Il Portale per i CDL di Napoli - Organo Ufficiale dell'Ordine

 
N° 87/2019 del 10/06/2019

L’INPS, con il messaggio n. 1908 del 17 maggio 2019, ha comunicato l’implementazione delle funzionalità del libretto di famiglia ai fini delle prestazioni occasionali in caso di decesso dell’utilizzatore del libretto.

 

Con il messaggio n. 1908 del 17 maggio 2019, l’INPS introduce nuove funzionalità della piattaforma previdenziale relativa alle prestazioni occasionali, in particolare sono state perfezionate le modalità in caso di decesso dell'utilizzatore del Libretto:

  • richiesta di rimborsi: se ci sono state somme versate dal dante causa per il pagamento di prestazioni occasionali tramite Libretto Famiglia e non utilizzate per il pagamento di prestazioni è possibile richiederne il rimborso sempreché le somme stesse siano state effettivamente versate dal dante causa e non derivino dal riconoscimento di eventuali bonus da parte degli Enti Pubblici;
  • inserimento di prestazioni precedenti al decesso: se ci sono state prestazioni lavorative prima del decesso ma non inserite dal dante causa nella procedura del Libretto di Famiglia ai fini sia del relativo compenso che della contribuzione previdenziale, gli eredi possono farlo rilasciando apposite dichiarazioni di responsabilità, precisando, così, di non essere a conoscenza che fosse in corso al momento della prestazione lavorativa, né fosse cessato da meno di sei mesi, un rapporto di lavoro subordinato o di collaborazione coordinata e continuativa tra l’utilizzatore e il lavoratore indicato.

Relativamente a tale inserimento gli eredi devono chiaramente provare con debite dichiarazioni la propria qualità legittima o testamentaria e solo dopo la relativa verifica si potrà procedere all’inserimento della domanda di rimborso e/o delle suddette prestazioni lavorative.

Il messaggio INPS sottolinea anche che non è possibile la coesistenza della qualità di erede e di prestatore, per cui l’erede non può inserire prestazioni lavorative in favore di sé stesso e che non è possibile inserire prestazioni lavorative aventi data inizio o fine successiva alla morte del dante causa. 

Ad maiora

IL PRESIDENTE  
Edmondo Duraccio

 (*) Rubrica riservata agli iscritti nell’Albo dei Consulenti del Lavoro della Provincia di Napoli. E’ fatto, pertanto, divieto di riproduzione anche parziale. Diritti legalmente riservati agli Autori

ED/FC/AP

N° 91/2019 del 18/06/2019

L’INPS, con il Messaggio n. 2108 del 3 giugno 2019, ha pubblicato i codici intervento per le domande di mobilità in deroga.   Facendo seguito alla recente misura adottata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, in merito ad un nuovo finanziamento del trattamento di mobilità in deroga per le regioni Campania e Veneto, l’INPS ha pubblicato, con […]

Leggi di più

N° 90/2019 del 14/06/2019

L’Agenzia delle Entrate, con la risposta ad interpello n° 161 del 27 Maggio scorso, ha precisato che il pensionamento intervenuto per obbligo di legge non integra causa ostativa per l’accesso al regime forfettario.   L’Agenzia delle Entrate, con Risposta ad Interpello n°161 del 27 maggio 2019, ha fornito risposta al quesito di un pensionato esercente […]

Leggi di più

N° 89/2019 del 13/06/2019

Continua il percorso della digitalizzazione multicanale per la gestione degli appuntamenti presso gli uffici dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione, allo scopo di limitare le code di attesa e ridurre i disagi dei contribuenti, con la nuova App “prenota ticket” possibile dal 20/05/2019 fissare un appuntamento presso uno degli uffici dotati di “eliminacode” evoluto e dislocati sull’intero territorio […]

Leggi di più

N° 88/2019 del 12/06/2019

Per i lavoratori dipendenti che trasferiscono la residenza per motivi di lavoro fuori regione prevista una detrazione per canoni di locazione da indicare nella dichiarazione dei redditi.   L’articolo 16 del TUIR – “Detrazioni per canoni di locazione” – riconosce una detrazione dall’Irpef per la stipula di contratti di locazione dell’abitazione principale, a prescindere dalla […]

Leggi di più

N° 86/2019 del 07/06/2019

L’Inps, con il messaggio n° 1784 del 9 maggio scorso, ha comunicato che è operativa l'utility per la verifica dei requisiti per il diritto all'esonero contributivo di cui alla legge 27 dicembre 2017, n.205.   Con il Messaggio n°1784 del 9 maggio 2019, l'Inps ricorda che l’art. 1, commi 100-108 e 113-114, della legge 27 […]

Leggi di più

N° 85/2019 del 06/06/2019

Il Ministero delle Finanze, con il decreto del 16 maggio 2019, ha annunciato le novità in arrivo per le certificazioni fiscali in forma elettronica degli esercenti attività di commercio al minuto ed assimilate.   Il Ministero delle Finanze ha emesso in data 16/05/2019 il Decreto Ministeriale che indica gli esoneri all’obbligo di memorizzazione elettronica e […]

Leggi di più

N° 84/2019 del 05/06/2019

Il Ministero del Lavoro, interpello n° 3 dell’8 maggio 2019, ha precisato che per la richiesta di autorizzazione amministrativa all'installazione ed utilizzo di impianti audio-visivi ex art. 4, comma 1 della legge n.300/70 non è configurabile l'istituto del silenzio-assenso.   Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con nota 8 maggio 2019, n° 3, […]

Leggi di più

N° 83/2019 del 04/06/2019

L’INAIL, con la circolare n° 12 del 13 maggio scorso, ha reso noto di aver attivato dal 27 maggio l’applicativo CIVA per la gestione informatizzata di alcuni servizi di certificazione e verifica.   Con la circolare n° 12 del 13 maggio 2019, l’INAIL introduce un nuovo applicativo che consente un’interlocuzione più agevole con l’utenza per la gestione delle […]

Leggi di più

N° 82/2019 del 31/05/2019

L’Inps, con il messaggio n. 1777 dell’8 maggio 2019, ha fornito chiarimenti sulla nuova modalità di presentazione della domanda di Anf per i lavoratori dipendenti di aziende attive del settore privato non agricolo, indicando modalità di gestione della domanda e fornendo istruzioni per i datori di lavoro, in particolare in merito alla compilazione del flusso […]

Leggi di più

N° 81/2019 del 30/05/2019

La Commissione Tributaria Regionale dell’Emilia Romagna, con la sentenza n° 630/1/19 del 28 marzo 2019, ha statuito che è pienamente legittima ed efficace la notifica della cartella via Pec nel formato Pdf, anziché con il file p7m, ma non può essere omessa l’indicazione del criterio usato per il calcolo degli interessi, comprensivo del tasso, valuta […]

Leggi di più

I contenuti di questo sito sono coperti da copyright - 2016 PORTALE UFFICIALE dei CDL di NAPOLI - Powered by WSTAFF