Il Portale per i CDL di Napoli - Organo Ufficiale dell'Ordine

 
notizie dall’ordine n° 77/2019 del 31/10/2019

La Presidente del CNO, Marina Calderone, si rivolge al Ministro del Lavoro, Sen. Nunzia Catalfo, per la tematica del contributo aggiuntivo NASPI dello 0,50% su ogni rinnovo del contratto a termine per attività considerate stagionali dalla contrattazione collettiva ma non incluse nel D.P.R. 1525/1963 come da disposizioni introdotte dal Decreto Dignità.

 

La tematica è di quelle scottanti e sui social si leggono le interpretazioni e le operatività più disparate ancorchè la norma è di quelle abbastanza chiare nella formulazione ma non altrettanto nella razionalità.

Ci riferiamo al contratto a tempo determinato ed a quello di somministrazione riveduti, corretti e straziati dal Decreto Dignità.

La normativa de qua prevede che ad ogni rinnovo (id: nuovo contratto a termine o di somministrazione che vede le medesime Parti) il contributo aggiuntivo NASPI di cui alla legge Fornero (id: legge n. 92/2012) debba essere incrementato dello 0,50% eccezion fatta per le aziende stagionali elencate nel D.P.R. 1525/1963.

E le aziende “stagionali” tali considerate dalla contrattazione collettiva?

Bene (o meglio, male), per queste si applica regolarmente la citata maggiorazione contributiva dello 0,50% ad ogni rinnovo.

Se tale è la sostanza del Decreto Dignità (id: avrebbe fatto prima a dichiarare l’estinzione giuridica del contratto a termine o di somministrazione), non v’è chi non veda nella sua formulazione ed interpretazione (INPS/INL) un qualcosa di mostruosamente aberrante.

Da un lato, infatti, la normativa, in attesa di riscrittura del Decreto sulle attività stagionali, delega la contrattazione collettiva (quella di cui all’art. 51 del Decreto legislativo n. 81/2015) a stabilire nuove ipotesi di “stagionalità” e, dall’altro, tale statuizione, non le equipara a quelle ex D.P.R. 1525/1963 ai fini dell’esonero, ad ogni rinnovo, del contributo aggiuntivo dello 0,50%.

E ciò nonostante una delega legislativa (id: rinvio) alla contrattazione collettiva.

Ne abbiamo parlato tante volte ai nostri Convegni, Master, Festival del Lavoro, Forum Lavoro di Napoli.

La Presidente del CNO, Marina Calderone, che non demorde ed è, per sua natura, tenace e determinata, ha scritto il 21 ottobre scorso alla Senatrice Nunzia Catalfo, nuovo Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali nel Governo M5S-PD, molto nota per essere intervenuta ad alcune trasmissioni della WEB TV della ns. Categoria sul Reddito di cittadinanza del quale la Catalfo è unanimemente riconosciuta come prima formulatrice della disposizione.

Nella nota de qua, la Presidente Calderone, dopo un excursus sulla tematica del contributo aggiuntivo dello 0,50% e sull’esonero esclusivamente per le imprese stagionali ex D.P.R. 1525/1963 e non anche per quelle tali definite dalla contrattazione collettiva, ha affermato che “anche per tali imprese il pagamento di un contributo aggiuntivo disincentivante non trova alcun fondamento giustificativo”.

Ha, poi, aggiunto “Appare evidente, pertanto, che la nozione di stagionalità non può essere circoscritta alle sole ipotesi previste dal legislatore degli anni '60 ma è integrata legittimamente dalle previsioni contrattuali di settore che ne definiscono meglio le caratteristiche. Si prospetta, pertanto, la necessità di intervenire sull'art. 2, comma 29, lettera b) della Legge 28 giugno 2012, n. 92, prevedendo l’integrazione della nozione di stagionalità con quella contemplata dalla contrattazione collettiva”.

Ha, quindi, auspicato che tale necessaria inclusione “consentirebbe di porre rimedio ad una situazione altrimenti insostenibile per tutte quelle aziende che, in ragione della natura "stagionale" delle lavorazioni effettuate, così come delineata dalla contrattazione collettiva di settore, non possono fare a meno di utilizzare fattispecie contrattuali a termine, con conseguente penalizzazione sotto il profilo economico. Penalizzazione irrazionalmente determinata da un elemento di forma”.

La Presidente Calderone ha concluso l’istanza chiedendo “di voler riconsiderare tale problematica e di intervenire con un provvedimento normativo che reintroduca, ed in maniera definitiva, nella nozione di "stagionalità" anche le ipotesi definite dalla contrattazione collettiva di settore”.

Questo è anche il nostro auspicio!!

Buon lavoro

Ad maiora

IL PRESIDENTE
EDMONDO DURACCIO

(*) Rubrica contenente informazioni riservate ai soli iscritti all’Albo dei Consulenti del Lavoro di Napoli. Riproduzione, anche parziale, vietata. Redazione a cura della Commissione Comunicazione Istituzionale del CPO di Napoli.

