104, con ridotte o impedite capacità motorie permanenti, ancorché non muniti di patente speciale ed ai familiari di cui essi risultino fiscalmente a carico.

In generale, l'agevolazione prevede l'aliquota IVA ridotta del 4 per cento per le cessioni di motoveicoli, nonché autoveicoli di cilindrata fino a 2.000 centimetri cubici se con motore a benzina o ibrido, a 2.800 centimetri cubici se con motore diesel o ibrido, e di potenza non superiore a 150 kW se con motore elettrico, anche prodotti in serie, adattati per la locomozione dei soggetti di cui all' art. 3 della legge 5 febbraio 1992, n°104, con ridotte o impedite capacità motorie permanenti, ceduti ai detti soggetti o ai familiari di cui essi sono fiscalmente a carico oppure a soggetti non vedenti e a soggetti sordomuti, ovvero ai familiari di cui essi sono fiscalmente a carico.

Inoltre, l'art. 30, comma 7, della legge 23 dicembre 2000, n°388, ha ulteriormente ampliato la platea dei beneficiari, inserendo tra questi anche i soggetti con disabilità psichica di gravità tale da aver determinato il riconoscimento dell'indennità di accompagnamento e gli invalidi con grave limitazione della capacità di deambulazione o affetti da pluriamputazioni, a prescindere dall'adattamento del veicolo.

Quanto alla documentazione per fruire dei benefici fiscali, la Circolare 11 maggio 2001, n°46/E ha indicato le seguenti occorrenze per i soggetti con disabilità psichica:

  • Verbale di accertamento emesso dalla Commissione di cui all'art.4 della legge n°104 del 1992, da cui risulti che il soggetto si trova in situazione di grave disabilità, ai sensi dell'art. 3 della medesima legge, derivante da disabilità psichica;
  • Certificato di attribuzione dell'indennità di accompagnamento, oggi emesso dall'INPS in base all'art. 20, comma 1, legge 3 agosto 2009, n°102.

La Circolare 23 aprile 2010, n°21/E ha, inoltre, chiarito che le suesposte indicazioni non devono tuttavia ritenersi tassative atteso che per le altre categorie di disabili, aventi diritto ai benefici fiscali per l'acquisto di veicoli, è stato precisato che è possibile prescindere dall'accertamento formale dell'handicap da parte della commissione medica di cui all'art. 4 della legge n°104 del 1992, qualora detti soggetti abbiano già ottenuto il riconoscimento dell'invalidità da parte di altre commissioni mediche pubbliche quali, ad esempio, la commissione per il riconoscimento dell'invalidità civile, per lavoro, di guerra e dalla certificazione da queste rilasciate risulti chiaramente che l'invalidità comporta, a seconda dei casi, gravi o ridotte limitazioni alla capacità di deambulazione.

Ad maiora

IL PRESIDENTE    
Edmondo Duraccio

 (*) Rubrica riservata agli iscritti nell’Albo dei Consulenti del Lavoro della Provincia di Napoli. E’ fatto, pertanto, divieto di riproduzione anche parziale. Diritti legalmente riservati agli Autori

 

ED/FC/PDN

 

 

 

 

 

N° 119/2020 del 31/07/2020

L’Agenzia delle Entrate, con interpello n° 180 dell’11 giugno 2020, ha precisato che per la detrazione degli oneri di cui all'art. 15 del TUIR l'Agenzia delle Entrate conferma la necessità del pagamento con versamento bancario o postale ovvero mediante altri sistemi di pagamento previsti dall'art. 23 del D.lgs. n°241/1997.   L’Agenzia delle Entrate, con la […]

Leggi di più

N° 118/2020 del 30/07/2020

L’Inps, con la circolare n° 87 del 17 luglio scorso, ha comunicato che il Pin va verso l'addio: dal 1° ottobre 2020 sarà lo SPID il sistema standard di accesso ai servizi dell'Istituto.   L’INPS, con la circolare n.87 del 17/07/2020, comunica che dal prossimo 1° ottobre 2020 sarà solo lo SPID (id: Sistema Pubblico […]

