Il Portale per i CDL di Napoli - Organo Ufficiale dell'Ordine

 
notizie dall’ordine n° 05/2020 del 10/01/2020

Nelle giornate del 15, 16 e 17 gennaio prossimi, ci saranno le audizioni di garanzia per circa 100 colleghi deferiti al Consiglio di Disciplina per morosità oltre i 12 mesi e, dunque, in relazione al mancato pagamento della quota, per il CPO ed il CNO, dell’anno 2018. La sanzione prevista dalla Legge 12/1979 per tale illecito disciplinare è la sospensione dall’esercizio della professione fino al momento dell’adempimento. Le conseguenze della sospensione nei confronti della clientela e degli Istituti Previdenziali ed Assicurativi.

 

Siete a conoscenza sia del ns. fastidio che del dolore nel trattare di procedure e provvedimenti disciplinari nei confronti del collega.

Si tratti del mancato assolvimento degli obblighi di formazione continua (a garanzia della clientela), del mancato pagamento della quota annuale di iscrizione di competenza del CPO e del CNO o di altre fattispecie che impongono al CPO di deferire al CDD l’iscritto.

Del pari, specie in relazione alla “quota di iscrizione”, siete a conoscenza di avvisi, messa in mora, qualche telefonata amichevole (a volte ci si preoccupa anche di non urtare, giustamente, la suscettibilità del collega o la sua privacy).

Poi, necessariamente, subentra il “dovere istituzionale” e si deferisce l’iscritto al Consiglio di Disciplina.

Questo, a sua volta, assegna la “pratica” ad un collegio composto da tre membri, Presidente, Relatore e Segretario.

E così il 15, 16 e 17 gennaio, con inizio alle ore 10:30 inizieranno le audizioni. Il CPO, come “parte lesa”, sarà rappresentato dal Presidente o da altro Consigliere a ciò Delegato.

Le PEC di convocazioni sono state già spedite e l’incolpato poteva prendere visione degli atti o presentare memorie difensive nei 10 giorni precedenti la data dell’udienza alla quale potrà partecipare personalmente o farsi patrocinare, concedendo idonea procura, ad un legale.

Se nelle more dell’udienza l’incolpato ha già versato il dovuto, comprensivo di sanzioni ed interessi, il rappresentante del CPO chiederà il proscioglimento per avvenuto adempimento.

In caso contrario, dovrà chiedere al Collegio di Disciplina l’emissione del provvedimento di “sospensione”.

All’atto della notifica del provvedimento all’iscritto ed al CPO con tutte le motivazioni, il Consiglio provvederà alle notifiche agli Istituti con richiesta di “blocco” di pin e password.

A questo punto, essendo precluso l’esercizio della professione fino al successivo adempimento dell’obbligazione, il collega è tenuto a non svolgerla pena un ulteriore deferimento al CDD per “concorrenza sleale” (art. 14 codice deontologico), a “non accettare nuovi incarichi” (art. 23 c.4 codice deontologico) il che costituirebbe un’aggravante nel comportamento (art. 23 c.5) oltre ad essere denunciato, ex art. 348 c.p., all’Autorità Giudiziaria per esercizio abusivo della Professione.

Per acclarare quanto precede (id: che il sospeso non svolga la professione), il CPO si rivolge alla Guardia di Finanza e all’Ispettorato territoriale del Lavoro. In tale circostanza, se nell’ufficio venisse trovato un altro professionista (il cui nominativo non fosse stato comunicato al CPO ai fini specifici della sostituzione), scatteranno altri accertamenti per acclarare la sussistenza di un rapporto di lavoro dipendente mascherato da autonomo con emissione di fatture.

Ma c’è di più! Nel caso di sospensione, l’iscritto deve attivarsi prontamente per farsi sostituire da altri professionisti il cui nominativo deve comunicare al CPO.

In caso contrario sarà il CPO a nominare, a spese del sospeso, un professionista sostituto.

Insomma, una pletora di accertamenti ulteriori.

Questa è comunque la legge.

Buon lavoro

Ad maiora

IL PRESIDENTE
EDMONDO DURACCIO

 

(*) Rubrica contenente informazioni riservate ai soli iscritti all’Albo dei Consulenti del Lavoro di Napoli. Riproduzione, anche parziale, vietata. Redazione a cura della Commissione Comunicazione Istituzionale del CPO di Napoli.

