Il Portale per i CDL di Napoli - Organo Ufficiale dell'Ordine

 
notizie dall’ordine n° 77/2019 del 31/10/2019

La Presidente del CNO, Marina Calderone, si rivolge al Ministro del Lavoro, Sen. Nunzia Catalfo, per la tematica del contributo aggiuntivo NASPI dello 0,50% su ogni rinnovo del contratto a termine per attività considerate stagionali dalla contrattazione collettiva ma non incluse nel D.P.R. 1525/1963 come da disposizioni introdotte dal Decreto Dignità.

 

La tematica è di quelle scottanti e sui social si leggono le interpretazioni e le operatività più disparate ancorchè la norma è di quelle abbastanza chiare nella formulazione ma non altrettanto nella razionalità.

Ci riferiamo al contratto a tempo determinato ed a quello di somministrazione riveduti, corretti e straziati dal Decreto Dignità.

La normativa de qua prevede che ad ogni rinnovo (id: nuovo contratto a termine o di somministrazione che vede le medesime Parti) il contributo aggiuntivo NASPI di cui alla legge Fornero (id: legge n. 92/2012) debba essere incrementato dello 0,50% eccezion fatta per le aziende stagionali elencate nel D.P.R. 1525/1963.

E le aziende “stagionali” tali considerate dalla contrattazione collettiva?

Bene (o meglio, male), per queste si applica regolarmente la citata maggiorazione contributiva dello 0,50% ad ogni rinnovo.

Se tale è la sostanza del Decreto Dignità (id: avrebbe fatto prima a dichiarare l’estinzione giuridica del contratto a termine o di somministrazione), non v’è chi non veda nella sua formulazione ed interpretazione (INPS/INL) un qualcosa di mostruosamente aberrante.

Da un lato, infatti, la normativa, in attesa di riscrittura del Decreto sulle attività stagionali, delega la contrattazione collettiva (quella di cui all’art. 51 del Decreto legislativo n. 81/2015) a stabilire nuove ipotesi di “stagionalità” e, dall’altro, tale statuizione, non le equipara a quelle ex D.P.R. 1525/1963 ai fini dell’esonero, ad ogni rinnovo, del contributo aggiuntivo dello 0,50%.

E ciò nonostante una delega legislativa (id: rinvio) alla contrattazione collettiva.

Ne abbiamo parlato tante volte ai nostri Convegni, Master, Festival del Lavoro, Forum Lavoro di Napoli.

La Presidente del CNO, Marina Calderone, che non demorde ed è, per sua natura, tenace e determinata, ha scritto il 21 ottobre scorso alla Senatrice Nunzia Catalfo, nuovo Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali nel Governo M5S-PD, molto nota per essere intervenuta ad alcune trasmissioni della WEB TV della ns. Categoria sul Reddito di cittadinanza del quale la Catalfo è unanimemente riconosciuta come prima formulatrice della disposizione.

Nella nota de qua, la Presidente Calderone, dopo un excursus sulla tematica del contributo aggiuntivo dello 0,50% e sull’esonero esclusivamente per le imprese stagionali ex D.P.R. 1525/1963 e non anche per quelle tali definite dalla contrattazione collettiva, ha affermato che “anche per tali imprese il pagamento di un contributo aggiuntivo disincentivante non trova alcun fondamento giustificativo”.

Ha, poi, aggiunto “Appare evidente, pertanto, che la nozione di stagionalità non può essere circoscritta alle sole ipotesi previste dal legislatore degli anni '60 ma è integrata legittimamente dalle previsioni contrattuali di settore che ne definiscono meglio le caratteristiche. Si prospetta, pertanto, la necessità di intervenire sull'art. 2, comma 29, lettera b) della Legge 28 giugno 2012, n. 92, prevedendo l’integrazione della nozione di stagionalità con quella contemplata dalla contrattazione collettiva”.

Ha, quindi, auspicato che tale necessaria inclusione “consentirebbe di porre rimedio ad una situazione altrimenti insostenibile per tutte quelle aziende che, in ragione della natura "stagionale" delle lavorazioni effettuate, così come delineata dalla contrattazione collettiva di settore, non possono fare a meno di utilizzare fattispecie contrattuali a termine, con conseguente penalizzazione sotto il profilo economico. Penalizzazione irrazionalmente determinata da un elemento di forma”.

La Presidente Calderone ha concluso l’istanza chiedendo “di voler riconsiderare tale problematica e di intervenire con un provvedimento normativo che reintroduca, ed in maniera definitiva, nella nozione di "stagionalità" anche le ipotesi definite dalla contrattazione collettiva di settore”.

Questo è anche il nostro auspicio!!

Buon lavoro

Ad maiora

IL PRESIDENTE
EDMONDO DURACCIO

(*) Rubrica contenente informazioni riservate ai soli iscritti all’Albo dei Consulenti del Lavoro di Napoli. Riproduzione, anche parziale, vietata. Redazione a cura della Commissione Comunicazione Istituzionale del CPO di Napoli.