Leggi di più

N° 117/2020 del 29/07/2020

L’Inps, con Messaggio n. 2715 del 7 luglio 2020, ha fornito le istruzioni per l’invio della richiesta di riesame della domanda di indennità per i lavoratori domestici (ex art. 85 del DL n. 34/2020), che sia stata in precedenza respinta.   Come noto, l'indennità per i lavoratori domestici è stata prevista dall’articolo 85 del D.L. […]

Leggi di più

N° 116/2020 del 28/07/2020

L’INPS, con il Messaggio n° 2806 del 14 luglio 2020, ha fornito le istruzioni in merito al completamento della domanda di assegno ordinario Covid-19 per le settimane non fruite.   L’Inps, con il Messaggio n° 2806 del 14 luglio 2020, ha messo a disposizione i file excel da allegare alla domanda di erogazione dell'assegno ordinario Covid-19, […]

Leggi di più

N° 115/2020 del 24/07/2020

L'Agenzia delle Entrate, con la circolare n° 17 del 22 giugno 2020, ha chiarito l'ambito applicativo dell'invito al contraddittorio nell'ambito dell'istituto dell'accertamento con adesione come modificato dal D.L. 30 aprile 2020, n°34.     Con il decreto-legge 30 aprile 2019, n°34 è stato introdotto l’obbligo di invito al contraddittorio nell’ambito del procedimento di accertamento con […]

Leggi di più

N° 114/2020 del 23/07/2020

L’Agenzia delle Entrate, con il provvedimento n° 250739 del 1° Luglio scorso, ha precisato che sono in partenza le cessioni dei crediti d’imposta sulle locazioni   Con il provvedimento n.250739 del 01/07/2020 dell’Agenzia delle Entrate, prende il via la cessione dei crediti d’imposta sulle locazioni ed arrivano i modelli e le istruzioni che possono essere […]

Leggi di più

N° 113/2020 del 22/07/2020

L’INPS, con la Circolare n° 79 del 1° luglio 2020, ha fornito le istruzioni in merito alla modalità di compilazione del Quadro RR del modello “Redditi 2020-PF”.   Con la Circolare INPS n° 79 del 1° luglio 2020, sono state pubblicate le istruzioni relative alla compilazione del Quadro RR del modello “Redditi 2020-PF”, cui devono attenersi i […]

Leggi di più

N° 112/2020 del 21/07/2020

L’Agenzia delle Entrate, con il comunicato stampa del 3 luglio scorso, ha precisato che, per la rinegoziazione del canone di locazione, il modello RLI può essere presentato anche online   Comunicare la variazione di un contratto di locazione o di affitto diventa molto più semplice, infatti, la rinegoziazione del contratto, sia nel caso di diminuzione […]

Leggi di più

N° 111/2020 del 17/07/2020

L’Agenzia delle Entrate, con interpello n° 190 del 22 giugno scorso, ha comunicato che l’opzione per il regime della cedolare secca è possibile anche se non richiesta in fase di registrazione del contratto attraverso i servizi telematici dell'Agenzia.   L’Agenzia delle Entrate, con la risposta ad Interpello del 22 giugno 2020 n° 190, ribadisce la […]

Leggi di più

N° 110/2020 del 16/07/2020

L’INAIL, con il comunicato del 1° luglio 2020, ha annunciato un nuovo servizio telematico ai fini della sorveglianza sanitaria straordinaria per l’emergenza da Covid-19.   L’Inail, con il comunicato pubblicato il 1° luglio 2020, ha informato gli utenti sull'attivazione di un nuovo servizio online che permette ai datori di lavoro pubblici e privati di inoltrare […]

Leggi di più

Privacy Policy
Cookie Policy
Termini e Condizioni

I contenuti di questo sito sono coperti da copyright - 2016 PORTALE UFFICIALE dei CDL di NAPOLI - Powered by WSTAFF