Il Portale per i CDL di Napoli - Organo Ufficiale dell'Ordine

 
N° 116/2022 del 20/06/2022

Fattura Elettronica obbligatoria dal 1^ luglio 2022 anche per i soggetti che hanno esercitato l’opzione di cui agli articoli 1 e 2 della legge n. 398/1991.

Il decreto PNRR 2, n° 36 del 30 aprile 2022, recante "ulteriori misure urgenti per l'attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza" con l'art. 18 ha riformulato l’art. 1, comma 3, D.Lgs. n° 127/2015, abrogando l’esonero dall’obbligo di fatturazione elettronica non solo per i soggetti rientranti nel regime di vantaggio e per quelli rientranti nel regime forfetario, ma anche per i soggetti che hanno esercitato l’opzione di cui agli articoli 1 e 2 della legge n. 398/1991 e che, nel periodo d’imposta precedente, hanno conseguito dall’esercizio di attività commerciali proventi per un importo non superiore a 65.000 euro.

Si tratta, in particolare, delle associazioni sportive e relative sezioni non aventi scopo di lucro, affiliate alle federazioni sportive nazionali o agli enti nazionali di promozione sportiva riconosciuti ai sensi delle leggi vigenti, che svolgono attività sportive dilettantistiche e che nel periodo d'imposta precedente hanno conseguito dall'esercizio di attività commerciali proventi per un importo non superiore a euro 400.000.

Per tali soggetti, come noto, sono previsti alcuni esoneri che riguardano la determinazione del reddito imponibile che si ottiene applicando all'ammontare dei proventi conseguiti nell'esercizio di attività commerciali il coefficiente di redditività del 3 per cento e aggiungendo le plusvalenze patrimoniali; sono inoltre esonerati dagli obblighi di tenuta delle scritture contabili prescritti dagli artt. da 14 a 16, 18 e 20 del DPR n°600/1973 e dagli obblighi di cui al titolo II del DPR n°633/72 in materia di Iva.

Sul punto, le numerose Circolari dell'Agenzia delle Entrate (Cfr. n° 43/E del 2000, n°18/E del 2018) hanno chiarito che si accede al particolare regime solo con riferimento alle entrate derivanti dalle attività che siano strutturalmente funzionali alla manifestazione sportiva e rese in concomitanza con lo svolgimento della medesima (id: somministrazione di alimenti e bevande effettuate nel contesto dello svolgimento dell’attività sportiva; vendita di materiali sportivi; sponsorizzazione).

Si ricorda altresì, che l’art. 102, comma 2, lettere e) ed f), D.Lgs. n°117/2017 (id: Codice del Terzo settore)

ha abrogato:

– l’art. 9-bis del D.L. n°417/1991, in base al quale alle associazioni senza fini di lucro e alle associazioni pro-loco si applicano, in quanto compatibili, le disposizioni di cui alla legge n°398/1991;
– l’art. 2, comma 31, legge n°350/2003, in base al quale le disposizioni della legge n°398/1991 e le altre disposizioni tributarie riguardanti le associazioni sportive dilettantistiche si applicano anche alle associazioni bandistiche e cori amatoriali, filodrammatiche, di musica e danza popolare legalmente costituite senza fini di lucro.

L’abrogazione del regime speciale, (sul punto si attendono chiarimenti ufficiali di prassi e/o dal da parte del legislatore) per le associazioni senza fini di lucro, le associazioni pro-loco, le associazioni bandistiche e cori amatoriali, filodrammatiche, di musica e danza popolare legalmente costituite senza fini di lucro, si applica a decorrere dal periodo d’imposta successivo all’autorizzazione della Commissione europea, e, comunque, non prima del periodo d’imposta successivo di operatività del Registro unico nazionale del Terzo settore (RUNTS).

Per quanto riguarda l'obbligo di emissione della fattura elettronica, per tali soggetti, ancora in regime 398/91, la norma applicabile fino al 30 giugno 2022, stabilisce che se nel periodo d'imposta precedente hanno conseguito, dall'esercizio di attività commerciali, proventi per un importo superiore ad euro 65.000, devono assicurare che la fattura venga emessa, per loro conto, dal cessionario o committente soggetto passivo d'imposta in formato elettronico.

Orbene, secondo le nuove regole, in vigore dal prossimo 1^ luglio 2022 la fattura elettronica sarà sempre obbligatoria, con trasmissione per mezzo del Sistema di Interscambio, anche per i soggetti che hanno esercitato l’opzione di cui agli articoli 1 e 2 della legge n°398/1991 e che, nel periodo d’imposta precedente, hanno conseguito dall’esercizio di attività commerciali proventi per un importo non superiore a 65.000 euro.

Non è ancora chiaro, invece, se l'intervenuta modifica comporterà che la e-fattura debba essere sempre emessa, in formato XML, dal cedente/prestatore in regime speciale e non più, per suo conto, dal cessionario/committente.

Si ricorda, per completezza, che la stessa Agenzia delle Entrate (Cfr. Circ. n°14/E del 2019, par. 7) aveva già  chiarito che l’onere di documentare l’operazione resta in capo al soggetto legislativamente individuato, ovvero il cedente/prestatore, che, tuttavia, per libera scelta, può non assolverlo in prima persona, avvalendosi a tal fine del cessionario/committente o di un terzo, secondo le modalità previste dall’art. 21 del decreto IVA.

