Il Portale per i CDL di Napoli - Organo Ufficiale dell'Ordine

 
N° 24/2020 del 14/02/2020

Il MLPS, con la risposta ad interpello n° 1 del 23 gennaio 2020, ha fornito chiarimenti in merito all’applicazione delle sanzioni per la violazione degli obblighi di formazione previsti dal D.Lgs. n. 81/2008.

 

Con risposta ad interpello n. 1 del 23 gennaio 2020, il Ministero del Lavoro, attraverso la Commissione per gli interpelli in materia di salute e sicurezza sul lavoro, ha espresso un parere in merito all’applicazione della sanzione prevista per la violazione degli obblighi di formazione ex artt. 71 comma 7 e 73 comma 4 del D.Lgs. n. 81/2008.

In particolare, l’interpello, promosso dalla regione Friuli Venezia Giulia, poneva la questione delle possibili sanzioni applicabili al datore di lavoro che sia anche l’effettivo utilizzatore nei luoghi di lavoro di attrezzature o macchinari per i quali occorra una specifica preparazione.

I sopracitati articoli, infatti, prevedono che nei casi in cui lo svolgimento della prestazione lavorativa richieda l’impiego di attrezzature per le quali siano necessarie particolari conoscenze o responsabilità, il datore di lavoro è tenuto ad adottare le misure utili affinché l’uso di tali macchine sia riservato a quei lavoratori che abbiano ricevuto informazione, formazione ed addestramento adeguati e tali da consentire che l’utilizzo avvenga in modo idoneo e sicuro.

La Commissione pur sottolineando che, per effetto delle modifiche apportate al TUSL dal D. Lgs. n. 151/2015, il datore di lavoro rientra espressamente nella definizione di “operatore” come stabilita dall’art. 69 del D.Lgs. n. 81/2008 e pertanto rientrerebbe tra i destinatari dell’obbligo formativo sancito dal già citato art.71, esclude l’applicazione delle sanzioni previste per la violazione di quest’obbligo.

Infatti, come affermato dalla Commissione il D.Lgs. n. 151/2015 non è intervenuto anche sull’art. 87, che prevede l’applicazione delle sanzioni al datore di lavoro ed al dirigente responsabili di aver affidato l’utilizzo delle attrezzature a lavoratori non adeguatamente formati.

Seguendo il principio di tipicità che regola il sistema penale, la Commissione ritiene che l’ambito di operatività dell’art.  87 resti circoscritto alle fattispecie in esso previste, pertanto le relative sanzioni non possono essere applicate qualora tali attrezzature siano utilizzate dal datore di lavoro stesso.

Quindi, benché sia vietato l'utilizzo da parte di operatori (compreso il datore di lavoro), non adeguatamente formati, di qualsiasi attrezzatura di lavoro che per i rischi insiti nel suo utilizzo richieda uno specifico addestramento, nel caso in cui sia rilevata la violazione di questo articolo non sarà applicabile alcuna sanzione se l’operatore sprovvisto di formazione risultasse essere proprio il datore di lavoro.

Ad maiora

IL PRESIDENTE 
Edmondo Duraccio

 (*) Rubrica riservata agli iscritti nell’Albo dei Consulenti del Lavoro della Provincia di Napoli. E’ fatto, pertanto, divieto di riproduzione anche parziale. Diritti legalmente riservati agli Autori

ED/FC

Ha collaborato alla redazione la Collega Michela Sequino

 

N° 119/2020 del 31/07/2020

L’Agenzia delle Entrate, con interpello n° 180 dell’11 giugno 2020, ha precisato che per la detrazione degli oneri di cui all'art. 15 del TUIR l'Agenzia delle Entrate conferma la necessità del pagamento con versamento bancario o postale ovvero mediante altri sistemi di pagamento previsti dall'art. 23 del D.lgs. n°241/1997.   L’Agenzia delle Entrate, con la […]