ED/FC

notizie dall’ordine n° 75/2021 del 29/07/2021

F.C.O. ANNO 2021. Formazione a distanza e-learning e webinar. Percentuale massima prevista dal Regolamento. Atto di coordinamento e di indirizzo del CNO per il corrente anno. Eventi in “videoconferenza”. Dal 1° settembre 2021, ritorno alla “normalità”. Dichiarazione di Responsabilità dei CPO e degli Enti Formatori autorizzati circa le caratteristiche tecniche della Piattaforma Webinar ed eliminazione […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 74/2021 del 22/07/2021

La Presidente del CNO, Marina Calderone, a fronte dell’invio massivo di richieste INPS di indicazione codici conguaglio tutela malattia ex art. 26 D.L. 18/2020, si rivolge al D.G. INPS, Dottoressa Gabriella Di Michele, anticipando le difficoltà di adempimento anche sotto il profilo della legittimità della richiesta e la conseguenziale posizione della Categoria dei Consulenti del […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 73/2021 del 22/07/2021

Importante sentenza del Consiglio di Stato, N. 5441 del 19 luglio 2021, in materia di “praticantato” e “status del dante pratica”. Per i giudici amministrativi è corretta la norma sul Praticantato che vede il rapporto di tirocinio professionale per l’esercizio della professione di Consulente del Lavoro svolgersi, esclusivamente, presso un Consulente del Lavoro. Ritenuta, quindi, […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 72/2021 del 21/07/2021

  Modificato dal CNO, con Delibera n. 97 del 14 luglio 2021, l’art. 8 del “Regolamento per la riscossione dei contributi dovuti dagli iscritti all’Albo”. Il termine del 31 luglio, previsto dall’art. 8 del citato Regolamento, per la determinazione e la comunicazione ai CPO della quota annuale di pertinenza del CNO per l’anno successivo, è […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 71/2021 del 20/07/2021

Il 16 luglio scorso è stato sottoscritto a Palazzo Vidoni un Protocollo d’Intesa tra il Ministro della Pubblica Amministrazione, Renato Brunetta, e Professioni Italiane (Zambrano e Calderone). Statuita una collaborazione per favorire il reclutamento del personale tecnico ed il conferimento di incarichi a Professionisti per l’attuazione del PNRR da parte delle Amministrazioni Pubbliche.   Un’altra […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 70/2021 del 19/07/2021

Il Presidente della Commissione Tributaria Provinciale di Napoli, Francesco Salzano, in previsione della ripresa delle udienze “in presenza” dal 1° settembre 2021, ha emanato il Decreto Prot. 8563/2021 del 16 luglio 2021 contenente condizioni, restrizioni e modalità di svolgimento delle predette allo scopo di evitare la diffusione del contagio del CORONAVIRUS.   L’emergenza epidemiologica ci […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 69/2021 del 16/07/2021

Proprio in questi minuti il CNO, a firma del Direttore Generale Dottoressa Francesca Maione, ha comunicato l’emanazione del Decreto Interdirettoriale Ministero del Lavoro e Ministero della Salute, emanato oggi, con le indicazioni circa le modalità di svolgimento degli esami di abilitazione. Prove orali in  presenza con inizio il 25 ottobre e presentazione, in modalità telematica, […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 68/2021 del 15/07/2021

Con decreto del Presidente del Tribunale di Napoli, N.207/2021 del 13 luglio 2021, pervenuto al CPO, by PEC, il giorno successivo, è stato nominato, per il triennio 2021/2024, il Consiglio di Disciplina Territoriale presso il CPO di Napoli composto da 9 membri titolari e quattro supplenti. La “rosa” di 13 candidati era stata deliberata dal […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 67/2021 del 07/07/2021

Ripreso in Commissione Giustizia della Camera l’iter legislativo per l’approvazione del Disegno di Legge, AC 3179, sull’Equo Compenso Professionale. “Professioni Italiane”, l’associazione che comprende gli Ordini Professionali che appartengono a C.U.P. e R.P.T., chiede al Parlamento una normativa chiara, inequivocabile ed erga omnes.     Sull’equo compenso abbiamo profuso tante energie ad iniziare dall’intervento del Presidente […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 66/2021 del 06/07/2021

Quando si lavora con coscienza e professionalità i risultati si vedono. I tirocini promossi da Fondazione Lavoro si trasformano, per il 59,4%, in contratti di lavoro entro i 6 mesi.  Lo testimoniano i dati dell’indagine di Fondazione Studi elaborata in collaborazione con il Ministero del Lavoro.   Una recente indagine di Fondazione Studi in collaborazione […]

Leggi di più

Privacy Policy
Cookie Policy
Termini e Condizioni

I contenuti di questo sito sono coperti da copyright - 2016 PORTALE UFFICIALE dei CDL di NAPOLI - Powered by WSTAFF