ED/FC

notizie dall’ordine n° 89/2019 del 05/12/2019

Il 3 dicembre scorso c’è stato un duplice evento che ha visto la Categoria a confronto con il Ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo. Nella mattinata, presso lo Spazio Lavoro dell’Interporto di Nola, tavola rotonda con ANPAL, Consulenti del Lavoro e Assessorato Regionale al Lavoro della Campania. Di pomeriggio, presso il Ministero, incontro con la Presidente […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 88/2019 del 03/12/2019

Assemblea del CPO del 22 e 23 novembre 2019 presso l’Antonianum di Roma. Anteprima del Festival del Lavoro 2020. Ulteriori dettagli sull’indagine dell’Osservatorio Statistico dei Consulenti del Lavoro sul “lavoro autonomo”, sulle sue “difficoltà” e per come siamo trattati dal Governo.   Nel n.87/2019 del 25 novembre 2019 della presente Rubrica vi abbiamo sottoposto un […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 87/2019 del 25/11/2019

Si è svolta il 22 e 23 novembre 2019 l’Assemblea dei CPO in cui si è discusso di “legalità”, “piattaforma Commissioni di Certificazione”, “Nuove procedure per i procedimenti disciplinari”. L’evento è stato preceduto, nella mattinata del 22 novembre, dalla” Anteprima Festival del Lavoro 2020”. Presentata un’indagine dell’Osservatorio Statistico dei Consulenti del Lavoro sul gap esistente […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 86/2019 del 21/11/2019

Assemblea dei Consigli Provinciali degli Ordini presso l’Antonianum di Roma il 22 ed il 23 novembre prossimi. Importante quanto interessante l’ordine del giorno delle tematiche istituzionali da affrontare preceduto da un incontro con la “Politica” propedeutico ai riflessi della prossima legge di bilancio e decreto fiscale collegato, in discussione al Parlamento, sulle libere Professioni ed […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 85/2019 del 19/11/2019

Comunicazioni Obbligatorie (C.U.) per costituzione, trasformazione, risoluzione del rapporto di lavoro. Dal 3 novembre scorso è cambiato il destinatario. La C.U. viene, infatti, inviata direttamente al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e non più all’ANPAL. Sarà, poi, il Ministero del Lavoro a renderle disponibili per l’Anpal, Regione, Inps, Inail e INL. Rimane, tuttavia […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 84/2019 del 18/11/2019

Si è svolta il 13 novembre scorso a Bruxelles la “Giornata delle Professioni Liberali 2019” organizzata dal C.E.S.E. (Comitato Economico e Sociale Europeo) nel quale la ns. Presidente, Marina Calderone, è portavoce delle Libere Professioni. Si è discusso di Intelligenza Artificiale e sul ruolo dei Professionisti al centro della trasformazione tecnologica. Un tema abbastanza scottante […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 83/2019 del 14/11/2019

Decreto fiscale collegato alla Legge di Bilancio. Decreto Legge 26 ottobre 2019 n. 124. Il CNO, in audizione in Commissione Finanze della Camera dei Deputati, ha presentato un documento in cui auspica due proposte di modifica relative agli artt. 3 e 4 (compensazione crediti di natura fiscale oltre i 5000 euro e ritenute/compensazioni in appalti […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 82/2019 del 13/11/2019

Pagamenti alla Pubblica Amministrazione con il sistema Pago PA. Il CNO ritorna, nuovamente, sull’argomento con Nota Prot. 0010544/U/COMUNICATI E NOTIZIE del 6 novembre 2019 a firma della Presidente, Marina Calderone.   È tempo di legge di Bilancio e tra i tanti dibattiti sul POS, tassazione dei contanti, sostituzione della moneta legale con quella elettronica, manette […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 81/2019 del 11/11/2019

Il 30 ottobre 2019 si è svolto presso la sede della Direzione Generale INPS il tavolo tecnico di confronto tra la Delegazione del Consiglio Nazionale ed i Vertici della Direzione Centrale del massimo istituto previdenziale italiano. Il Direttore Generale del CNO, Dott. Pennesi, ha inviato un corposo “report informativo” delle risultanze di tale incontro oltre […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 80/2019 del 07/11/2019

Prosegue spedito il programma di F.C.O. del CPO di Napoli. Contiamo di mettere a disposizione, al 31 dicembre 2019, complessivamente oltre 100 crediti formativi laddove il Regolamento del CNO ne prevede “solo” 25. Impulso alla Formazione a Domicilio. Lunedì 11 novembre 2019 presso l’aula del Consiglio Comunale di San Giuseppe Vesuviano si svolgerà il 5° […]

Leggi di più

I contenuti di questo sito sono coperti da copyright - 2016 PORTALE UFFICIALE dei CDL di NAPOLI - Powered by WSTAFF