Il Portale per i CDL di Napoli - Organo Ufficiale dell'Ordine

 
N° 124/2021 del 28/07/2021

Il Garante per la protezione dei dati personali, con il provvedimento n. 9667201 del 27 maggio scorso, ha dettato le istruzioni per l'utilizzo della nuova procedura telematica disponibile dal 1^ luglio 2021 per la notifica delle violazioni dei dati personali.

 

Con il Provvedimento n° 9667201 del 27 maggio 2021, il Garante per la privacy aveva annunciato l'adozione di un’apposita procedura telematica, resa disponibile nel portale dei servizi online dell’Autorità e pubblicata all’indirizzo "https://servizi.gpdp.it/", attraverso la quale, a far data dal 1° luglio 2021, i Titolari del Trattamento forniscono al Garante le informazioni ivi richieste, ai sensi degli artt. 33 e 34 del Regolamento Ue n°2016/679 (id: notifica violazione dati personali – data breach).

Come noto, il Titolare del Trattamento (soggetto pubblico, impresa, associazione, partito, professionista, ecc.) senza ingiustificato ritardo e, ove possibile, entro 72 ore dal momento in cui ne è venuto a conoscenza, deve notificare la violazione al Garante per la protezione dei dati personali a meno che sia improbabile che la violazione dei dati personali comporti un rischio per i diritti e le libertà delle persone fisiche.

Parimenti, il Responsabile del Trattamento che viene a conoscenza di una eventuale violazione è tenuto a informare tempestivamente il Titolare in modo che possa attivarsi. 

Le notifiche al Garante effettuate oltre il termine delle 72 ore devono essere accompagnate dai motivi del ritardo. 

Inoltre, se la violazione comporta un rischio elevato per i diritti delle persone, il Titolare deve comunicarla a tutti gli interessati, utilizzando i canali più idonei, a meno che abbia già preso misure tali da ridurne l’impatto. 

Il Titolare del trattamento, a prescindere dalla notifica al Garante, documenta tutte le violazioni dei dati personali, ad esempio predisponendo un apposito registro. Tale documentazione consente all’Autorità di effettuare eventuali verifiche sul rispetto della normativa.

Si ricorda che si definisce violazione di sicurezza qualsiasi violazione che comporta – accidentalmente o in modo illecito – la distruzione, la perdita, la modifica, la divulgazione non autorizzata o l’accesso ai dati personali trasmessi, conservati o comunque trattati. Una violazione dei dati personali può compromettere la riservatezza, l’integrità o la disponibilità di dati personali. 

Alcuni possibili esempi: 

– l’accesso o l’acquisizione dei dati da parte di terzi non autorizzati;

– il furto o la perdita di dispositivi informatici contenenti dati personali;

– la deliberata alterazione di dati personali;

– l’impossibilità di accedere ai dati per cause accidentali o per attacchi esterni, virus, malware, ecc.; 

– la perdita o la distruzione di dati personali a causa di incidenti, eventi avversi, incendi o altre calamità;

– la divulgazione non autorizzata dei dati personali.

Vanno notificate unicamente le violazioni di dati personali che possono avere effetti avversi significativi sugli individui, causando danni fisici, materiali o immateriali. 

Ciò può includere, ad esempio, la perdita del controllo sui propri dati personali, la limitazione di alcuni diritti, la discriminazione, il furto d'identità o il rischio di frode, la perdita di riservatezza dei dati personali protetti dal segreto professionale, una perdita finanziaria, un danno alla reputazione e qualsiasi altro significativo svantaggio economico o sociale.

A partire dal 1° luglio 2021, la notifica di una violazione di dati personali deve essere inviata al Garante tramite un’apposita procedura telematica, resa disponibile nel portale dei servizi online dell’Autorità, e raggiungibile  all’indirizzo https://servizi.gpdp.it/databreach/s/

Nella stessa pagina è disponibile un modello facsimile, da NON utilizzare per la notifica al Garante ma utile per vedere in anteprima i contenuti che andranno comunicati al Garante. 

Per semplificare gli adempimenti previsti per i titolari del trattamento, il Garante ha inoltre ideato e messo a disposizione un apposito strumento di autovalutazione (id: selfassessment) che consente di individuare le azioni da intraprendere a seguito di una violazione dei dati personali derivante da un incidente di sicurezza. In particolare, mediante alcuni semplici quesiti, il titolare viene guidato nell’assolvimento degli obblighi in materia di Notifica di una violazione dei dati personali all'autorità di controllo (id: art.33 del Regolamento UE n°2016/679 o art. 26 del D.Lgs. n°51/2018 e di Comunicazione di una violazione dei dati personali all'interessato (id: art. 34 del Regolamento UE o art. 27 del D.Lgs. n°51/2018).

