Il Portale per i CDL di Napoli - Organo Ufficiale dell'Ordine

 
N° 124/2018 del 28/09/2018

L’Agenzia delle Entrate, con il provvedimento n. 190336 del 14 dicembre 2007, ha fissato la data del 20 settembre di ogni anno per la trasmissione da parte degli Enti non profit delle domande per i benefici fiscali qualora detti soggetti mantengano vive le tradizioni locali.

 

L’Agenzia delle Entrate ha reso noto che, per poter richiedere di usufruire dei benefici fiscali previsti per le associazioni senza fini di lucro che realizzano o partecipano a manifestazioni di particolare interesse storico, artistico e culturale, legate agli usi e alle tradizioni delle comunità locali, occorre presentare domanda di ammissione entro il 20 settembre di ogni anno.

Le Agevolazioni

Ricordiamo che le associazioni senza fini di lucro che realizzano o partecipano a manifestazioni di particolare interesse storico, artistico e culturale, legate agli usi e alle tradizioni delle comunità locali, possono chiedere di essere inserite tra i beneficiari di specifiche agevolazioni fiscali, in particolare, la Legge Finanziaria 2007, ha riservato a queste ultime le seguenti agevolazioni di natura fiscale:

  • esenzione totale dall’Ires;
  • tutte le persone fisiche incaricate di gestirne le attività connesse alle finalità istituzionali non assumono la qualifica di sostituti d’imposta;
  • tutte le prestazioni gratuite e le donazioni eseguite da persone fisiche in loro favore hanno, ai fini delle imposte sui redditi, carattere di liberalità.

I dati da indicare nella domanda

Nella domanda, da presentare telematicamente, oltre ai dati relativi al periodo d’imposta per il quale si intende richiedere l’ammissione ai benefici, la denominazione risultante dall’atto costitutivo, i dati relativi alla sede legale che devono essere riportati con riferimento al momento di presentazione del modello, indicando l’indirizzo completo della sede legale, amministrativa, o in mancanza di questa, della sede effettiva, la domanda dovrà essere prodotta rilasciando, a pena di inammissibilità, una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, sottoscritta dal legale rappresentante dell’associazione, per attestare la sussistenza dei requisiti e dei dati richiesti dall’articolo 1, comma 2, del D.M. 8 novembre 2007, n. 228, utili alla formazione dell’elenco di cui all’articolo 2 del predetto decreto ministeriale, ovvero il firmatario della dichiarazione sostitutiva deve attestare:

  • che l’associazione rappresentata non persegue il fine di lucro;
  • l’esatto ammontare del reddito complessivo conseguito dall’associazione nell’anno precedente a quello di presentazione della domanda con arrotondamento all’unità di euro;
  • l’anno a decorrere dal quale l’associazione svolge in maniera continuativa le attività volte a realizzare e/o a partecipare a manifestazioni di interesse storico, artistico e culturale, legate agli usi ed alle tradizioni delle comunità locali;
  • l’anno dal quale si svolgono le manifestazioni di interesse storico, artistico e culturale, legate agli usi ed alle tradizioni delle comunità locali alle quali l’associazione istante partecipa e/o realizza.

La dichiarazione del Legale Rappresentante

Oltre alla dichiarazione de qua, il legale rappresentante firmatario è tenuto a dichiarare di essere in possesso di apposita documentazione e relazione dalle quali risultino espressamente i seguenti elementi:

  • gli apporti specifici, destinati alla realizzazione e/o alla partecipazione a manifestazioni di particolare interesse storico, artistico e culturale, legate agli usi ed alle tradizioni delle comunità locali, espressamente previste tra le finalità istituzionali dell’associazione;
  • le attività effettivamente svolte, indirizzate alla realizzazione o partecipazione alle manifestazioni descritte al precedente punto, che si tengono nell’ambito di appartenenza dell’associazione stessa ovvero in ambiti territoriali diversi, esclusivamente nel caso in cui dette manifestazioni si svolgano, per ragioni storiche, anche in altri luoghi.

Il Software per l’Istanza

Per usufruire di queste agevolazioni, occorre presentare un’istanza, a decorrere dal 20 luglio ed entro il 20 settembre di ciascun anno, esclusivamente in via telematica, da effettuarsi direttamente da parte delle associazioni interessate oppure per il tramite degli intermediari abilitati, utilizzando il software reperibile al seguente link: IstanzaBenefici_Associazioni

Il Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate

Per tutti gli approfondimenti del caso, il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate è consultabile al seguente link:

Ad maiora

IL PRESIDENTE   
Edmondo Duraccio

 (*) Rubrica riservata agli iscritti nell’Albo dei Consulenti del Lavoro della Provincia di Napoli. E’ fatto, pertanto, divieto di riproduzione anche parziale. Diritti legalmente riservati agli Autori

