Il Portale per i CDL di Napoli - Organo Ufficiale dell'Ordine

 
N° 127/2020 del 11/09/2020

Il D.L. 14 agosto 2020, n.104, art. 65, estende al 31 gennaio 2021 la durata della moratoria sui mutui e sulle linee di credito già prevista dal decreto cura Italia per medio, piccole e micro imprese, per professionisti e ditte individuali che si trovino in situazione di carenza di liquidità a seguito dell'emergenza coronavirus.

 

Il decreto legge 14 agosto 2020, n°104 (id: decreto agosto) in vigore dal 15 agosto 2020, al Capo VI (Sostegno e rilancio dell'economia), art. 65 dispone un prolungamento fino al 31 gennaio 2021 della moratoria straordinaria già prevista sino al 30 settembre 2020 dall’art. 56 del decreto legge n°18 del 2020 sulle esposizioni debitorie delle microimprese e delle PMI. La moratoria, come esplicitato dal dossier del Servizio Studi del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati, è accompagnata da garanzia pubblica, di natura sussidiaria, a valere su una apposita sezione del Fondo di garanzia per le PMI che copre parzialmente le esposizioni interessate.

Nel dettaglio:

Il comma 1 dispone la proroga al 31 gennaio 2021 della sospensione delle scadenze relative a varie esposizioni debitorie delle microimprese e delle piccole e medie imprese (PMI) nei confronti di soggetti autorizzati alla concessione di credito in Italia.

In particolare:

 − non possono essere revocate, neanche parzialmente, fino al 31 gennaio 2021 le aperture di credito "a revoca", nonché i finanziamenti accordati a fronte di anticipi su crediti, per gli importi esistenti alla data del 29 febbraio 2020, o, se successivi, al 17 marzo 2020; la disposizione trova applicazione sia per la parte utilizzata sia per quella non utilizzata (articolo 56, comma 2, lettera a), del decreto-legge n. 18 del 2020);

− sono prorogati fino al 31 gennaio 2021, alle medesime condizioni, i contratti relativi a prestiti non rateali, con scadenza contrattuale antecedente a quella data; la misura si applica anche a tutti gli elementi accessori (in particolare le garanzie) relativi al contratto principale (articolo 56, comma 2, lettera b), del decreto-legge n. 18 del 2020);

 − sono prorogati al 31 gennaio 2021 i pagamenti – con scadenza antecedente a quella data – di rate o canoni di leasing relativi a mutui e altri finanziamenti con rimborso rateale, ivi compresi quelli perfezionati mediante il rilascio di cambiali agrarie; il piano di rimborso delle rate o dei canoni oggetto di sospensione è dilazionato ed è nella facoltà delle imprese richiedere la sospensione del solo rimborso in conto capitale (articolo 56, comma 2, lettera c), del decreto-legge n. 18 del 2020).

Il comma 2 disciplina l'operatività della proroga in ciascuna delle due fattispecie possibili:

 − per le imprese già ammesse, alla data di entrata in vigore del presente decreto, alle misure di sostegno previste dall’articolo 56, comma 2, del decreto-legge n. 18 del 2020, la proroga della moratoria opera automaticamente senza alcuna formalità, salva l’ipotesi di rinuncia espressa da parte dell’impresa beneficiaria, da far pervenire al soggetto finanziatore entro il termine del 30 settembre 2020;

 − le imprese che, alla data di entrata in vigore del presente decreto, presentino esposizioni che non siano ancora state ammesse alle misure di sostegno di cui al comma 2 del citato articolo, possono essere ammesse, entro il 31 dicembre 2020, alle predette misure di sostegno finanziario secondo le medesime condizioni e modalità previste dall’articolo 56.

Il comma 3 prevede che il termine di diciotto mesi per l’avvio delle procedure esecutive di cui all'art. 56, comma 8, del decreto legge n°18 del 2020 nei confronti delle imprese che hanno avuto accesso alle misure di sostegno previste dall’art. 56, comma 2, come modificato ai sensi del comma 1, decorre dal termine delle misure di sostegno di cui al citato comma 2, come modificato dall'art. 65 in rassegna.

Da ultimo, il comma 4 dispone la proroga al 31 gennaio 2021 della sospensione delle segnalazioni a sofferenza alla Centrale dei rischi della Banca d'Italia riguardanti le microimprese e le PMI destinatarie delle misure di cui all’art. 56, comma 2 del decreto-legge n°18 del 2020.

In chiusura, si ricorda che l’art.77 del decreto agosto (id: Misure urgenti per il settore turistico), invece, proroga sino al 31 marzo 2021, limitatamente alle imprese del comparto turistico, la moratoria straordinaria prevista dal decreto legge n°18 del 2020 per la parte concernente il pagamento delle rate dei mutui in scadenza prima del 30 settembre 2020.