Ad maiora

IL PRESIDENTE
Edmondo Duraccio

 

 (*) Rubrica riservata agli iscritti nell’Albo dei Consulenti del Lavoro della Provincia di Napoli. E’ fatto, pertanto, divieto di riproduzione anche parziale. Diritti legalmente riservati agli Autori

ED/FC/PDN

 

 

 

N° 151/2021 del 24/09/2021

Al via le istanze per il riconoscimento del contributo a fondo perduto per attività economiche e commerciali nelle zone A o equipollenti dei comuni ove sono situati Santuari religiosi. L'Agenzia delle Entrate, con il Provvedimento n°230686 dell' 8 settembre 2021, definisce il contenuto informativo e le modalità e termini di presentazione dell’istanza per il riconoscimento […]

Leggi di più

N° 150/2021 del 23/09/2021

Contratto di rioccupazione. Beneficio ai nastri di partenza. Inps Msg 3050 del 9 settembre 2021. Mentre è ormai “desaparecido”, tra i corridoi della burocrazia europea, lo sgravio relativo alle assunzioni dei giovani (under 36) a tempo indeterminato e per le trasformazioni dei contratti a tempo determinato in contratti a tempo indeterminato, previsto per il biennio 2021/2022 dalla Legge di Bilancio 2021 (L.178/2020), di […]

Leggi di più

N° 149/2021 del 22/09/2021

L’Inps, con la circolare n° 125 del 9 agosto scorso, fa il punto della situazione sulle casse integrazioni di cui alla conversione in legge del decreto Sostegni-bis (DL 73/21) e alla luce del DL 103/21.   Con la circolare n° 125 del 9 agosto scorso, l’Inps ha riepilogato le varie forme di ammortizzazione sociale che, […]

Leggi di più

N° 148/2021 del 21/09/2021

Restituzione del contributo a fondo perduto ex D.L. Sostegni senza sanzioni se il contributo non spetta a causa di chiarimenti intervenuti successivamente.   Con risposta ad interpello n. 581 del 08.09.2021 l’Agenzia delle Entrate chiarisce che, in caso di indebita spettanza del contributo a fondo perduto ex DL 41/2021 dovuta a situazioni di obiettiva incertezza, […]

Leggi di più

N° 147/2021 del 20/09/2021

Riaperti i termini per le iscrizioni al Fondo credito INPS: con la circolare n° 128 del 19 agosto 2021 l’INPS fornisce indicazioni in ordine all’adesione alla gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali. Lo scorso 20 agosto è entrato in vigore il “Regolamento recante adesione alla gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali” del Ministro […]

Leggi di più

N° 146/2021 del 17/09/2021

L’Inps illustra le nuove modalità di presentazione delle domande per esonero ex art. 222 del D.L. n. 34/2020. Circolare n.130 del 31 agosto 2021.   Con la circolare n. 130 del 31 agosto 2021, l’INPS ha fornito ulteriori indicazioni relative alla presentazione delle domande di esonero di cui all’art. 222, comma 2 del D.L. n. […]

Leggi di più

N° 145/2021 del 16/09/2021

Il MEF decreta la proroga al 30 settembre dell’invio dei dati al Sistema Tessera Sanitaria.   Il Ministero dell’Economia e delle Finanze, con il Decreto del 23/07/2021, ha prorogato la scadenza per l’invio dei dati delle spese sanitarie relative al primo semestre 2021, fissando la nuova scadenza al 30 settembre 2021. La situazione per il […]

Leggi di più

N° 144/2021 del 15/09/2021

Credito di imposta per i canoni di locazione limitato al Decreto Rilancio per gli Enti non commerciali compresi quelli del terzo settore e gli Enti religiosi civilmente riconosciuti.   L'Agenzia delle Entrate, con la risposta ad Interpello n° 562 del 26 agosto 2021, conferma, in tema di fruizione del "bonus affitti" che gli enti non commerciali, […]

Leggi di più

N° 143/2021 del 14/09/2021

Dal Durc formale al Durc sostanziale in edilizia. Introdotta, a partire dal 01 novembre 2021, la verifica della congruità della incidenza della manodopera utilizzata in cantiere. Decreto Ministeriale 29 luglio 2021 n. 143.   La ripresa dell’attività nel settore dell’edilizia, uno tra i settori trainanti dell’economia italiana, si apre, nell’orizzonte immediato, all’insegna di un nuovo […]

Leggi di più

N° 142/2021 del 13/09/2021

L’Inps, con la circolare n° 115 del 2 agosto scorso, ha diramato le istruzioni normative per il contratto di rioccupazione.   Fra le tante agevolazioni contributive connesse ad assunzioni, introdotte nell’anno 2021, tutte in attesa delle relative autorizzazioni da parte dell’UE, ve n’è una, l’ultima evidentemente in ordine temporale, che sembra aver trovato, dopo il […]

Leggi di più

Privacy Policy
Cookie Policy
Termini e Condizioni

I contenuti di questo sito sono coperti da copyright - 2016 PORTALE UFFICIALE dei CDL di NAPOLI - Powered by WSTAFF