Il Portale per i CDL di Napoli - Organo Ufficiale dell'Ordine

 
notizie dall’ordine n° 79/2019 del 06/11/2019

Il 23 ottobre scorso la Presidente del Consiglio Nazionale, Marina Calderone, ha incontrato il Ministro per gli Affari Regionali, Francesco Boccia, sul progetto di legge sull’autonomia regionale differenziata, sull’equo compenso e l’accesso ai fondi U.E. da parte dei liberi Professionisti. I suggerimenti e le proposte della Categoria per creare il lavoro nel Mezzogiorno.

 

E’ tempo di “legge di Bilancio” ma non v’è chi non veda la scomparsa, nei vari interventi politici nei workshop, delle parole “lavoro”, mezzogiorno”, “crescita”, “occupazione”, “investimenti”, “libere professioni”. Si parla di tasse, imposte, penalizzazione per l’uso del contante, manette agli evasori. Nulla che riguardi la redistribuzione con buona pace agli insegnamenti di Luigi Einaudi.

Ci pensa, allora, il Presidente del CNO, Marina Calderone, instancabile a tessere fili propositivi con tutte le forze politiche per il lavoro, occupazione, mezzogiorno e, trovandoci, anche per gli altri LAVORATORI che siamo noi, liberi professionisti, per l’ormai famoso “equo compenso” ovvero per l’accesso nostro ai fondi U.E. in quanto, pur essendo lavoratori del pensiero, siamo pur sempre entità economiche che diamo lavoro e muoviamo gli aridi numeri del PIL.

La ns. Presidente ha incontrato, il 23 ottobre scorso, il Ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie, Francesco Boccia, presso la sede di Via Stamperia.

Al centro del confronto il progetto di legge sull’autonomia regionale differenziata, l’equo compenso e l’accesso ai fondi UE ai liberi professionisti.

La Presidente del Consiglio Nazionale dell'Ordine dei Consulenti del Lavoro ha evidenziato le difficoltà del mercato del lavoro, specie nel Mezzogiorno, ma anche il ruolo delle Regioni in questa materia specie alla luce dell’annunciata volontà politica del Ministro di completare entro il 2019 la legge quadro sull’autonomia differenziata.

Fedele al ruolo di essere al servizio dello Stato, Imprese e Lavoratori, nell’ambito di quella terzietà e sussidiarietà, la Presidente Calderone ha fatto presente all’illustre interlocutore l’urgenza di creare nuova occupazione nel Mezzogiorno attraverso investimenti mirati a impedire l’abbandono dei territori da parte di imprese e giovani talenti.

A tal proposito, è stata evidenziata la necessità di una regia unica a livello nazionale per quanto riguarda la gestione del sistema delle politiche del lavoro e del reddito di cittadinanza.

In base all’articolo 117 della Costituzione, infatti, su queste materie incide a vario titolo la legislazione concorrente fra Stato e Regioni. Secondo i Consulenti del Lavoro, è fondamentale che, l’annunciata autonomia differenziata non accentui il divario produttivo e occupazionale fra Nord e Sud del Paese. Il progetto portato avanti dal ministro Boccia, semmai, potrebbe essere l’occasione per provare a omogeneizzare su tutto il territorio nazionale la gestione delle politiche attive, i servizi per l’impiego e la sicurezza sul lavoro.

Necessario, infine, secondo Marina Calderone, un sistema di integrazione fra pubblico e privato più solido ed efficiente e un rilancio degli investimenti per stimolare la domanda di lavoro nei territori del Sud.

La Presidente ha poi parlato, in conclusione, dei liberi professionisti. Ha affrontato il tema dell’accesso ai fondi europei da parte dei liberi professionisti.

I Consulenti del Lavoro hanno chiesto maggiore apertura da parte delle Regioni dei bandi comunitari agli iscritti agli ordini. Infine, ha trattato nuovamente il tema dell’equo compenso.

A circa due anni dall’introduzione dell’equo compenso per i professionisti, sostenuto proprio da Francesco Boccia in qualità di Presidente della Commissione bilancio della Camera durante l’iter di approvazione del D.L. n. 148/2017, poi modificato dalla Legge di Bilancio 2018, la piena affermazione di questo principio resta lontana.

Tuttavia alcune Regioni (Calabria, Puglia, Sicilia, Toscana, Lazio, Molise e Campania) hanno provveduto ad emanare autonome normative in materia di equo compenso e di tutela delle prestazioni professionali. Le stesse, seppur apprezzabili nell’intenzione e in molti casi anche in termini di contenuto, prevedono però livelli di tutela differenti.

Il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro ha, perciò, evidenziato la necessità un atto di indirizzo che tenda ad uniformare gli interventi normativi nelle diverse regioni. Introducendo l’obbligo, per tutte le strutture regionali, per gli enti strumentali e per le società controllate, di prevedere negli atti relativi alle procedure di affidamento di incarichi che i compensi professionali siano determinati sulla base dei parametri stabiliti dai decreti ministeriali adottati per le specifiche professioni e che gli stessi, così individuati, siano utilizzati quale criterio o base di riferimento per determinare l’importo a base di gara.

