Il Portale per i CDL di Napoli - Organo Ufficiale dell'Ordine

 
notizie dall’ordine n° 74/2019 del 10/10/2019

Prossima legge di stabilità. Riunione alle Commissioni Finanze Riunite di Camera e Senato con partecipazione degli Ordini Professionali. Smentita dal Ministro dell’Economia e delle Finanze, Roberto Gualtieri, l’ipotesi di introduzione della misura del “Daspo” per i professionisti che certificano crediti inesistenti. Il CNO ha accolto, con soddisfazione, le parole del Ministro. Se fosse andata avanti tale “ipotesi”, comunque pubblicizzata dalla stampa e dai media, i professionisti intermediari avrebbero avuto la sanzione della sospensione temporanea o definitiva dall’esercizio della professione. Il CNO aveva avanzato dubbi anche di natura costituzionale per l’evanescenza del diritto di difesa nella procedura di “Daspo”.

 

L’altro giorno si è svolta presso le Commissioni Finanze riunite di Camera e Senato l’audizione sulle linee programmatiche del M.E.F. con la partecipazione degli Ordini Professionali tra cui il nostro.

Inevitabilmente la discussione è scivolata sul provvedimento del “DASPO”, ampiamente pubblicizzato dalla stampa specializzata e dai media nei giorni precedenti, che avrebbe potuto colpire i professionisti “intermediari” a fronte di certificazioni di crediti inesistenti INPS/Fisco con la sanzione della sospensione temporanea o definitiva dall’esercizio della professione.

Invero, il ns. CNO aveva espresso, anche pubblicamente, dubbi sulla valenza giuridica e costituzionale del paventato provvedimento anche alla luce di un procedimento di irrogazione che rasentava, così come descritto dai media, la violazione del diritto alla difesa e la circostanza dell’esistenza di un “diritto interno” (id: codice deontologico) che già puniva tali comportamenti rispettando ovviamente l’aspetto procedurale e di garanzia nei confronti dell’incolpato.

Nel corso dell’audizione c’è stata la smentita del Ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, su tale ipotesi di introdurre un Daspo per i professionisti che certificano crediti inesistenti.

Da qui la soddisfazione del CNO per la precisazione del Ministro delle Economia e Finanze, Roberto Gualtieri, giacchè la notizia aveva allertato già gli organismi associativi ed ordinamentali delle professioni interessate con particolare riferimento alla procedura di irrogazione della sanzione.

La smentita del Ministro all’introduzione del Daspo per i professionisti intermediari, tra cui i Consulenti del Lavoro, nella prossima Legge di Bilancio, così come la volontà del Ministero di rivedere gli strumenti esistenti contro le frodi per renderli più efficaci, è stata accolta con favore dalla Categoria.

Infatti, pur condividendo le finalità complessive del contrasto al fenomeno dell’evasione fiscale e contributiva, così come l’esigenza di punire duramente i soggetti interessati, il Consiglio Nazionale dell’Ordine aveva manifestato in queste settimane diverse perplessità sul meccanismo sanzionatorio, sulle modalità applicative di tale misura e, cosa ben più rilevante, sul quadro delle garanzie procedimentali che presiedevano all’adozione del provvedimento. Se si vogliono introdurre meccanismi anche di natura cautelare, finalizzati ad impedire comportamenti devianti e fraudolenti da parte di professionisti scorretti, non si può non tenere conto – ha evidenziato il CNO – che nei vari ordinamenti professionali già esistono precise norme deontologiche che sanzionano tali comportamenti, corredate anche da adeguate sanzioni che vanno dalla sospensione temporanea alla radiazione dell’iscritto.

“Unitamente a tali misure, vi sono anche precisi presupposti e garanzie procedurali di attivazione delle sanzioni, di competenza dei

Consigli di Disciplina degli Ordini. Questi ultimi operano con terzietà sulla base di una nomina effettuata dai Presidenti dei Tribunali territorialmente competenti”, ha evidenziato la Presidente del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro, Marina Calderone.

Non possiamo ritenere praticabili eventuali soluzioni normative che prevedano automatismi sanzionatori ancorati a presupposti non meglio identificati e che non tengano conto della riconosciuta autonomia degli ordinamenti professionali in materia”, ha poi aggiunto.

Dal Consiglio Nazionale dell’Ordine la rinnovata disponibilità ad un confronto per trovare nuovi strumenti per intensificare il contrasto all’evasione fiscale. Tema che interessa molto da vicino i Consulenti del Lavoro, intermediari dei cittadini, delle imprese e degli enti interessati.

Ancora una volta, nel confronto con la Istituzione, si è voluto evidenziare la “terzietà” che sovraintende le nostre prestazioni nella gestione, in primis, dei rapporti di lavoro ed in quella dei rapporti giuridici previdenziali e di imposta oltre alla circostanza che la legalità rappresenta il nostro fiore all’occhiello essendo al servizio dello Stato, Imprese e Lavoratori.

