Il Portale per i CDL di Napoli - Organo Ufficiale dell'Ordine

 
N° 177/2019 del 13/12/2019

L’Inps, con il messaggio n° 4583 del 6 dicembre scorso, ha riepilogato le modalità di trasmissione delle domande ANF per i dipendenti del settore privato non agricolo ed ha, inoltre, presentato la muova modalità di prelievo dei dati.

 

L’Inps, con il messaggio in commento, ricorda che, a decorrere dal 3 novembre scorso, la domanda di ANF deve essere presentata dal lavoratore all’INPS, esclusivamente in via telematica, mediante uno dei seguenti canali:

  • WEB, tramite il servizio on-line dedicato, accessibile dal sito www.inps.it, se in possesso di PIN dispositivo, di una identità SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) almeno di Livello 2 o CNS (Carta Nazionale dei Servizi). Il servizio è disponibile dal 1° aprile 2019;
  • Patronati, attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi, anche se non in possesso di PIN;
  • Datore di lavoro, previa delega del lavoratore e dei suoi familiari o direttamente o per il tramite dei soggetti di cui alla L. n. 12/1979.

Nel caso in cui il datore di lavoro non sia più attivo, in quanto cessato o fallito, il lavoratore dovrà fare richiesta di pagamento diretto all’Istituto, nel limite della prescrizione quinquennale, secondo le modalità già indicate al paragrafo 3.3 della citata circolare n. 45/2019, cui si rinvia.

Per quanto attiene la modalità di presentazione della domanda ANF/dip a cura del datore di lavoro, l’Istituto, con il messaggio de quo, ricorda che la funzione per la presentazione telematica della domanda ANF/DIP “ANF Lavoratori Dipendenti di Aziende Attive” è disponibile nel menu del “Cassetto Previdenziale Aziende” al link “Richieste ANF Dip. Az. Att.”.

All’accesso del servizio viene visualizzata una lista a tendina in cui il soggetto richiedente può selezionare il codice fiscale dell’azienda per la quale deve inserire la domanda di ANF/DIP.

Premendo il tasto “AGGIORNA” l’operatore viene identificato dal sistema come l’azienda stessa e sono disponibili le seguenti funzioni:

–    Nuova domanda;

–    Consultazione;

–    Domanda di variazione.

Per utilizzare ognuna delle suddette funzioni è necessario inserire e ricercare il codice fiscale del lavoratore dipendente dell’azienda scelta, si dovrà quindi dichiarare di essere in possesso della delega del lavoratore spuntando la casella apposita.

Il vero elemento di novità è tuttavia rappresentato dalla Utility per il prelievo dei dati a cura del datore di lavoro e dei loro intermediari

Al riguardo, l’Inps, testualmente, chiarisce che, rispetto alla versione illustrata con il messaggio n. 2815 del 24/07/2019, l’Utility è stata arricchita di nuove funzionalità per rendere più agevole il prelievo dei dati.

In particolare:

  • è stata modificata la ricerca puntuale, in analogia a quella massiva: l’utente dovrà indicare il singolo mese e la procedura restituirà l’intero periodo ANF all’interno del quale il mese richiesto rientra;
  • è stata attivata la funzionalità di notifica per e-mail degli esiti delle elaborazioni massive per gli utenti che hanno sottoscritto il servizio, per cui, nei casi di ricerche che sono terminate con un file .xml, l’esito sarà notificato per e-mail/PEC;
  • è stata aggiunta in home page la sezione “News” per fornire agli utenti gli aggiornamenti più urgenti prima della pubblicazione del messaggio;
  • è stata aggiunta una nota alla voce “Importo massimo mensile” in cui viene precisato che il valore mensile mostrato è al netto di eventuali trattamenti di famiglia dichiarati nella domanda ANF/DIP; 
  • nella ricerca massiva è stata aggiunta la sezione “Utilità”, dalla quale è possibile scaricare i file .zip delle richieste massive multiple terminate con file .xml ed è stata aggiunta una icona che identifica le richieste per le quali è stato scaricato il file .xml;
  • è stata modificata la data minima selezionabile: Giugno 2014;
  • sono stati dettagliati i messaggi utente in caso di domanda ANF non presente perché “In istruttoria” o “Respinta”.