Siamo in piena sintonia!!!

Buon lavoro

Ad maiora

 IL PRESIDENTE
EDMONDO DURACCIO

 

(*) Rubrica contenente informazioni riservate ai soli iscritti all’Albo dei Consulenti del Lavoro di Napoli. Riproduzione, anche parziale, vietata. Redazione a cura della Commissione Comunicazione Istituzionale del CPO di Napoli.

ED/FC

notizie dall’ordine n° 83/2019 del 14/11/2019

Decreto fiscale collegato alla Legge di Bilancio. Decreto Legge 26 ottobre 2019 n. 124. Il CNO, in audizione in Commissione Finanze della Camera dei Deputati, ha presentato un documento in cui auspica due proposte di modifica relative agli artt. 3 e 4 (compensazione crediti di natura fiscale oltre i 5000 euro e ritenute/compensazioni in appalti […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 82/2019 del 13/11/2019

Pagamenti alla Pubblica Amministrazione con il sistema Pago PA. Il CNO ritorna, nuovamente, sull’argomento con Nota Prot. 0010544/U/COMUNICATI E NOTIZIE del 6 novembre 2019 a firma della Presidente, Marina Calderone.   È tempo di legge di Bilancio e tra i tanti dibattiti sul POS, tassazione dei contanti, sostituzione della moneta legale con quella elettronica, manette […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 81/2019 del 11/11/2019

Il 30 ottobre 2019 si è svolto presso la sede della Direzione Generale INPS il tavolo tecnico di confronto tra la Delegazione del Consiglio Nazionale ed i Vertici della Direzione Centrale del massimo istituto previdenziale italiano. Il Direttore Generale del CNO, Dott. Pennesi, ha inviato un corposo “report informativo” delle risultanze di tale incontro oltre […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 80/2019 del 07/11/2019

Prosegue spedito il programma di F.C.O. del CPO di Napoli. Contiamo di mettere a disposizione, al 31 dicembre 2019, complessivamente oltre 100 crediti formativi laddove il Regolamento del CNO ne prevede “solo” 25. Impulso alla Formazione a Domicilio. Lunedì 11 novembre 2019 presso l’aula del Consiglio Comunale di San Giuseppe Vesuviano si svolgerà il 5° […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 78/2019 del 05/11/2019

  Massimo impegno del Consiglio Nazionale dell’Ordine per la tutela della dignità e del ruolo delle libere professioni. Serrato confronto con le forze politiche. Dall’Asse.co all’equo compenso, dal welfare alla semplificazione in materia fiscale. Cinque mozioni presentate da tutte le forze politiche, dai Democratici a Fratelli d’Italia, dalla Lega a Forza Italia passando per il […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 77/2019 del 31/10/2019

La Presidente del CNO, Marina Calderone, si rivolge al Ministro del Lavoro, Sen. Nunzia Catalfo, per la tematica del contributo aggiuntivo NASPI dello 0,50% su ogni rinnovo del contratto a termine per attività considerate stagionali dalla contrattazione collettiva ma non incluse nel D.P.R. 1525/1963 come da disposizioni introdotte dal Decreto Dignità.   La tematica è […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 76/2019 del 29/10/2019

Processo Tributario Telematico in vigore dal 01 luglio 2019. Casi e periodi di infunzionalità dei servizi PTT sul portale della Giustizia Tributaria. Azioni utili per avvisare l’utenza della sospensione e della ripresa della funzionalità del servizio telematico. Computo dei termini. Nota Prot. 0014578.24.10.2019 del Dipartimento delle Finanze, Direzione della Giustizia Tributaria.   Il processo tributario, […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 75/2019 del 23/10/2019

Importante comunicazione dell’INPS di Castellammare di Stabia pervenuta al nostro CPO il 22 ottobre scorso. Dal prossimo mese di Novembre sarà attivo nei giorni di mercoledì e giovedì, dalle ore 09:00 alle ore 12:00, il servizio di consulenza specialistica per professionisti ed aziende. Il servizio è prenotabile con la stessa funzionalità “Contatti” del Cassetto Previdenziale […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 74/2019 del 10/10/2019

Prossima legge di stabilità. Riunione alle Commissioni Finanze Riunite di Camera e Senato con partecipazione degli Ordini Professionali. Smentita dal Ministro dell’Economia e delle Finanze, Roberto Gualtieri, l’ipotesi di introduzione della misura del “Daspo” per i professionisti che certificano crediti inesistenti. Il CNO ha accolto, con soddisfazione, le parole del Ministro. Se fosse andata avanti […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 73/2019 del 09/10/2019

Gravi accuse della CGIL Lombardia nei confronti dei Consulenti del Lavoro diffuse a mezzo stampa. Il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro le respinge con forza minacciando azioni legali per tutelare l’immagine della Categoria. Duro “Comunicato Stampa” del CNO, datato 8 ottobre 2019, inviato anche a tutti i CPO, nel quale si evidenzia il […]

Leggi di più

I contenuti di questo sito sono coperti da copyright - 2016 PORTALE UFFICIALE dei CDL di NAPOLI - Powered by WSTAFF