Il Portale per i CDL di Napoli - Organo Ufficiale dell'Ordine

 
N° 119/2022 del 23/06/2022

L'Agenzia delle Entrate fornisce il quadro delle sanzioni relative alla violazione degli obblighi di comunicazione al sistema tessera sanitaria.

L'Agenzia delle Entrate con la Risoluzione n°22/E del 23 maggio 2022, sulla scorta delle richieste di chiarimenti in merito alle violazioni degli obblighi di comunicazione al Sistema tessera sanitaria ed in relazione alla interpretazione dell'art. 3, comma 5 bis del D.Lgs n°175/2014, ha fornito il quadro delle sanzioni applicabili nei casi di violazione degli obblighi di comunicazione, nonché sulla applicabilità dell'istituto del ravvedimento operoso nei casi di omessa, tardiva o errata trasmissione dei dati.

Si ricorda che l'art. 3, comma 5 bis del D.Lgs n°175/2014 dispone che "Ai fini della elaborazione della dichiarazione dei redditi, le aziende sanitarie locali, le aziende ospedaliere, gli istituti di ricovero e cura a carattere scientifico, i policlinici universitari, le farmacie, pubbliche e private, i presidi di specialistica ambulatoriale, le strutture per l’erogazione delle prestazioni di assistenza protesica e di assistenza integrativa, gli altri presidi e strutture accreditati per l’erogazione dei servizi sanitari e gli iscritti all’Albo dei medici chirurghi e degli odontoiatri, inviano al Sistema tessera sanitariai dati relativi alle prestazioni erogate dal 2015 ad esclusione di quelle già previste nel comma 2, ai fini della loro messa a disposizione dell’Agenzia delle entrate".

La trasmissione dei dati è effettuata:

  • entro il 30 settembre 2021, per le spese sostenute nel primo semestre dell'anno 2021
  • entro il 8 febbraio 2022, per le spese sostenute nel secondo semestre dell'anno 2021
  • entro il 30 settembre 2022, per le spese sostenute nel primo semestre dell'anno 2022
  • entro il 31 gennaio 2023, per le spese sostenute nel secondo semestre dell'anno 2022
  • entro la fine del mese successivo alla data del documento fiscale, per le spese sostenute dal 1 ° gennaio 2023

In merito al trattamento sanzionatorio, in caso di omessa, tardiva o errata trasmissione dei dati si applica la sanzione di euro 100 per ogni comunicazione, con un massimo di euro 50.000.

Nei casi di errata comunicazione dei dati la sanzione non si applica se la trasmissione dei dati corretti è effettuata entro i cinque giorni successivi alla scadenza, ovvero, in caso di segnalazione da parte dell’Agenzia delle Entrate, entro i cinque successivi alla segnalazione stessa. Se la comunicazione è correttamente trasmessa entro sessanta giorni dalla scadenza prevista, la sanzione è ridotta a un terzo con un massimo di euro 20.000.

Orbene, il documento di prassi precisa che, al fine di valorizzare la “reazione sanzionatoria” in caso di inadempimento ed  al fine di perseguire una risposta punitiva adeguata e congrua, si è dell'avviso che il concetto di “comunicazione” contenuto nella norma sanzionatoria si riferisca ad ogni singolo documento di spesa errato, omesso, o tardivamente inviato al Sistema tessera sanitaria, a nulla rilevando il mezzo di trasmissione (uno o plurimi file), o il numero i soggetti cui i documenti si riferiscono.

In altre parole, la sanzione di 100 euro si applica per ogni singolo documento di spesa, senza possibilità, per espressa previsione normativa, di applicare il cumulo giuridico 

La sanzione resta, invece, definibile mediante l’istituto del ravvedimento operoso ex art. 13 del D.Lgs. n°472/1997, utilizzando il codice tributo 8912 “Sanzioni pecuniarie relative all’anagrafe tributaria al codice fiscale alle imposte sui redditi alle imposte sostitutive all’IRAP e all’IVA” e, qualora la comunicazione sia correttamente trasmessa entro sessanta giorni dalla scadenza prevista, la sanzione base su cui applicare le percentuali di riduzione disposte dal citato articolo 13, è data dalla sanzione ordinaria ridotta a un terzo con un massimo di euro 20.000.

