Il Portale per i CDL di Napoli - Organo Ufficiale dell'Ordine

 
N° 72/2019 del 15/05/2019

L’Agenzia delle Entrate-Riscossione, con il comunicato stampa dell’11 aprile 2019, ha reso noto che diventa più facile per i titolari di partita IVA delegare il proprio consulente di fiducia a utilizzare i servizi web dell’Agenzia stessa per effettuare varie operazioni on line.

 

Diventa più facile per imprenditori, professionisti e artigiani delegare il proprio consulente di fiducia a utilizzare i servizi web di Agenzia delle entrate-Riscossione.

Con il comunicato stampa dell’11 aprile 2019 l’Agenzia della Riscossione ha reso noto che, anche i soggetti dotati di partita IVA possono utilizzare la delega cartacea per autorizzare un intermediario fiscale a effettuare online, per loro conto, numerose attività, inclusa la presentazione della domanda di adesione alla definizione agevolata delle cartelle.

Si evidenzia che la modalità di delega cartacea, finora riservata alle persone fisiche, si affianca così alla procedura di delega online, venendo incontro, grazie alle sinergie con l’Agenzia delle Entrate, alle esigenze manifestate all’Agente della riscossione dal mondo professionale e di categoria.

SERVIZI WEB CON EQUIPRO

Ma quali sono i servizi che il professionista può utilizzare con la delega?

Con la delega è possibile per professionista delegato gestire la posizione del suo cliente mediante l’utilizzo di tutti i servizi web disponibili su Equipro, la piattaforma digitale riservata agli intermediari fiscali in una sezione dedicata del sito www.agenziaentrateriscossione.gov.it.

In particolare l’intermediario per conto del suo cliente può:

  • controllare la situazione debitoria;
  • chiedere una rateizzazione e la sospensione delle cartelle;
  • presentare la domanda di adesione alla definizione agevolata il cui termine è fissato dalla legge al 30 aprile 2019.

Inoltre, con il servizio Contattaci è possibile richiedere informazioni specifiche su situazione debitoria, cartelle, rateizzazioni e procedure di riscossione.

COME SI DELEGA

Per procedere alla delega cartacea è necessario che il titolare di partita IVA compili e consegni al proprio consulente l’apposito modello DP1 (allegato) reperibile al seguente indirizzo: https://www.agenziaentrateriscossione.gov.it/export/.files/it/DP1.pdf.

La delega conferita dal contribuente viene trasmessa poi dall’intermediario all’Agenzia delle Entrate attraverso il servizio telematico Entratel (le istruzioni per la compilazione e l’invio sono pubblicate su www.agenziaentrate.gov.it, sezione Comunicazioni – Deleghe servizi online Agenzia delle Entrate-Riscossione), insieme alla copia del documento d’identità del rappresentante legale, se delegante è una società o ente. Se il delegante è una persona fisica va, invece, allegato il documento di identità.

L’Agenzia delle Entrate, effettuate le opportune verifiche, trasmette all'Agenzia delle Entrate-Riscossione i dati che attestano l’effettivo conferimento della delega all’intermediario.

!!! Attenzione !!!

L’intermediario ha l’obbligo di conservare la documentazione ricevuta dal delegante in un apposito registro cronologico.

La delega ha durata di due anni e il consulente fiscale per poter operare per conto dei clienti che gli hanno conferito la delega deve preliminarmente prendere visione e accettare le nuoveCondizioni generali di adesione ai servizi web” che sono state modificate per recepire la nuova modalità di delega cartacea.

Infine, nella parte finale del comunicato in esame, l’Agenzia delle Entrate-Riscossione rende noto che invierà una lettera al contribuente interessato per informarlo di aver ricevuto la richiesta di delega da parte dell’intermediario invitandolo a contattare il numero 060101 qualora non avesse conferito alcuna delega.