Leggi di più

N° 118/2020 del 30/07/2020

L’Inps, con la circolare n° 87 del 17 luglio scorso, ha comunicato che il Pin va verso l'addio: dal 1° ottobre 2020 sarà lo SPID il sistema standard di accesso ai servizi dell'Istituto.   L’INPS, con la circolare n.87 del 17/07/2020, comunica che dal prossimo 1° ottobre 2020 sarà solo lo SPID (id: Sistema Pubblico […]

Leggi di più

N° 117/2020 del 29/07/2020

L’Inps, con Messaggio n. 2715 del 7 luglio 2020, ha fornito le istruzioni per l’invio della richiesta di riesame della domanda di indennità per i lavoratori domestici (ex art. 85 del DL n. 34/2020), che sia stata in precedenza respinta.   Come noto, l'indennità per i lavoratori domestici è stata prevista dall’articolo 85 del D.L. […]

Leggi di più

N° 116/2020 del 28/07/2020

L’INPS, con il Messaggio n° 2806 del 14 luglio 2020, ha fornito le istruzioni in merito al completamento della domanda di assegno ordinario Covid-19 per le settimane non fruite.   L’Inps, con il Messaggio n° 2806 del 14 luglio 2020, ha messo a disposizione i file excel da allegare alla domanda di erogazione dell'assegno ordinario Covid-19, […]

Leggi di più

N° 115/2020 del 24/07/2020

L'Agenzia delle Entrate, con la circolare n° 17 del 22 giugno 2020, ha chiarito l'ambito applicativo dell'invito al contraddittorio nell'ambito dell'istituto dell'accertamento con adesione come modificato dal D.L. 30 aprile 2020, n°34.     Con il decreto-legge 30 aprile 2019, n°34 è stato introdotto l’obbligo di invito al contraddittorio nell’ambito del procedimento di accertamento con […]

Leggi di più

N° 114/2020 del 23/07/2020

L’Agenzia delle Entrate, con il provvedimento n° 250739 del 1° Luglio scorso, ha precisato che sono in partenza le cessioni dei crediti d’imposta sulle locazioni   Con il provvedimento n.250739 del 01/07/2020 dell’Agenzia delle Entrate, prende il via la cessione dei crediti d’imposta sulle locazioni ed arrivano i modelli e le istruzioni che possono essere […]

Leggi di più

N° 113/2020 del 22/07/2020

L’INPS, con la Circolare n° 79 del 1° luglio 2020, ha fornito le istruzioni in merito alla modalità di compilazione del Quadro RR del modello “Redditi 2020-PF”.   Con la Circolare INPS n° 79 del 1° luglio 2020, sono state pubblicate le istruzioni relative alla compilazione del Quadro RR del modello “Redditi 2020-PF”, cui devono attenersi i […]

Leggi di più

N° 112/2020 del 21/07/2020

L’Agenzia delle Entrate, con il comunicato stampa del 3 luglio scorso, ha precisato che, per la rinegoziazione del canone di locazione, il modello RLI può essere presentato anche online   Comunicare la variazione di un contratto di locazione o di affitto diventa molto più semplice, infatti, la rinegoziazione del contratto, sia nel caso di diminuzione […]

Leggi di più

N° 111/2020 del 17/07/2020

L’Agenzia delle Entrate, con interpello n° 190 del 22 giugno scorso, ha comunicato che l’opzione per il regime della cedolare secca è possibile anche se non richiesta in fase di registrazione del contratto attraverso i servizi telematici dell'Agenzia.   L’Agenzia delle Entrate, con la risposta ad Interpello del 22 giugno 2020 n° 190, ribadisce la […]

Leggi di più

N° 110/2020 del 16/07/2020

L’INAIL, con il comunicato del 1° luglio 2020, ha annunciato un nuovo servizio telematico ai fini della sorveglianza sanitaria straordinaria per l’emergenza da Covid-19.   L’Inail, con il comunicato pubblicato il 1° luglio 2020, ha informato gli utenti sull'attivazione di un nuovo servizio online che permette ai datori di lavoro pubblici e privati di inoltrare […]

Leggi di più

Privacy Policy
Cookie Policy
Termini e Condizioni

I contenuti di questo sito sono coperti da copyright - 2016 PORTALE UFFICIALE dei CDL di NAPOLI - Powered by WSTAFF