Il Portale per i CDL di Napoli - Organo Ufficiale dell'Ordine

 
N° 139/2019 del 09/10/2019

L’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n° 33/E del 1° marzo 2019, ha istituito il codice tributo utilizzabile sul mod. F24 per il credito d’imposta per l'acquisto o l'adattamento dei registratori di cassa per la memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi

 

L’Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione n.33 del 01 marzo 2019, ha fornito le regole per il funzionamento del credito d'imposta per i registratori di cassa, istituendo anche i codici tributo per fruirne correttamente.

Il Registratore di Cassa Telematico

Con decorrenza dal 1° gennaio 2020, gli esercenti che effettuano attività di commercio al minuto e assimilate sono obbligati a memorizzare elettronicamente e trasmettere telematicamente all'Agenzia delle Entrate i dati dei corrispettivi giornalieri. L’applicazione di tale disposizione è già stata anticipata dallo scorso 1° luglio per gli esercenti con un volume d’affari superiore ai 400 mila euro.

Il Credito d’Imposta

Allo scopo di agevolare, negli anni 2019 e 2020, l’acquisto o l’adattamento degli strumenti necessari per effettuare la memorizzazione e la trasmissione dei corrispettivi, viene concesso un contributo ai suddetti esercenti pari al 50% della spesa sostenuta, per ogni strumento, fino a un massimo di:

  • 250 euro in caso di acquisto
  • 50 euro in caso di adattamento

La decorrenza del Credito d’Imposta

Il contributo è concesso all’esercente come credito d’imposta di pari importo, utilizzabile esclusivamente in compensazione a decorrere dalla prima liquidazione periodica dell’IVA successiva al mese in cui è registrata la fattura relativa all’acquisto o all’adattamento dello strumento e sia stato pagato, con modalità tracciabile, il relativo corrispettivo.

Le modalità di utilizzo

L'Agenzia delle Entrate ha chiarito che ai fini dell’utilizzo in compensazione del credito d’imposta de quo, i soggetti titolari di partita IVA sono tenuti a presentare il modello F24 esclusivamente tramite i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.

Pertanto è stato istituito il codice tributo:

  • 6899” denominato “Credito d’imposta per l'acquisto o l'adattamento degli strumenti mediante i quali sono effettuate la memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate dei dati dei corrispettivi giornalieri – articolo 2, comma 6-quinquies, del decreto legislativo 5 agosto 2015, n. 127

La compilazione del mod. F24

In sede di compilazione del modello F24, il codice tributo deve essere esposto nella sezione “Erario”, nella colonna “importi a credito compensati”, ovvero, nei casi in cui il contribuente debba procedere al riversamento dell’agevolazione, nella colonna “importi a debito versati”.

Il campo “anno di riferimento” è valorizzato con l’anno di sostenimento della spesa, nel formato “AAAA.

Per approfondire

E’ possibile trovare ulteriori notizie per gli approfondimenti del caso, collegandosi al seguente link: Agenzia delle Entrate – Risoluzione n.33 del 01/03/2019

Ad maiora

IL PRESIDENTE    
Edmondo Duraccio

 (*) Rubrica riservata agli iscritti nell’Albo dei Consulenti del Lavoro della Provincia di Napoli. E’ fatto, pertanto, divieto di riproduzione anche parziale. Diritti legalmente riservati agli Autori

 

ED/FC/FT

N° 84/2020 del 29/05/2020

L’Agenzia delle Entrate, interpello n° 85 del 5 marzo scorso, ha precisato che il credito di imposta per gli investimenti nel mezzogiorno può essere trasferito ai soci di società di persone per la parte non utilizzata dalla società.   Con la risposta ad Interpello del 5 marzo 2020 n°85, l'Agenzia delle Entrate chiarisce, in tema […]

Leggi di più

N° 83/2020 del 28/05/2020

L’INL, con la circolare n° 23 dell’8 maggio scorso, ha fornito ulteriori chiarimenti in merito alle verifiche sul corretto inquadramento previdenziale nel settore agricolo.   L’INL, con nota n° 23 dell’8 maggio scorso, ha fornito chiarimenti in merito alla verifica dell’inquadramento previdenziale, da parte del personale di vigilanza, per quanto riguarda il settore dell’agricoltura. La […]