ED/FC/FT

N° 11/2019 del 24/01/2019

L’Inps, con il messaggio n° 4844 del 28 dicembre scorso, ha precisato che il documento unico di regolarità contributiva è rilasciato ai contribuenti che hanno presentato dichiarazione di adesione alla definizione agevolata dei carichi affidati agli agenti della riscossione – rottamazione ter.   Con il Messaggio n°4844 del 28 dicembre 2018, l'Inps chiarisce alcuni aspetti […]

Leggi di più

N° 10/2019 del 23/01/2019

Chiusura a saldo e stralcio, pronto il modello che attua la disposizione di cui al comma 184 della legge di bilancio 2019. L’Agenzia delle Entrate – Riscossione ha pubblicato sul proprio sito internet il modello per presentare la domanda di adesione al cosiddetto “Saldo e stralcio” ovvero l’istituto contenuto nella Legge di Bilancio 2019 (Legge […]

Leggi di più

N° 09/2019 del 22/01/2019

Le novità e i nuovi requisiti per il Regime Forfetario 2019 modificato dalla Legge di bilancio 2019 n° 145 del 30 dicembre 2018.   La Legge di bilancio 2019 (id: L.145 del 30/12/2018) ha profondamente modificato il regime forfetario istituito dall’articolo 1 della legge 23 dicembre 2014, n. 190, con molte novità anche e soprattutto […]

Leggi di più

N° 08/2019 del 18/01/2019

L’Inps, con il messaggio n. 15 del 3 gennaio 2019, ha reso noto che entro il 28 febbraio 2019 i contribuenti fuoriusciti dal regime forfettario, o per opzione al regime ordinario o per perdita dei requisiti di cui per legge, devono presentare domanda di rinuncia al regime contributivo agevolato.   Come noto, il comma 77 […]

Leggi di più

N° 07/2019 del 17/01/2019

L’Agenzia delle Entrate, con il provvedimento n. 89757 del 30 aprile 2018, ha illustrato le regole per l’emissione della Fattura Accompagnatoria dopo il nuovo obbligo della fattura elettronica   La Fattura Accompagnatoria viene utilizzata per le cessioni di beni e contiene non solo le informazioni tipiche che deve recare obbligatoriamente una fattura elencate dall’art. 21 […]

Leggi di più

N° 06/2019 del 16/01/2019

L’Agenzia delle Entrate, con la risposta fornita all’interpello n. 107 del 13 dicembre 2018, ha fornito una serie di chiarimenti relativamente alle S.T.P. chiarendo che la trasformazione di uno studio associato in società tra professionisti non è un’operazione fiscalmente neutrale ma è equiparabile ai fini fiscali ad un conferimento che genera pertanto plusvalenza.   Ancora […]

Leggi di più

N° 05/2019 del 15/01/2019

L’Inps, con il messaggio n° 4843 del 28 dicembre scorso, ha reso noto che è stata istituita la nuova “app” per la consultazione delle domande Naspi.   L’applicazione per tablet e smartphone denominata “INPS mobile” si arricchisce di una nuova funzionalità che consente di monitorare lo stato di avanzamento delle domande di NASpI. Il nostro […]

Leggi di più

N° 04/2019 del 11/01/2019

L'Inps, con il messaggio n. 4811 del 21 dicembre scorso, comunica l'estensione del servizio estratto conto integrato ad ogni lavoratore per il quale risulti accreditato almeno un contributo in una o più gestioni o enti previdenziali.   Il servizio "Estratto Conto Integrato" (E.C.I.) istituito presso l'Inps e volto alla gestione dell'anagrafe generale delle posizioni assicurative […]

Leggi di più

N° 03/2019 del 10/01/2019

L’Agenzia delle Entrate, con risposta  all’interpello n. 92 del 4 dicembre 2018, ha fornito chiarimenti in merito alla dichiarazione di successione rettificativa, chiarendo che il contribuente può procedere alla rettifica dell’errore materiale contenuto nella dichiarazione di successione che non incide nella determinazione della base imponibile, versando, per le formalità di trascrizione, le imposte catastale e […]

Leggi di più

N° 02/2019 del 09/01/2019

L’Agenzia delle Entrate, con le FAQ pubblicate il 28 novembre 2018, ha fornito chiarimenti sulle regole di conservazione delle fatture elettroniche d’acquisto ricevute dai titolari di partita IVA in regime dei minimi e forfettari.   L’Agenzia delle Entrate, con le FAQ (id: Frequently Asked Questions) del 28/11/2018, ha fornito diversi ulteriori chiarimenti in tema di […]

Leggi di più

I contenuti di questo sito sono coperti da copyright - 2016 PORTALE UFFICIALE dei CDL di NAPOLI - Powered by WSTAFF