Il Portale per i CDL di Napoli - Organo Ufficiale dell'Ordine

 
notizie dall’ordine n° 70/2019 del 04/10/2019

L’importanza del D.U.I. e della P.E.C. Istituzionale. Entrambi sono documenti obbligatori. Vanno però rinnovati ogni tre anni. In particolar modo la PEC deve essere sempre in corso di validità ai fini delle notifiche del CPO di appartenenza e degli altri Enti Pubblici. Costituisce comportamento illecito il mancato possesso della PEC ovvero il possesso di una PEC scaduta. Un accorato invito ai Colleghi che si trovassero in questa situazione a mettersi in regola evitando di essere deferiti al Consiglio di disciplina.

 

Sull’importanza e sulla obbligatorietà del D.U.I. (Documento Unico di Identificazione) abbiamo speso, come si suol dire, fiumi di inchiostro in informative periodiche.

Il CPO di Napoli, nell’ambito della propria autonomia di certificazione e di attestazione, attraverso rilascio di un tesserino agli iscritti comprovante la legittimazione allo svolgimento della professione, ha aderito al progetto D.U.I. del CNO rendendolo obbligatorio fin dal 01/01/2010 in uno alla PEC (meglio ancora se istituzionale avente il suffisso @consulentidellavoropec.it) con comunicazione istituzionale agli enti previdenziali, assistenziali, assicurativi e tributari.

Il D.U.I. contiene, infatti, il C.N.S. vale a dire il certificato di attestazione di status di iscritto al CPO e, pertanto, legittimato allo svolgimento della professione su tutto il territorio nazionale, e il certificato di firma digitale avente una validità temporanea.

Ecco perché è necessario che il D.U.I. venga rinnovato ogni tre anni.

Al D.U.I. è abbinata la PEC istituzionale che tale è in quanto è caratterizzata dal suffisso @consulentidellavoropec.it. Entrambi hanno, dunque, validità triennale e devono essere rinnovati.

La PEC è obbligatoria per i liberi professionisti fin dal 30/11/2009.

Ai CPO è fatto obbligo di renderla pubblica con indicazione a fianco del nominativo dell’iscritto. Noi lo facciamo!!

Le PEC dei professionisti confluiscono sia nel Registro INI-PEC che in quello denominato ReGindE (id: Registro Generale degli Indirizzi Elettronici) contenente l’indicazione delle PEC relative a liberi professionisti. A questa incombenza vi provvede il Consiglio Nazionale a cui i CPO devono notificare indirizzi PEC diversi da quelli istituzionali giacchè c’è libertà di scelta nel dotarsi della PEC.

L’importante è che sia il D.U.I. che la PEC debbono essere in corso di validità.

La scadenza è riportata sul D.U.I donde, se si possiede la correlata PEC istituzionale, è identica anche per l’indirizzo di posta elettronica certificata.

La PEC (in corso di validità, ovviamente) è una semplificazione intelligente, ha la stessa validità (ma addirittura negli effetti è superiore) ad una Raccomandata con avviso di ricevimento. La PEC, oggi, è il motore di tutto. E’ stata adottata nei procedimenti civili e penali. Per chi si iscrive nel registro dei CTU è un requisito essenziale. Idem per lo status della funzione di patrocinio del contribuente innanzi le Commissioni Tributarie.

Il ns. accorato appello è quello di avere sempre D.U.I. e PEC in corso di validità e di procedere, pertanto, al rinnovo ad ogni data di scadenza.

La procedura non è per niente difficile.

Si evitano, in tal modo, tante conseguenze negative. Si pensi, ad esempio, alle notifiche INPS ai ns. indirizzi di posta elettronica certificata o a quelle del CPO e degli altri Enti Pubblici.

Si corre il rischio di vedersi riconosciuto l’invio senza esito (in quanto pec scaduta) come compiuta giacenza con tutte le conseguenze di legge e, se il mittente è il CPO, anche il deferimento al Consiglio di Disciplina in quanto il rapporto tra Ordine Professionale e iscritto si realizza in alcuni casi attraverso la PEC.

Questa deve essere SEMPRE IN CORSO DI VALIDITA’.

Siamo certi della vs. comprensione e del pronto adempimento da parte di chi ha la PEC ed il D.U.I. scaduti!!!

Buon lavoro

Ad maiora

IL PRESIDENTE
EDMONDO DURACCIO

(*) Rubrica contenente informazioni riservate ai soli iscritti all’Albo dei Consulenti del Lavoro di Napoli. Riproduzione, anche parziale, vietata. Redazione a cura della Commissione Comunicazione Istituzionale del CPO di Napoli.