Ad maiora

IL PRESIDENTE
Edmondo Duraccio

 

(*) Rubrica riservata agli iscritti nell’Albo dei Consulenti del Lavoro della Provincia di Napoli. E’ fatto, pertanto, divieto di riproduzione anche parziale. Diritti legalmente riservati agli Autori

ED/PDN

N° 128/2022 del 06/07/2022

Adempimenti dichiarativi obbligatori per gli enti non commerciali se dotati di partita IVA  anche in assenza di reddito o debito di imposta L'Agenzia delle Entrate con la risposta ad Interpello n°312 del 27 maggio 2022, ha precisato che la mera acquisizione della partita Iva comporta l’obbligo della tenuta delle scritture contabili nonché quello di presentazione della […]

Leggi di più

N° 127/2022 del 05/07/2022

Reddito di libertà per donne vittime di violenza finanziato con risorse delle Regioni e Province autonome L’INPS, con il messaggio n. 2453 del 16 giugno 2022, fornisce le informazioni operative e contabili per l'istruzione e la liquidazione delle domande di reddito di libertà presentate dalle donne vittime di violenza alle Regioni. Il reddito di libertà […]

Leggi di più

N° 126/2022 del 04/07/2022

L’Inps, con la circolare n° 70 del 15 giugno 2022, ha fornito le istruzioni operative in materia di sgravio contributivo per le assunzioni con contratto di apprendistato di primo livello effettuate nel 2022. Con la circolare n° 70 del 15 giugno 2022, l’INPS fornisce le istruzioni operative relative allo sgravio contributivo per le assunzioni con […]

Leggi di più

N° 125/2022 del 01/07/2022

Pubblicato il nuovo modello per la richiesta del credito d’imposta Investimenti SUD, Sisma Centro Italia e ZES, con le relative istruzioni L’Agenzia delle Entrate con il Provvedimento n.193276 del 06 giugno 2022, ha pubblicato il nuovo modello per richiedere il credito di imposta per gli investimenti nel Mezzogiorno, con ulteriori e importati aggiornamenti rispetto ai […]

Leggi di più

N° 124/2022 del 30/06/2022

L’Inps illustra le modalità di recupero dell’indennità una tantum ex art. 31 del d.l. n. 50/2022 Con il messaggio n. 2347 del 13 giugno 2022, l’INPS fornisce le istruzioni per l’esposizione nel flusso UniEmens, del credito generato dall’erogazione, da parte dei datori di lavoro, dell’indennità una tantum prevista dall’art. 31 del D.L. n. 50/2022. Come […]

Leggi di più

N° 123/2022 del 29/06/2022

Il riconoscimento alla generalità dei dipendenti di un benefit consistente nella ricarica gratuita per le auto elettriche può essere ricondotto nell'ambito delle iniziative di welfare aziendale. L'Agenzia delle Entrate con la risposta ad Interpello n°329 del 10 giugno 2022, ha precisato che il servizio di ricarica gratuito offerto a tutti i dipendenti che provino di […]

Leggi di più

N° 122/2022 del 28/06/2022

Contributi ART/COM e Gestione Separata – Quadro RR della Dichiarazione dei redditi – indicazione agevolazione contributiva. Inps Circolare n.66 del 9 giugno 2022. In periodo di liquidazione e presentazione della dichiarazione dei redditi relativa all’anno di imposta 2021, l’INPS interviene sulla compilazione del quadro RR del modello “Redditi 2022-PF”, che deve essere compilato dai soggetti […]

Leggi di più

N° 121/2022 del 27/06/2022

La Corte di Appello di Lecce, con la sentenza n° 502 del 28 aprile scorso, ha dichiarato leciti gli accessi ispettivi in dimora privata adibita a cantiere edile La Corte di Appello di Lecce, sentenza n° 502 del 28 aprile 2022, ha dichiarato la legittimità dell'accertamento ispettivo nelle private abitazioni in cui siano in corso […]

Leggi di più

N° 120/2022 del 24/06/2022

L’Inl fornisce chiarimenti in merito alla sospensione delle attività non differibili Con la nota n. 1159 del 7 giugno 2022, l’Ispettorato Nazionale del Lavoro ha fornito nuovi chiarimenti in merito all’emissione del provvedimento di sospensione dell’attività, ex art. 14 D. Lgs. n. 81/2008, con particolare riferimento alle cosiddette attività non differibili. Il documento viene emanato […]

Leggi di più

N° 119/2022 del 23/06/2022

L'Agenzia delle Entrate fornisce il quadro delle sanzioni relative alla violazione degli obblighi di comunicazione al sistema tessera sanitaria. L'Agenzia delle Entrate con la Risoluzione n°22/E del 23 maggio 2022, sulla scorta delle richieste di chiarimenti in merito alle violazioni degli obblighi di comunicazione al Sistema tessera sanitaria ed in relazione alla interpretazione dell'art. 3, […]

Leggi di più

Privacy Policy
Cookie Policy
Termini e Condizioni

I contenuti di questo sito sono coperti da copyright - 2016 PORTALE UFFICIALE dei CDL di NAPOLI - Powered by WSTAFF