Il Portale per i CDL di Napoli - Organo Ufficiale dell'Ordine

 
notizie dall’ordine n° 82/2019 del 13/11/2019

Pagamenti alla Pubblica Amministrazione con il sistema Pago PA. Il CNO ritorna, nuovamente, sull’argomento con Nota Prot. 0010544/U/COMUNICATI E NOTIZIE del 6 novembre 2019 a firma della Presidente, Marina Calderone.

 

È tempo di legge di Bilancio e tra i tanti dibattiti sul POS, tassazione dei contanti, sostituzione della moneta legale con quella elettronica, manette agli evasori, che tengono incollati gli spettatori nella visione dei vari workshop delle emittenti più importanti, rispunta la procedura di pagamento con sistema Pago PA.

Ed è proprio quest’ultima “notizia” ad aver suggerito al CNO l’opportunità di scrivere ai CPO per ulteriori chiarimenti in subiecta materia.

Il tutto è avvenuto con nota Prot. 0010544/U/COMUNICATI E NOTIZIE del 6 novembre 2019 a firma della Presidente, Marina Calderone.

Il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro, proprio in riferimento al sistema Pago PA, obbligatorio per la Pubblica Amministrazione, ha richiamato il proprio precedente comunicato prot. 00010980 del 15 dicembre 2016, fornendo le seguenti ulteriori precisazioni.

Come noto, ormai, il sistema Pago PA costituisce una nuova modalità per eseguire presso i Prestatori di Servizi di Pagamento aderenti ai pagamenti verso la Pubblica Amministrazione in modalità standardizzata, avvalendosi della piattaforma tecnologica nazionale.

L’obbligo di adesione al predetto sistema, come ricordato dal CNO nella nota de qua, è sancito dall’articolo 5 del CAD (Codice dell’Amministrazione Digitale, D.Lgs. 82/2005) e dall’articolo 15, comma 5 bis, del D.L. 179/2012 convertito dalla L. 221/2012, i quali stabiliscono appunto che le Pubbliche Amministrazioni sono obbligate ad offrire ai cittadini la possibilità di pagare elettronicamente, anche mediante l’utilizzo di carte di debito e carte di credito.

La ratio sottesa al sistema Pago PA è, dunque, quella di rendere più semplici e trasparenti i pagamenti per i cittadini.

È di tutta evidenza, ha osservato il CNO, che tale predetta ratio non appare estendersi agli ordini professionali i quali, invero, si ritiene siano esclusi dallo stesso ambito soggettivo di applicazione del Sistema Pago PA (art. 2 CAD).

Nello specifico, il citato articolo 2, infatti, nel dettare l’ambito soggettivo di applicazione del CAD, prevede che esso si applichi: “a) alle pubbliche amministrazioni di cui all'articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 (…)”.

Il mero richiamo effettuato rispetto alla nozione di “pubbliche amministrazioni”, ha osservato il CNO, non è di per sé sufficiente a ricomprendere sempre e comunque anche gli Ordini professionali nella sfera di applicazione soggettiva di disposizioni dettate in via generica per il comparto pubblico. Bisogna, al contrario, verificare di volta in volta tale richiamo e la sua effettiva capacità di ricomprendere gli enti interessati, al fine di fugare dubbi sull'applicabilità della disciplina in considerazione e sulla soggezione o meno agli obblighi previsti.

Deve, in altri termini, farsi riferimento alla ratio delle singole disposizioni, da valutarsi in rapporto alla specificità dei soggetti di cui si discute. Nel caso di specie, come già evidenziato sopra, il CNO ha ritenuto che la ratio sottesa al Sistema Pago PA sia estranea alle realtà degli Ordini professionali.

Deve, infatti, rammentarsi che gli Ordini non gravano sulla finanza pubblica poiché si autofinanziano e non si interfacciano con la platea generalizzata di tutti i cittadini, rendendo servizi a favore di questi ultimi, ma quasi unicamente con gli iscritti, appartenenti ad una medesima e specifica categoria professionale, rispetto ai quali non sono stati instaurati sistemi di pagamento elettronici o digitali (le quote vengono, infatti, incassate mediante modello F24).

Alla luce delle suesposte considerazioni, il CNO ha confermato che, a suo avviso, gli Ordini Professionali debbano ritenersi esclusi dall’obbligo di adesione al Sistema Pago PA.

L’attuale normativa, peraltro, non prevede sanzioni in caso di inadempimento.

L'adesione al sistema è, comunque, rimessa ad una scelta gestionale del singolo Ordine professionale, qualora, ad esempio, abbia ammesso sistemi di pagamento digitale per incamerare diritti di segreteria.

Non è, comunque, il nostro caso.

I diritti di segreteria, per fattispecie diverse dal versamento quota (quest’ultima ipotesi prevede l’uso del Modello F24) vengono assolti dai nostri iscritti esclusivamente attraverso bonifico bancario.