Buon lavoro

Ad maiora

IL PRESIDENTE
EDMONDO DURACCIO

(*) Rubrica contenente informazioni riservate ai soli iscritti all’Albo dei Consulenti del Lavoro di Napoli. Riproduzione, anche parziale, vietata. Redazione a cura della Commissione Comunicazione Istituzionale del CPO di Napoli.

ED/FC

notizie dall’ordine n° 16/2020 del 13/02/2020

Corso di aggiornamento ASSE.CO obbligatorio per gli Asseveratori iscritti da 24 mesi. Il Regolamento dell’ASSE.CO prevede specificatamente tale obbligo di aggiornamento biennale. Il Corso si terrà il 18 Febbraio prossimo, dalle ore 10:00 alle ore 17:00, presso la Scuola di Alta Formazione della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro in Roma al Viale del Caravaggio, 78. […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 15/2020 del 12/02/2020

Nella trasmissione della WEB TV dei Consulenti del Lavoro “Punti di vista” le tesi del Sottosegretario al M.E.F. Pier Paolo Baretta e del Vice Presidente della Commissione Lavoro del Senato, William De Vecchis, su riduzione della pressione fiscale e riforma delle pensioni. Il Presidente della Fondazione Studi, Rosario De Luca, ha evidenziato, invece, lo scarso […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 14/2020 del 11/02/2020

  Il prossimo 20 Febbraio altro importantissimo Convegno su di una tematica di interesse esclusivo e personale dei Colleghi. Affronteremo, con i vertici dell’ENPACL, il “Provvedimento Straordinario di Incentivazione alla Regolarità Contributiva” e, cosa che non guasta mai, la rilevanza disciplinare interna dell’inadempimento contributivo. Non mancheranno il ruolo dell’ANCL nella Previdenza di Categoria e le […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 13/2020 del 10/02/2020

Il 3 Febbraio scorso la Commissione Esaminatrice degli Esami di Abilitazione alla Professione di Consulente del Lavoro – sessione 2019 – ha completato le operazioni di correzione degli elaborati, effettuato gli abbinamenti e redatto il calendario delle prove orali. Su 140 partecipanti alle prove scritte ne sono stati ammessi agli orali 121. Dei 51 partecipanti, […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 12/2020 del 06/02/2020

La Fondazione Studi con il documento “Verso la Riforma previdenziale. Alcuni elementi di riflessione” evidenzia le criticità del mercato del lavoro e le azioni da mettere in campo per sostenere la crescita. Particolarmente colpiti i giovani. I dati che evidenziano l’aumento dell’occupazione dal 2008 al 2018 vanno letti anche alla luce di una comparazione con […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 11/2020 del 05/02/2020

Esami di Stato di abilitazione all’esercizio della professione di Consulente del Lavoro – Sessione 2020. In G.U., 4^ serie speciale, n.9 del 31 gennaio 2020, il Decreto Direttoriale n. 1 del 30 gennaio 2020. Il 3 e 4 settembre 2020 le due prove scritte. Domande di partecipazione in esclusiva modalità telematica fino alle ore 24:00 […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 10/2020 del 27/01/2020

Legge di Bilancio 2020 e Decreto fiscale collegato. Problematica degli appalti e incombenze, relative alle ritenute, per committenti, appaltatori e subappaltatori. Nel corso del VIDEOFORUM CNO/ITALIAOGGI del 22 gennaio scorso il vice Presidente dell’Agenzia delle Entrate, Paolo Savini, ha preannunciato un incontro/confronto, al più presto, con i CDL e le Associazioni di Categoria per una […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 09/2020 del 20/01/2020

Il CNO, rappresentato dal Vice Presidente Sergio Giorgini, ha partecipato il 16 gennaio scorso alle audizioni alla Camera dei Deputati per il contenuto del Decreto Legge “Milleproroghe 2020” evidenziando la necessità di almeno due interventi. Il primo riguarda la tenuta dell’Albo contenente i soggetti incaricati di gestire le crisi d’impresa. Il secondo, invece, attiene alle […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 08/2020 del 16/01/2020

L’Osservatorio Statistico dei Consulenti del Lavoro e la Fondazione Studi, attraverso l’elaborazione dei dati CICO (Campione Integrato Comunicazioni Obbligatorie), fanno luce sui licenziamenti a tutele crescenti dopo l’emanazione del Jobs Act e quelli, per assunti ante jobs act, sorretti dall’art. 18 della legge 300/1970. Dal confronto dei dati delle due tipologie di licenziamenti risulta infondata […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 07/2020 del 14/01/2020

Per i giovani l’attuale mercato del lavoro è una corsa ad ostacoli. Appare, infatti, difficile il passaggio dalla formazione al lavoro con l’aggravante di una funzione pubblica di intermediazione non sempre al passo con le esigenze di chi è in cerca di lavoro. Proprio per questo il CNO e la Fondazione Studi hanno organizzato il […]

Leggi di più

I contenuti di questo sito sono coperti da copyright - 2016 PORTALE UFFICIALE dei CDL di NAPOLI - Powered by WSTAFF