Ad maiora

IL PRESIDENTE  
Edmondo Duraccio

 (*) Rubrica riservata agli iscritti nell’Albo dei Consulenti del Lavoro della Provincia di Napoli. E’ fatto, pertanto, divieto di riproduzione anche parziale. Diritti legalmente riservati agli Autori

 

ED/FC

N° 08/2020 del 17/01/2020

L'Agenzia delle Entrate, con la risposta ad interpello n° 522 del 13 dicembre 2019, ha fornito chiarimenti sul trattamento e l'inquadramento di alcuni benefit riconosciuti nell'ambito di un piano di welfare aziendale.   L’Agenzia delle Entrate, con il documento di prassi in epigrafe, si è occupata del trattamento fiscale – c.d. “detassazione” – da applicare, […]

Leggi di più

N° 07/2020 del 16/01/2020

L’INPS fornisce chiarimenti relativi agli elementi identificativi del trasfertismo ed al regime contributivo applicabile alle indennità corrisposte.   L’INPS ha pubblicato la circolare n. 158 del 23 dicembre 2019, con la quale fornisce alcuni chiarimenti in merito alla differenza tra trasferta e trasfertismo, definendo gli elementi identificativi di quest’ultimo sulla base delle disposizioni dell’art. 7 […]

Leggi di più

N° 06/2020 del 15/01/2020

L'Agenzia delle Entrate, con la risposta ad interpello n° 510 dell’11 dicembre 2019, ha fornito un chiarimento in tema di agevolazione per i lavoratori impatriati, comunicando che l'agevolazione fiscale prevista in loro favore non spetta a coloro i quali rientrano in Italia dopo essere stati inviati in distacco all'estero.   L'Agenzia delle Entrate ha fornito un chiarimento […]

Leggi di più

N° 05/2020 del 14/01/2020

L’Agenzia delle Entrate, con Provvedimento n.1427541 del 17 dicembre 2019, ha comunicato che è stato spostato al 29 febbraio 2020 (in realtà 2 marzo in quanto il 29 febbraio cade di sabato) il termine del periodo transitorio per l’adesione al servizio telematico di consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche o dei loro duplicati informatici, rivolto […]

Leggi di più

N° 04/2020 del 10/01/2020

L’INPS con circolare n. 148 del 12 dicembre 2019, fornisce le istruzioni operative per la fruizione del congedo di maternità obbligatoria esclusivamente dopo il parto, per le dipendenti del settore privato.   L’Inps, con circolare n. 148 del 12 dicembre 2019, ha fornito le prime istruzioni per l’astensione dal lavoro dopo l’evento del parto e […]

Leggi di più

N° 03/2020 del 09/01/2020

L'Inps, con il messaggio n° 4658 del 13 dicembre scorso, ha fornito ulteriori chiarimenti in relazione alle modalità di fruizione della indennità di disoccupazione NASPI in forma anticipata e rioccupazione con contratto di collaborazione.   L’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale, con il Messaggio n° 4658 del 13 dicembre 2019, fornisce indicazioni e chiarimenti in relazione […]

Leggi di più

N° 02/2020 del 08/01/2020

L’INPS con messaggio n. 4791 del 20 dicembre 2019, ha provveduto a fornire ulteriori precisazioni in merito alla richiesta da parte di imprese agricole dell’incentivo per l’assunzione di beneficiari di RdC   L’Inps, con messaggio n. 4791 del 20 dicembre 2019, ha fornito ulteriori chiarimenti in merito alla procedura da seguire, per la richiesta dell’incentivo […]

Leggi di più

N° 01/2020 del 07/01/2020

L’INAIL pubblicato il bando ISI 2019. Ora si aspettano, entro il 31 gennaio 2020, gli avvisi regionali. Di seguito una disamina degli assi di interventi con i relativi importi finanziati.   Già con il numero 179 del 18 dicembre scorso, Vi avevamo dato contezza che l’Inail, sulla base della determinazione del CIV n° 17 del […]

Leggi di più

N° 181/2019 del 20/12/2019

Le Camere di Commercio, in base a quanto previsto dal decreto legislativo n° 14 del 12 gennaio 2019, tenute a mandare comunicazioni per sensibilizzare il rispetto della legge secondo le liste elaborate da InfoCamere delle società tenute a rispettare l’obbligo di nomina dei collegi sindacali.   Il nuovo Codice della Crisi D'Impresa (id: D.lgs 14/2019) […]

Leggi di più

N° 180/2019 del 19/12/2019

L’Inps, con la circolare n° 146 del 6 dicembre scorso, ha fornito indicazioni operative in ordine all’attività di raccolta, elaborazione e comunicazione dei dati relativi alla rappresentanza delle OO.SS. per la contrattazione collettiva nazionale di categoria.   Come noto, con il c.d. T.U. sulla rappresentanza del 10 gennaio 2014 le parti datoriali/sindacali, Confindustria, CGIL. CISL […]

Leggi di più

I contenuti di questo sito sono coperti da copyright - 2016 PORTALE UFFICIALE dei CDL di NAPOLI - Powered by WSTAFF