Buon lavoro
Ad maiora

IL PRESIDENTE
EDMONDO DURACCIO


(*) Rubrica contenente informazioni riservate ai soli iscritti all’Albo dei Consulenti del Lavoro di Napoli. Riproduzione, anche parziale, vietata. Redazione a cura della Commissione Comunicazione Istituzionale del CPO di Napoli.

ED/FC

notizie dall’ordine n° 73/2020 del 03/07/2020

Autoliquidazione INAIL 2020. La Presidente del CNO, Marina Calderone, si rivolge al Presidente INAIL, Franco Bettoni, per richiedere la riapertura dei termini al fine di poter inoltrare la comunicazione della diminuzione dei salari presunti per il corrente anno in considerazione delle sospensioni di numerose attività e del ricorso alla CIG. La nota del CNO reca […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 72/2020 del 02/07/2020

Ammortizzatori Sociali con anticipo del 40%. La Presidente del CNO, Marina Calderone, in data 30 giugno si è rivolta, con apposita nota, al Ministro del Lavoro, Sen. Nunzia Catalfo, ed al Presidente INPS, Prof. Tridico, per evidenziare la farraginosità della procedura ed il rischio di disincentivazione al ricorso a tale forma con grave danno per […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 71/2020 del 01/07/2020

Ieri, 30 giugno 2020, l’Assemblea degli Iscritti del CPO di Napoli, riunitasi in vc alle ore 15:00, ha approvato a voti unanimi il consuntivo 2019. Hanno partecipato oltre 270 CdL. Corposa relazione del Presidente Edmondo Duraccio sull’operatività del CPO di Napoli nell’anno 2019 e considerazioni sullo stato di salute della Categoria. A seguire la relazione […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 70/2020 del 29/06/2020

Il 25 giugno scorso, con inizio alle ore 16:00 ed in vc, si è svolto il workshop di incontro, conoscenza, dialogo, ascolto, proposte, organizzato dal CPO di Napoli cui hanno partecipato i vertici regionali del Movimento 5 Stelle. L’On.le Valeria Ciarambino ed il Consigliere Gennaro Saiello hanno rappresentato il Movimento e l’evento è stato moderato […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 69/2020 del 23/06/2020

Emergenza epidemiologica da COVID-19 ed attività delle Commissioni di Certificazioni, Conciliazione ed Arbitrato. Le ulteriori specificazioni e precisazioni del CNO anche a seguito delle indicazioni fornite dall’Ispettorato Nazionale del Lavoro del 18 maggio 2020 in relazione alle attività conciliative da svolgersi in remoto. Nota CNO Prot. 2020/0004948 del 22 giugno 2020.   Il CNO, con […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 68/2020 del 22/06/2020

Le Professioni ordinistiche italiane, a mezzo del C.U.P. (Comitato Unitario Ordini e Collegi Professionali) e R.P.T. (Rete delle Professioni Tecniche) con i rispettivi Presidenti, Marina Calderone e Armando Zambrano, hanno partecipato il 19 giugno scorso agli “Stati Generali dell’Economia” a Villa Pamphilj a Roma. Poche e ben specificate richieste per il rilancio delle professioni dopo […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 67/2020 del 19/06/2020

La Presidente del CNO, Marina Calderone, si rivolge ufficialmente al Presidente del F.S.B.A., Fausto Cacciatori, sollecitando il pagamento dell’ammortizzatore sociali agli aventi diritto evitando che i Consulenti del Lavoro, in virtù della loro professione, possano essere i terminali di recriminazioni da parte di imprese artigiane e lavoratori. La richiesta, derivante anche dal ruolo sociale della […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 66/2020 del 18/06/2020

La Fondazione Studi ha approntato un lavoro monografico su “lavoro stagionale e bonus”. Tra gli autori il ns. Francesco Capaccio che ha, poi, illustrato la tesi nella trasmissione della WEB TV “Diciottominuti”. E’ importante in quanto mette un punto fermo su campagne anche denigratorie nei confronti della Categoria, servizio di “Striscia la Notizia” sui lavoratori […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 65/2020 del 15/06/2020

Il 12 giugno scorso, dopo una sospensione di quasi tre mesi per il lockdown, si sono concluse le prove orali degli esami di abilitazione all’esercizio della professione di consulente del lavoro, sessione 2019.  Buoni risultati dei partecipanti, ivi compresi quelli di Napoli. Ottima performance dei praticanti del “Maestrale XII”. Le statistiche al fine di una […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 64/2020 del 10/06/2020

La legge 6 giugno 2020 n.41, di conversione del D.L. 8 aprile 2020 n. 22, in materia di “Misure urgenti sulla regolare conclusione e l’ordinato avvio dell’anno scolastico e sullo svolgimento degli esami di Stato”, si occupa, causa il protrarsi delle esigenze derivanti dalla pandemia in atto, di una modifica delle modalità di svolgimento degli […]

Leggi di più

Privacy Policy
Cookie Policy
Termini e Condizioni

I contenuti di questo sito sono coperti da copyright - 2016 PORTALE UFFICIALE dei CDL di NAPOLI - Powered by WSTAFF