Ad maiora

IL PRESIDENTE   
Edmondo Duraccio

 (*) Rubrica riservata agli iscritti nell’Albo dei Consulenti del Lavoro della Provincia di Napoli. E’ fatto, pertanto, divieto di riproduzione anche parziale. Diritti legalmente riservati agli Autori

 

ED/FC/PDN

 

 

N° 137/2020 del 30/09/2020

L’Agenzia delle Entrate, con l’interpello n° 293 del 31 agosto scorso, ha precisato che il Buono Mobilità che rientra tra i fringe benefit e concorre alla formazione del reddito.   L’Agenzia delle Entrate, con la risposta a interpello n.293 del 31/08/2020, ha chiarito che Buono mobilità, rientra tra i fringe benefit e concorre alla formazione […]

Leggi di più

N° 136/2020 del 29/09/2020

L’Inps, con la circolare n° 101 dell’11 settembre 2020, ha fornito le prime indicazioni per gli adempimenti dichiarativi e contributivi correlati alle istanze di emersione di rapporti di lavoro irregolare.   Con la circolare n. 101 del 11 settembre 2020, l’INPS ha illustrato quali sono gli adempimenti dichiarativi e contributivi a carico dei datori di […]

Leggi di più

N° 135/2020 del 25/09/2020

Permessi elettorali e cassa integrazione guadagni – disciplina dei riposi compensativi.   Le recenti consultazioni elettorali e referendarie hanno acceso i riflettori sui riposi compensativi spettanti ai lavoratori chiamati allo svolgimento delle funzioni predette, soprattutto nella fase emergenziale – determinata dal covid-19 – che attualmente molte delle ns. imprese stanno vivendo. Una analisi della fattispecie […]

Leggi di più

N° 134/2020 del 24/09/2020

L'Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione n° 46 del 14 agosto scorso, ha fornito ulteriori chiarimenti in ordine alla disposizione di cui all'art. 51 del TUIR come novellata dalla legge di bilancio 2020 in relazione al regime fiscale per la tassazione dei fringe benefit a favore dei dipendenti che utilizzino autoveicoli ad uso promiscuo.   […]

Leggi di più

N° 133/2020 del 23/09/2020

L’Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione n. 48 del 31 agosto 2020, ha istituito il codice tributo, da indicare nel Mod. F24, per consentire l’utilizzo in compensazione del credito di imposta per le commissioni addebitate per le transazioni effettuate mediante strumenti di pagamento elettronici (art. 22, comma 1, D.L. n. 124/2019   Come noto, tra […]

Leggi di più

N° 132/2020 del 22/09/2020

L’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n° 50 del 7 settembre 2020, ha fornito i chiarimenti ed istituito il codice tributo per le ritenute d'acconto non operate.   L’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n.50 del 07/09/2020, ha istituito il codice tributo “4050” per il versamento da parte dei lavoratori autonomi, tramite modello F24, delle […]

Leggi di più

N° 131/2020 del 18/09/2020

L’Inps, con la circolare n° 98 del 3 settembre 2020, illustra i profili normativi e le istruzioni operative del contratto di espansione.   Con la circolare n. 98, l’INPS ha illustrato i principali aspetti normativi ed operativi relativi al contratto di espansione, previsto dall’art. 41 del D.Lgs. n. 148/2015. L’intervento straordinario di integrazione salariale previsto […]

Leggi di più

N° 130/2020 del 17/09/2020

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta ad interpello n° 301 del 2 settembre 2020, è intervenuta sull’argomento dell’indennità sostitutiva della mensa ai tempi del Covid-19.   Con la Risposta ad Interpello n° 301 del 2 settembre 2020, l’Agenzia delle Entrate ha precisato che l’indennità sostitutiva della mensa, erogata ai dipendenti che hanno prestato l'attività presso […]

Leggi di più

N° 129/2020 del 16/09/2020

L’Agenzia delle Entrate, con interpello n° 299/2020, ha precisato che i compensi percepiti dai professionisti dopo la chiusura dell'attività devono essere dichiarati come redditi diversi ex art. 67 comma 1, lett. "l", D.P.R. n° 917/86.   Con la risposta ad Interpello del 2 settembre 2020, n° 299, l'Agenzia delle Entrate ha ribadito le modalità di […]

Leggi di più

N° 128/2020 del 15/09/2020

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con la Circolare n° 2721 del 1° settembre 2020, ha comunicato che dal 15 novembre p.v. si potrà accedere ai servizi solamente tramite SPID.   Con la Circolare n° 2721 del 1° settembre 2020, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha confermato che, a partire […]

Leggi di più

Privacy Policy
Cookie Policy
Termini e Condizioni

I contenuti di questo sito sono coperti da copyright - 2016 PORTALE UFFICIALE dei CDL di NAPOLI - Powered by WSTAFF