Ad maiora

IL PRESIDENTE
Edmondo Duraccio

 

(*) Rubrica riservata agli iscritti nell’Albo dei Consulenti del Lavoro della Provincia di Napoli. E’ fatto, pertanto, divieto di riproduzione anche parziale. Diritti legalmente riservati agli Autori

ED/PDN

N° 128/2022 del 06/07/2022

Adempimenti dichiarativi obbligatori per gli enti non commerciali se dotati di partita IVA  anche in assenza di reddito o debito di imposta L'Agenzia delle Entrate con la risposta ad Interpello n°312 del 27 maggio 2022, ha precisato che la mera acquisizione della partita Iva comporta l’obbligo della tenuta delle scritture contabili nonché quello di presentazione della […]

Leggi di più

N° 127/2022 del 05/07/2022

Reddito di libertà per donne vittime di violenza finanziato con risorse delle Regioni e Province autonome L’INPS, con il messaggio n. 2453 del 16 giugno 2022, fornisce le informazioni operative e contabili per l'istruzione e la liquidazione delle domande di reddito di libertà presentate dalle donne vittime di violenza alle Regioni. Il reddito di libertà […]

Leggi di più

N° 126/2022 del 04/07/2022

L’Inps, con la circolare n° 70 del 15 giugno 2022, ha fornito le istruzioni operative in materia di sgravio contributivo per le assunzioni con contratto di apprendistato di primo livello effettuate nel 2022. Con la circolare n° 70 del 15 giugno 2022, l’INPS fornisce le istruzioni operative relative allo sgravio contributivo per le assunzioni con […]

Leggi di più

N° 125/2022 del 01/07/2022

Pubblicato il nuovo modello per la richiesta del credito d’imposta Investimenti SUD, Sisma Centro Italia e ZES, con le relative istruzioni L’Agenzia delle Entrate con il Provvedimento n.193276 del 06 giugno 2022, ha pubblicato il nuovo modello per richiedere il credito di imposta per gli investimenti nel Mezzogiorno, con ulteriori e importati aggiornamenti rispetto ai […]

Leggi di più

N° 124/2022 del 30/06/2022

L’Inps illustra le modalità di recupero dell’indennità una tantum ex art. 31 del d.l. n. 50/2022 Con il messaggio n. 2347 del 13 giugno 2022, l’INPS fornisce le istruzioni per l’esposizione nel flusso UniEmens, del credito generato dall’erogazione, da parte dei datori di lavoro, dell’indennità una tantum prevista dall’art. 31 del D.L. n. 50/2022. Come […]

Leggi di più

N° 123/2022 del 29/06/2022

Il riconoscimento alla generalità dei dipendenti di un benefit consistente nella ricarica gratuita per le auto elettriche può essere ricondotto nell'ambito delle iniziative di welfare aziendale. L'Agenzia delle Entrate con la risposta ad Interpello n°329 del 10 giugno 2022, ha precisato che il servizio di ricarica gratuito offerto a tutti i dipendenti che provino di […]

Leggi di più

N° 122/2022 del 28/06/2022

Contributi ART/COM e Gestione Separata – Quadro RR della Dichiarazione dei redditi – indicazione agevolazione contributiva. Inps Circolare n.66 del 9 giugno 2022. In periodo di liquidazione e presentazione della dichiarazione dei redditi relativa all’anno di imposta 2021, l’INPS interviene sulla compilazione del quadro RR del modello “Redditi 2022-PF”, che deve essere compilato dai soggetti […]

Leggi di più

N° 121/2022 del 27/06/2022

La Corte di Appello di Lecce, con la sentenza n° 502 del 28 aprile scorso, ha dichiarato leciti gli accessi ispettivi in dimora privata adibita a cantiere edile La Corte di Appello di Lecce, sentenza n° 502 del 28 aprile 2022, ha dichiarato la legittimità dell'accertamento ispettivo nelle private abitazioni in cui siano in corso […]

Leggi di più

N° 120/2022 del 24/06/2022

L’Inl fornisce chiarimenti in merito alla sospensione delle attività non differibili Con la nota n. 1159 del 7 giugno 2022, l’Ispettorato Nazionale del Lavoro ha fornito nuovi chiarimenti in merito all’emissione del provvedimento di sospensione dell’attività, ex art. 14 D. Lgs. n. 81/2008, con particolare riferimento alle cosiddette attività non differibili. Il documento viene emanato […]

Leggi di più

N° 118/2022 del 22/06/2022

Fondo di garanzia per il Trattamento di Fine Rapporto e per i crediti di lavoro Il nostro massimo Istituto Previdenziale arricchisce il proprio portale di una nuova funzionalità il che è indice di grande propensione verso un sistema di digitalizzazione sempre più avanzato nel solco di un dialogo tra utente e Pubblica Amministrazione che debba […]

Leggi di più

Privacy Policy
Cookie Policy
Termini e Condizioni

I contenuti di questo sito sono coperti da copyright - 2016 PORTALE UFFICIALE dei CDL di NAPOLI - Powered by WSTAFF