Il Portale per i CDL di Napoli - Organo Ufficiale dell'Ordine

 
N° 88/2019 del 12/06/2019

Per i lavoratori dipendenti che trasferiscono la residenza per motivi di lavoro fuori regione prevista una detrazione per canoni di locazione da indicare nella dichiarazione dei redditi.

 

L’articolo 16 del TUIR – “Detrazioni per canoni di locazione” – riconosce una detrazione dall’Irpef per la stipula di contratti di locazione dell’abitazione principale, a prescindere dalla durata del rapporto, ed anche nella dichiarazione dei redditi 2019, riferita all'anno di imposta 2018 è possibile beneficiare delle detrazioni sui canoni di locazione sostenuti in caso di trasferimento di residenza per motivi di lavoro.

La detrazione per canoni di locazione

L’agevolazione de qua è riconosciuta a chi si trasferisce a non meno di 100 chilometri di distanza dal precedente domicilio, e l'importo del bonus è differenziato in base al reddito ed è pari a:

  • 991,60 euro se il reddito complessivo non supera i 15.493,71 euro;
  • 495,80 euro se il reddito complessivo è più alto ma non supera i 30.987,41 euro.

La durata della detrazione

In linea generale, si ha diritto alla detrazione a partire dal giorno di trasferimento della residenza nel comune di lavoro o in un comune immediatamente confinante, e spetta per i primi tre anni dal trasferimento di residenza.

La detrazione è riconosciuta esclusivamente ai lavoratori dipendenti, ancorché assunti con contratto a termine, mentre sono tassativamente escluse altre categorie di lavoratori come per esempio i collaboratori. Inoltre, è fondamentale essere già titolari di un contratto di lavoro, pur se appena stipulato, prima di trasferire la propria residenza.

La misura della detrazione

E’ bene precisare che i tre anni dal trasferimento della residenza sono da considerare come tre periodi d’imposta e non come un periodo di 36 mesi pertanto, l’agevolazione può essere richiesta fino al terzo anno successivo a quello nel quale è avvenuto il cambio di residenza, ma non oltre.

Per il primo anno la detrazione va calcolata a partire dal giorno in cui è stata trasferita la residenza e in base al numero dei giorni, compresi tra il giorno di trasferimento e la fine dell’anno, nei quali l’immobile locato è stato adibito ad abitazione principale.

In pratica chi si fosse trasferito il primo dicembre 2018 potrebbe beneficiare della detrazione d’imposta per 31 giorni dell’anno in questione e per 365 giorni per gli anni successivi e fino al 2021. Da quella data in poi, però, rimanendo nel tetto annuale di reddito si potrà optare per una delle detrazioni precedentemente viste in riferimento al tipo di canone di locazione.

Il contratto di locazione cointestato

Nel caso in cui il contratto di locazione è cointestato tra più conduttori, la detrazione de qua va divisa tra tutti gli intestatari del contratto in possesso della qualifica di lavoratori dipendenti, nella misura a ciascuno spettante in relazione al proprio reddito, a patto che, ovviamente, abbiano tutti trasferito la residenza.

Se invece uno solo dei titolari ha i requisiti per usufruirne, la detrazione spetterà solo a quest’ultimo al 100% se gli altri non hanno diritto alla detrazione prima casa spettante.

La documentazione attestante

Chi fruisce della detrazione deve conservare la seguente documentazione attestante la spettanza del beneficio:

  • contratto di locazione registrato;
  • contratto di lavoro dipendente, ovvero CU attestante la qualifica di lavoratore dipendente;
  • autocertificazione nella quale si attesti la residenza, che l’immobile è utilizzato come abitazione principale e che risultano rispettate tutte le condizioni previste per beneficiare della detrazione.

Per approfondire

E’ possibile trovare ulteriori notizie per gli approfondimenti del caso, collegandosi al seguente link:

Ad maiora

IL PRESIDENTE   
Edmondo Duraccio

 

 (*) Rubrica riservata agli iscritti nell’Albo dei Consulenti del Lavoro della Provincia di Napoli. E’ fatto, pertanto, divieto di riproduzione anche parziale. Diritti legalmente riservati agli Autori

ED/FC/FT

N° 118/2019 del 02/08/2019

L’INPS, con la Circolare n. 86 dell’11 giugno 2019, ha comunicato che da settembre sarà disponibile la nuova procedura telematica per la richiesta e il rilascio del certificato A1 che occorre richiedere per i lavoratori che svolgono un’attività lavorativa in uno o più Stati che applicano la regolamentazione comunitaria. L’Ente afferma che le domande per ottenere […]

