Il Portale per i CDL di Napoli - Organo Ufficiale dell'Ordine

 
N° 126/2021 del 30/07/2021

L’INL con la nota n° 10962 del 5 luglio scorso, ha fornito nuove indicazioni in merito alla disciplina applicabile ai lavoratori “fragili”

 

Con nota n. 10962 del 5 luglio 2021, l’Ispettorato Nazionale del Lavoro ha fornito chiarimenti in merito alla disciplina applicabile ai lavoratori cosiddetti “fragili”, alla luce del perdurare dell’emergenza sanitaria da COVID-19.

Come noto, con l’art. 26 del D.L. n. 18/2020, come  modificato dall’art. 15 del D.L. n. 41/2021, è stato disposto che fino al 30 giugno 2021, nel caso in cui la prestazione lavorativa non possa essere resa in modalità smart working, per i lavoratori che si trovino in condizione di fragilità certificata dai competenti organi medico – legali e derivante da immunodepressione o da esiti di patologie oncologiche o dallo svolgimento delle relative terapie salvavita, nonché per i lavoratori che siano in possesso del riconoscimento di grave disabilità ex art. 3  comma 3 della Legge n. 104/1992, il periodo di assenza dal servizio venga equiparato al ricovero ospedaliero. Inoltre, a decorrere dal 17 marzo 2020, gli stessi periodi di assenza non sono computati nel periodo di comporto.

Lo stesso comma 2- bis dell’art. 26 prevede che, a decorrere dal 16 ottobre 2020 e fino al 30 giugno 2021, i lavoratori fragili svolgano la prestazione lavorativa in modalità agile, se necessario anche con variazione di mansione, purché compresa nella medesima categoria o area di inquadramento, come definite dai contratti collettivi vigenti, o specifiche attività di formazione professionale anche da remoto.

Con la nota in oggetto, l’Ispettorato sottolinea che non risultando ulteriori disposizioni normative in materia, ai suddetti lavoratori si applica il trattamento giuridico relativo alle assenze e le ordinarie modalità di organizzazione dell’attività lavorativa. Con particolare riferimento a quest’ultimo aspetto l’Ispettorato comunica che l’art. 11 della Legge n. 87/2021 ha prorogato al 31 luglio 2021 le disposizioni in materia di sorveglianza sanitaria eccezionale per i lavoratori maggiormente esposti al contagio da COVID-19, per ragioni legate all’età, a particolari condizioni di salute o patologie pregresse.

Alla luce di questo quadro normativo, che tende a favorire la flessibilità lavorativa e lo smart working, restano tuttora applicabili le disposizioni del Protocollo di sicurezza per i lavoratori che versano in condizioni di fragilità, per i quali è previsto lo svolgimento del lavoro agile con totale esclusione della loro presenza in sede. Tuttavia, con riferimento ai lavoratori in condizione di fragilità che devono necessariamente prestare il proprio lavoro in presenza sarà necessario il parere del medico competente in ordine alle particolari condizioni di ciascun dipendente, al fine di valutare l’adozione di soluzioni utili a tutelare le condizioni di salute del lavoratore, tra le quali l’osservanza di particolari misure di sicurezza o la limitazione della presenza a determinate giornate.

Ad maiora

IL PRESIDENTE     
Edmondo Duraccio


 (*) Rubrica riservata agli iscritti nell’Albo dei Consulenti del Lavoro della Provincia di Napoli. E’ fatto, pertanto, divieto di riproduzione anche parziale. Diritti legalmente riservati agli Autori

 

ED/FC/MS

 

 

 

N° 167/2021 del 18/10/2021

L'agevolazione per l'acquisto prima casa non è fruibile dal contribuente che abbia un altro immobile in comproprietà con l'ex coniuge e acquistato con la medesima agevolazione, ancorchè non disponibile a causa della separazione. L'Agenzia delle Entrate con la risposta ad Interpello n°634 del 30 settembre 2021, risponde al quesito di una contribuente circa la rilevanza […]