Leggi di più

N° 82/2020 del 27/05/2020

L’INAIL, con la Circolare n° 21 del 18 maggio 2020, ha fornito ulteriori indicazioni sulla sospensione dei premi assicurativi a seguito delle modifiche apportate dalla L. 27/2020, di conversione del Decreto “Cura Italia”.   L'INAIL con Circ. del 18 maggio 2020 n. 21 torna a trattare l’argomento della sospensione dei termini per il versamento dei premi assicurativi, […]

Leggi di più

N° 81/2020 del 26/05/2020

L’Inps, con il Messaggio n. 1904 del 7 maggio 2020, ha precisato che nei casi in cui i codici IBAN, indicati nelle domande di liquidazione della prestazione, risultino essere non corretti o non validati dagli Istituti di credito e da Poste Italiane, verrà annullato il codice IBAN non corretto presente sul modello SR41/SR43 e la […]

Leggi di più

N° 80/2020 del 22/05/2020

L’INAIL, con la Circolare n. 9 del 26 marzo 2020, ha rivalutato gli importi degli indennizzi del danno biologico ex art. 13 D.Lgs. 38/2000.   L’INAIL, a partire dall'anno 2016, nel mese di luglio di ciascun anno, rivaluta gli importi degli indennizzi del danno biologico erogati ai sensi dell’art. 13 D.Lgs. 38/2000, sulla base della variazione […]

Leggi di più

N° 79/2020 del 21/05/2020

I lavoratori autonomi con reddito fino a 400mila euro possono sospendere le ritenute d'acconto fra il 17 marzo e il 31 maggio pagandole a fine luglio. Prorogata dall’articolo 19 del D.L. 23/2020 la disciplina, già prevista nel D.L. 18/2020, con la quale è possibile richiedere la non effettuazione della ritenuta d’acconto sui redditi di lavoro autonomo e sulle provvigioni […]

Leggi di più

N° 78/2020 del 20/05/2020

Con la conversione del D.L. n. 3/2020  in Legge n. 21/2020, prende il via, a partire dal prossimo 1° Luglio 2020, la riduzione del cuneo fiscale di cui alla Legge di Bilancio 2020.   Come noto, l'art.1, comma 7, della legge di bilancio 2020 (legge n°160 del 2019) dispone la costituzione, nello stato di previsione […]

Leggi di più

N° 77/2020 del 19/05/2020

L’INPS con il Messaggio n. 1754 del 24 aprile 2020, ha fornito le prime istruzioni operative in merito alla sospensione dei versamenti contributivi con scadenza legale nell’arco temporale decorrente dal 1° aprile 2020 al 31 maggio 2020, in recepimento dell’art. 18 del D.L. n. 23/2020. I codici con cui dovrà essere compilato il flusso Uniemens […]

Leggi di più

N° 76/2020 del 15/05/2020

Il Garante della privacy, con il provvedimento n° 23 del 6 febbraio scorso, ha precisato che gli intermediari dell’adempimento contabile-tributario sono compresi, assieme a organismi sanitari e imprese di food delivery, tra i soggetti su cui si appunterà l’attenzione delle indagini del Garante della Privacy   Il Garante della Privacy con il provvedimento n. 23 […]

Leggi di più

N° 75/2020 del 14/05/2020

Il Ministero della Salute, con la Circolare del 29 aprile 2020, ha fornito indicazioni rispetto al ruolo del medico competente nell'ambito della prevenzione del contagio da Covid-19 all'interno dei luoghi di lavoro.   La Circolare del 29 aprile 2020, emanata dal Ministero della Salute, ha confermato ulteriormente quanto già stabilito dall’art. 25 D.Lgs. 81/2008 e, cioè, che il medico […]

Leggi di più

Privacy Policy
Cookie Policy
Termini e Condizioni

I contenuti di questo sito sono coperti da copyright - 2016 PORTALE UFFICIALE dei CDL di NAPOLI - Powered by WSTAFF