Leggi di più

N° 117/2019 del 01/08/2019

L’INPS, con il messaggio n. 2767 del 18 luglio 2019, ha fornito alcune precisazioni in merito alla computabilità, ai fini della domanda di Assegno per il Nucleo Familiare, delle misure percepite a sostegno del reddito familiare.   L’INPS ha chiarito la computabilità, nel reddito familiare da inserire nella domanda di Assegno per il Nucleo Familiare, […]

Leggi di più

N° 116/2019 del 31/07/2019

L’Agenzia delle Entrate, con l’interpello n° 285 del 19 luglio scorso, ha precisato che le somme corrisposte a titolo di rimborso per spese mediche sostenute dai dipendenti concorrono a formare il reddito di lavoro dipendente.   Con la risposta ad Interpello del 19 luglio 2019 n°285, l'Agenzia delle Entrate ha fornito utili indicazioni in merito […]

Leggi di più

N° 115/2019 del 30/07/2019

Con l’arrivo delle ferie estive scatta il periodo di sospensione dei termini processuali che interessa anche la giustizia tributaria, per cui il contenzioso tributario va in vacanza dal 1° al 31 agosto 2019 con ripresa della decorrenza dei termini dal 1° settembre. Prorogati al 20 agosto 2019 anche i termini di versamento delle imposte e […]

Leggi di più

N° 114/2019 del 26/07/2019

L’Agenzia delle Entrate, con la risposta ad interpello n° 237 del 15 luglio scorso, ha precisato che l’attività svolta gratuitamente da un centro di formazione professionale non è soggetta all’IVA.   L’Agenzia delle Entrate, con la risposta n.237 del 15/07/2019, all'istanza di interpello di un centro di formazione professionale, ha chiarito che l'attività svolta gratuitamente […]

Leggi di più

N° 113/2019 del 25/07/2019

L’INAIL, con la Circolare n. 21 del 4 luglio 2019, ha fornito alcune precisazioni in merito all’applicazione, per il 2019, della riduzione dei premi per l’assicurazione contro l’azione dei raggi X e delle sostanze radioattive e per i contributi della gestione agricoltura, gestioni per cui il procedimento di revisione non è stato completato.   Come anticipatoVi lo […]

Leggi di più

N° 112/2019 del 24/07/2019

La legge 55/2019, c.d. “sblocca cantieri” ha riformulato i parametri per la nomina obbligatoria dell'organo di controllo o del revisore nelle S.r.l.   La Legge n° 55 del 14.06.2019 di conversione del D.L. n° 32 del 18.04.2019 (id: Sblocca cantieri) è entrata in vigore il 18 giugno 2019 a seguito di pubblicazione in G.U. n°140 […]

Leggi di più

N° 111/2019 del 23/07/2019

L’INPS, con il Messaggio n. 2528 del 4 luglio 2019, ha fornito indicazioni per le aziende committenti pubbliche o private che, tramite flusso Uniemens, hanno denunciato il pagamento di compensi a iscritti alla gestione separata per il periodo di competenza 2018 o anni precedenti.   L’INPS, con tale pubblicazione, fa presente che, dopo l’adempimento Uniemens per i compensi […]

Leggi di più

N° 110/2019 del 19/07/2019

L’Agenzia delle Entrate, risposta ad interpello n. 208 del 26 giugno 2019, ha chiarito che l’indicazione del numero REA nei dati dell’emittente la fattura elettronica non è previsto dal decreto IVA, per cui l’assenza del dato non ha riflessi in termini di documentazione delle operazioni e non obbliga all’emissione di alcuna nota di variazione.   […]

Leggi di più

N° 109/2019 del 18/07/2019

Il Ministero dell’Economia e Finanza, con la circolare n° 1 del 4 luglio scorso, ha fornito le prime indicazioni sulle modalità operative delle notifiche e dei depositi telematici obbligatori degli atti e documenti processuali in merito al processo tributario telematico.   All'interno di un ampio processo di digitalizzazione intrapreso dal legislatore italiano (id: Codice dell'Amministrazione […]

Leggi di più

I contenuti di questo sito sono coperti da copyright - 2016 PORTALE UFFICIALE dei CDL di NAPOLI - Powered by WSTAFF