ED/FC

notizie dall’ordine n° 16/2020 del 13/02/2020

Corso di aggiornamento ASSE.CO obbligatorio per gli Asseveratori iscritti da 24 mesi. Il Regolamento dell’ASSE.CO prevede specificatamente tale obbligo di aggiornamento biennale. Il Corso si terrà il 18 Febbraio prossimo, dalle ore 10:00 alle ore 17:00, presso la Scuola di Alta Formazione della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro in Roma al Viale del Caravaggio, 78. […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 15/2020 del 12/02/2020

Nella trasmissione della WEB TV dei Consulenti del Lavoro “Punti di vista” le tesi del Sottosegretario al M.E.F. Pier Paolo Baretta e del Vice Presidente della Commissione Lavoro del Senato, William De Vecchis, su riduzione della pressione fiscale e riforma delle pensioni. Il Presidente della Fondazione Studi, Rosario De Luca, ha evidenziato, invece, lo scarso […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 14/2020 del 11/02/2020

  Il prossimo 20 Febbraio altro importantissimo Convegno su di una tematica di interesse esclusivo e personale dei Colleghi. Affronteremo, con i vertici dell’ENPACL, il “Provvedimento Straordinario di Incentivazione alla Regolarità Contributiva” e, cosa che non guasta mai, la rilevanza disciplinare interna dell’inadempimento contributivo. Non mancheranno il ruolo dell’ANCL nella Previdenza di Categoria e le […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 13/2020 del 10/02/2020

Il 3 Febbraio scorso la Commissione Esaminatrice degli Esami di Abilitazione alla Professione di Consulente del Lavoro – sessione 2019 – ha completato le operazioni di correzione degli elaborati, effettuato gli abbinamenti e redatto il calendario delle prove orali. Su 140 partecipanti alle prove scritte ne sono stati ammessi agli orali 121. Dei 51 partecipanti, […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 12/2020 del 06/02/2020

La Fondazione Studi con il documento “Verso la Riforma previdenziale. Alcuni elementi di riflessione” evidenzia le criticità del mercato del lavoro e le azioni da mettere in campo per sostenere la crescita. Particolarmente colpiti i giovani. I dati che evidenziano l’aumento dell’occupazione dal 2008 al 2018 vanno letti anche alla luce di una comparazione con […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 11/2020 del 05/02/2020

Esami di Stato di abilitazione all’esercizio della professione di Consulente del Lavoro – Sessione 2020. In G.U., 4^ serie speciale, n.9 del 31 gennaio 2020, il Decreto Direttoriale n. 1 del 30 gennaio 2020. Il 3 e 4 settembre 2020 le due prove scritte. Domande di partecipazione in esclusiva modalità telematica fino alle ore 24:00 […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 10/2020 del 27/01/2020

Legge di Bilancio 2020 e Decreto fiscale collegato. Problematica degli appalti e incombenze, relative alle ritenute, per committenti, appaltatori e subappaltatori. Nel corso del VIDEOFORUM CNO/ITALIAOGGI del 22 gennaio scorso il vice Presidente dell’Agenzia delle Entrate, Paolo Savini, ha preannunciato un incontro/confronto, al più presto, con i CDL e le Associazioni di Categoria per una […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 09/2020 del 20/01/2020

Il CNO, rappresentato dal Vice Presidente Sergio Giorgini, ha partecipato il 16 gennaio scorso alle audizioni alla Camera dei Deputati per il contenuto del Decreto Legge “Milleproroghe 2020” evidenziando la necessità di almeno due interventi. Il primo riguarda la tenuta dell’Albo contenente i soggetti incaricati di gestire le crisi d’impresa. Il secondo, invece, attiene alle […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 08/2020 del 16/01/2020

L’Osservatorio Statistico dei Consulenti del Lavoro e la Fondazione Studi, attraverso l’elaborazione dei dati CICO (Campione Integrato Comunicazioni Obbligatorie), fanno luce sui licenziamenti a tutele crescenti dopo l’emanazione del Jobs Act e quelli, per assunti ante jobs act, sorretti dall’art. 18 della legge 300/1970. Dal confronto dei dati delle due tipologie di licenziamenti risulta infondata […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 07/2020 del 14/01/2020

Per i giovani l’attuale mercato del lavoro è una corsa ad ostacoli. Appare, infatti, difficile il passaggio dalla formazione al lavoro con l’aggravante di una funzione pubblica di intermediazione non sempre al passo con le esigenze di chi è in cerca di lavoro. Proprio per questo il CNO e la Fondazione Studi hanno organizzato il […]

Leggi di più

I contenuti di questo sito sono coperti da copyright - 2016 PORTALE UFFICIALE dei CDL di NAPOLI - Powered by WSTAFF