ED/FC

notizie dall’ordine n° 73/2020 del 03/07/2020

Autoliquidazione INAIL 2020. La Presidente del CNO, Marina Calderone, si rivolge al Presidente INAIL, Franco Bettoni, per richiedere la riapertura dei termini al fine di poter inoltrare la comunicazione della diminuzione dei salari presunti per il corrente anno in considerazione delle sospensioni di numerose attività e del ricorso alla CIG. La nota del CNO reca […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 72/2020 del 02/07/2020

Ammortizzatori Sociali con anticipo del 40%. La Presidente del CNO, Marina Calderone, in data 30 giugno si è rivolta, con apposita nota, al Ministro del Lavoro, Sen. Nunzia Catalfo, ed al Presidente INPS, Prof. Tridico, per evidenziare la farraginosità della procedura ed il rischio di disincentivazione al ricorso a tale forma con grave danno per […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 71/2020 del 01/07/2020

Ieri, 30 giugno 2020, l’Assemblea degli Iscritti del CPO di Napoli, riunitasi in vc alle ore 15:00, ha approvato a voti unanimi il consuntivo 2019. Hanno partecipato oltre 270 CdL. Corposa relazione del Presidente Edmondo Duraccio sull’operatività del CPO di Napoli nell’anno 2019 e considerazioni sullo stato di salute della Categoria. A seguire la relazione […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 70/2020 del 29/06/2020

Il 25 giugno scorso, con inizio alle ore 16:00 ed in vc, si è svolto il workshop di incontro, conoscenza, dialogo, ascolto, proposte, organizzato dal CPO di Napoli cui hanno partecipato i vertici regionali del Movimento 5 Stelle. L’On.le Valeria Ciarambino ed il Consigliere Gennaro Saiello hanno rappresentato il Movimento e l’evento è stato moderato […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 69/2020 del 23/06/2020

Emergenza epidemiologica da COVID-19 ed attività delle Commissioni di Certificazioni, Conciliazione ed Arbitrato. Le ulteriori specificazioni e precisazioni del CNO anche a seguito delle indicazioni fornite dall’Ispettorato Nazionale del Lavoro del 18 maggio 2020 in relazione alle attività conciliative da svolgersi in remoto. Nota CNO Prot. 2020/0004948 del 22 giugno 2020.   Il CNO, con […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 68/2020 del 22/06/2020

Le Professioni ordinistiche italiane, a mezzo del C.U.P. (Comitato Unitario Ordini e Collegi Professionali) e R.P.T. (Rete delle Professioni Tecniche) con i rispettivi Presidenti, Marina Calderone e Armando Zambrano, hanno partecipato il 19 giugno scorso agli “Stati Generali dell’Economia” a Villa Pamphilj a Roma. Poche e ben specificate richieste per il rilancio delle professioni dopo […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 67/2020 del 19/06/2020

La Presidente del CNO, Marina Calderone, si rivolge ufficialmente al Presidente del F.S.B.A., Fausto Cacciatori, sollecitando il pagamento dell’ammortizzatore sociali agli aventi diritto evitando che i Consulenti del Lavoro, in virtù della loro professione, possano essere i terminali di recriminazioni da parte di imprese artigiane e lavoratori. La richiesta, derivante anche dal ruolo sociale della […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 66/2020 del 18/06/2020

La Fondazione Studi ha approntato un lavoro monografico su “lavoro stagionale e bonus”. Tra gli autori il ns. Francesco Capaccio che ha, poi, illustrato la tesi nella trasmissione della WEB TV “Diciottominuti”. E’ importante in quanto mette un punto fermo su campagne anche denigratorie nei confronti della Categoria, servizio di “Striscia la Notizia” sui lavoratori […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 65/2020 del 15/06/2020

Il 12 giugno scorso, dopo una sospensione di quasi tre mesi per il lockdown, si sono concluse le prove orali degli esami di abilitazione all’esercizio della professione di consulente del lavoro, sessione 2019.  Buoni risultati dei partecipanti, ivi compresi quelli di Napoli. Ottima performance dei praticanti del “Maestrale XII”. Le statistiche al fine di una […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 64/2020 del 10/06/2020

La legge 6 giugno 2020 n.41, di conversione del D.L. 8 aprile 2020 n. 22, in materia di “Misure urgenti sulla regolare conclusione e l’ordinato avvio dell’anno scolastico e sullo svolgimento degli esami di Stato”, si occupa, causa il protrarsi delle esigenze derivanti dalla pandemia in atto, di una modifica delle modalità di svolgimento degli […]

Leggi di più

Privacy Policy
Cookie Policy
Termini e Condizioni

I contenuti di questo sito sono coperti da copyright - 2016 PORTALE UFFICIALE dei CDL di NAPOLI - Powered by WSTAFF