Leggi di più

N° 166/2021 del 15/10/2021

L’Inps fornisce le indicazioni per la presentazione delle domande di assegno ordinario al fondo di solidarietà bilaterale per le attività professionali.   Con il messaggio n. 3240 del 28 settembre 2021, l’INPS ha fornito le indicazioni relative alla presentazione delle domande di assegno ordinario al Fondo di solidarietà bilaterale per le attività professionali. Come noto, […]

Leggi di più

N° 165/2021 del 14/10/2021

La circolare A.D.E., n.11/e del 24 settembre 2021, esplicativa dello stralcio per i debiti fino a € 5.000   Con circolare n.11/E, l’Agenzia delle Entrate ha voluto chiarire ambito di applicazione, beneficiari, e modalità di annullamento dei debiti ancora giacenti presso gli agenti della riscossione, oggetto di stralcio come previsto dall’art.4 del D.L. 41/2021. L’annullamento […]

Leggi di più

N° 164/2021 del 13/10/2021

Il Tribunale di Milano, con la sentenza dello scorso 15 settembre (RG 2316/2021), ha affermato che il provvedimento di sospensione senza retribuzione, ancorché adottato per il legittimo fine di cui all’art. 2087 c.c. (salvaguardia della salubrità aziendale), è l’extrema ratio, donde la sua applicazione non può esonerare il datore di lavoro dall’onere probatorio dell’impossibilità a […]

Leggi di più

N° 163/2021 del 12/10/2021

Messaggio INPS n° 3216 del 24 settembre 2021: salve le indennità di maternità/paternità e malattia per i lavoratori autonomi che hanno beneficiato dell’esonero dal versamento dei contributi previdenziali introdotto per fronteggiare l’emergenza Covid-19.   Con il Messaggio n. 3216/2021, l’INPS fornisce indicazioni specifiche relativamente al pagamento delle indennità di maternità, congedo parentale, malattia e degenza […]

Leggi di più

N° 162/2021 del 11/10/2021

L’Agenzia delle Entrate Riscossione mette a disposizione sul proprio sito il software online per verificare se, nei piani di pagamento di rottamazione ter e saldo e stralcio, vi siano carichi soggetti all’annullamento   L’Agenzia delle Entrate, ai sensi dell’art.4 del DL n.41/2021, mette ai nastri di partenza la cancellazione delle cartelle sotto i 5.000 euro […]

Leggi di più

N° 161/2021 del 08/10/2021

Le somme erogate per il rimborso della fruizione di servizi formativi costituiscono redditi assimilati a lavoro dipendente ex art. 50, comma 1, lett. c) del Tuir. A.d.E. risposta ad interpello n. 619 del 21 settembre 2021. L'Agenzia delle Entrate con la risposta ad Interpello n°619 del 21 settembre 2021, ha chiarito l'ambito applicativo dell'art. 50, […]

Leggi di più

N° 160/2021 del 07/10/2021

L’Inps, con la circolare n° 137 del 17 settembre scorso, ha chiarito – contraddicendo le indicazioni di cui alle precedenti istruzioni in materia – che si rende necessario procedere al recupero delle somme versate in difetto, ma anche in eccesso, del contributo Naspi, recte ticket di licenziamento.   L’Inps, con la circolare in commento, ha […]

Leggi di più

N° 159/2021 del 06/10/2021

L’Inl fornisce indicazioni operative in merito all’apposizione di causali al contratto a tempo determinato in seguito alle modifiche apportate dal D.L. n. 73/2021   Con la nota n. 1363 del 14 settembre 2021, l’Ispettorato Nazionale del Lavoro ha fornito indicazioni operative in merito all’apposizione di causali al contratto a tempo determinato di durata superiore a […]

Leggi di più

N° 158/2021 del 05/10/2021

Il reddito prodotto dalle società tra professionisti ha natura di reddito d’impresa e permette di fruire del credito d’imposta industria 4.0.   Con risposta ad interpello 600 del 16.09.2021 l’Agenzia delle Entrate, rispondendo ad un quesito sulla possibilità per una STP, regolarmente costituita tra medici odontoiatri, di poter fruire del credito d’imposta di cui al […]

Leggi di più

Privacy Policy
Cookie Policy
Termini e Condizioni

I contenuti di questo sito sono coperti da copyright - 2016 PORTALE UFFICIALE dei CDL di NAPOLI - Powered by WSTAFF