Ad maiora

IL PRESIDENTE   
Edmondo Duraccio

 

 (*) Rubrica riservata agli iscritti nell’Albo dei Consulenti del Lavoro della Provincia di Napoli. E’ fatto, pertanto, divieto di riproduzione anche parziale. Diritti legalmente riservati agli Autori

ED/FC/GC

 

N° 78/2019 del 24/05/2019

L’Agenzia delle Entrate, con interpello n° 134 del 6 maggio scorso, ha fornito nuovi chiarimenti sul regime forfettario precisando che solo a fine 2019 vanno verificati i requisiti per la permanenza nel regime.   Con la risposta ad Interpello del 6 maggio 2019 n°134, l'Agenzia delle Entrate ha fornito ulteriori indicazioni sulla corretta applicazione del […]

Leggi di più

N° 77/2019 del 23/05/2019

L’Agenzia delle Entrate, con risposta all’interpello n. 78 del 19 marzo 2019, ha chiarito che per le prestazioni sanitarie fatturate nei confronti di persone fisiche è confermato il divieto di emissione della fattura elettronica, e ciò a prescindere dalla circostanza che la prestazione sia o meno oggetto di invio al sistema tessera Sanitaria.   L’Agenzia […]

Leggi di più

N° 76/2019 del 22/05/2019

L’Inps, con il messaggio n° 1660 del 29 aprile scorso, ha fornito indicazioni in ordine alla presentazione delle domande per il riconoscimento dei benefici afferenti i c.d. “lavori usuranti”.   Il 29 aprile 2019 l’Inps ha pubblicato il messaggio n. 1660 con il quale sono state fornite le indicazioni per la presentazione delle domande, fissato […]

Leggi di più

N° 75/2019 del 21/05/2019

Il Garante per la privacy, con la newsletter n° 452 del 29 aprile scorso, ha stabilito che è illecito il trattamento di dati personali dei pazienti di un medico per finalità diverse da quelle legate strettamente alla tutela della salute.   Il Garante per la protezione dei dati personali, con newsletter n°452 del 29 aprile […]

Leggi di più

N° 74/2019 del 17/05/2019

Con il decreto legislativo n. 14 del 12 gennaio 2019, pubblicato in G.U. del 14 febbraio, molte società a responsabilità limitata e società cooperative dovranno modificare il proprio atto costitutivo o statuto per prevedere la nomina del sindaco unico, del collegio sindacale o del revisore entro il prossimo dicembre.   Il D.lgs n.14 del 14/01/2019 […]

Leggi di più

N° 73/2019 del 16/05/2019

L’Agenzia delle Entrate, con la risposta ad interpello n° 107 dell’11 aprile scorso, ha comunicato che è possibile il passaggio al regime forfettario dal 2019 per il professionista che abbia optato con vincolo triennale al regime di contabilità semplificato.   Con la risposta ad Interpello dell'11 aprile 2019 n°107, l'Agenzia delle Entrate ha fornito utili […]

Leggi di più

N° 71/2019 del 14/05/2019

L’Agenzia delle Entrate, con la circolare n° 8 del 10 aprile 2019, ha fornito i chiarimenti in merito alla cedolare secca da applicare per negozi e botteghe introdotta dalla Legge di Bilancio 2019.   L’Agenzia delle Entrate, con la circolare n.8/E del 10/04/2019, ha inteso chiarire l’estensione del regime opzionale della cedolare secca, prevista dalla […]

Leggi di più

N° 70/2019 del 10/05/2019

L’INPS, con il messaggio n.1609 del 19 aprile scorso, ha aggiornato il servizio attivo sul proprio sito internet per la simulazione dell’onere di riscatto, con due novità: estensione funzionalità ai dipendenti pubblici e inserimento del nuovo criterio di calcolo di cui al D.L. n. 04/2019 convertito dalla Legge n.29/2019   Il Decreto Legge 28 gennaio […]

Leggi di più

N° 69/2019 del 09/05/2019

L’Agenzia delle Entrate, con comunicato stampa del 3 aprile 2019, ha reso noto di aver istituito nuovi servizi a disposizione dei contribuenti per favorire e migliorare l’assistenza negli adempimenti tributari.   Con il comunicato stampa del 3 aprile 2019 l’Agenzia delle Entrate ha reso noto di aver messo a disposizione dei contribuenti nuove funzionalità per […]

Leggi di più

N° 68/2019 del 08/05/2019

Il Ministero dell’Istruzione, dell'Università e della ricerca, con il D.M. del 28 dicembre 2018, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale N. 66 del 19 marzo 2019, ha definito i limiti di spesa di iscrizione ai corsi di laurea e post-laurea di Università non statali ai fini della detraibilità dall’imposta lorda sui redditi per il 2018.   Puntuale […]

Leggi di più

I contenuti di questo sito sono coperti da copyright - 2016 PORTALE UFFICIALE dei CDL di NAPOLI - Powered by WSTAFF