Il Portale per i CDL di Napoli - Organo Ufficiale dell'Ordine

 
N° 139/2022 del 21/07/2022

Dall’INAIL, un nuovo applicativo per i Certificati medici di infortunio sul lavoro

 

L’INAIL, con la circolare n. 25 del 14 giugno 2022, ha illustrato, in maniera dettagliata, il funzionamento del nuovo servizio per la trasmissione in via telematica dei certificati medici di infortunio sul lavoro, in uno ad un breve ma completo riepilogo degli adempimenti da effettuare in caso di infortunio sul lavoro.

Comunicazioni obbligatorie e altri adempimenti

Ecco un breve excursus sugli obblighi de lavoratore:

  • Il lavoratore è obbligato a dare immediata notizia al datore di lavoro di qualsiasi infortunio gli accada, anche se di lieve entità, ai sensi dell’art. 52, comma 1, del DPR 30 giugno 1965, n. 1124. Occorso l’infortunio, il lavoratore può rivolgersi al medico dell’azienda o al medico del Pronto soccorso nell’ospedale più vicino, ovvero al proprio medico curante.
  • Il medico che presta la “prima assistenza” al lavoratore infortunato è obbligato a rilasciare il certificato medico di infortunio sul lavoro e a trasmetterlo esclusivamente per via telematica all’INAIL, secondo l’art. 53 del DPR 30 giugno 1965, n. 1124.
  • I dati del certificato di infortunio trasmesso all'INAIL sono resi disponibili telematicamente dallo stesso istituto ai datori di lavoro o agli altri soggetti obbligati a effettuare la denuncia di infortunio in modalità telematica.

Ecco, invece, gli obblighi del datore di lavoro:

  • Il datore di lavoro deve presentare all’INAIL la denuncia per tutti gli infortuni accaduti ai lavoratori che siano prognosticati non guaribili entro 3 giorni, indipendentemente da ogni valutazione circa la ricorrenza degli estremi di legge per l’indennizzabilità.
  • La denuncia dell'infortunio va presentata entro 2 giorni e deve essere corredata dei riferimenti al certificato medico già trasmesso all'INAIL per via telematica, direttamente dal medico o dalla struttura sanitaria competente al rilascio.
  • Il termine di 2 giorni per la presentazione della denuncia di infortunio decorre dal giorno successivo alla data in cui il datore di lavoro ha ricevuto dal lavoratore il numero identificativo del certificato di infortunio trasmesso all’INAIL dal medico o dalla struttura sanitaria che presta la prima assistenza, nel quale sono specificati la data di rilascio e i giorni di prognosi.
  • Se il termine di scadenza cade in giorno festivo, lo stesso slitta al primo giorno successivo non festivo. Nei casi di lavoro settimanale articolato su 5 giorni lavorativi, il sabato è considerato normale giornata feriale.
  • Per gli infortuni mortali e gli infortuni per i quali ricorre pericolo di morte, la denuncia deve essere effettuata entro 24 ore dall'infortunio.
  • La denuncia di infortunio deve essere presentata, salvo specifiche eccezioni, esclusivamente tramite gli appositi servizi telematici predisposti dall’INAIL

In caso di infortunio sul lavoro inizialmente prognosticato guaribile entro 3 giorni è prevista la comunicazione di infortunio da effettuarsi entro 48 ore al SINP (id: Sistema Informativo Nazionale per la Prevenzione) tramite l’INAIL.

 

Il nuovo applicativo

L'INAIL, con la circolare de qua, ha ricordato innanzitutto gli adempimenti a carico del medico o della struttura sanitaria che prestano la “prima assistenza” al lavoratore infortunato, competenti al rilascio del certificato di infortunio sul lavoro o di malattia professionale, e richiamando la circolare 17 marzo 2016, n. 7348 del Ministero della Salute, che ha chiarito anche il concetto di prima assistenza, l'Istituto ha ricordato che l'obbligo di invio della certificazione medica si considera correttamente assolto ogni qualvolta la compilazione del certificato e il relativo invio siano avvenuti entro le ore 24 del giorno successivo all’intervento di prima assistenza.

Per rendere più agevole l’elaborazione della certificazione medica e garantirne una tempestiva trasmissione, l'Istituto ha rilasciato dallo scorso 28 aprile il nuovo applicativo “Certificati medici di infortunio”.

 

Il Servizio Certificati Medici di Infortunio

Il servizio “Certificati medici di infortunio” consente al medico abilitato, anche se operante nelle strutture sanitarie e socio-sanitarie, l'inoltro all’INAIL dei certificati di infortunio sul lavoro, inserendo le informazioni e i dati riguardanti l’evento lesivo, organizzati in sezioni tematiche compilabili in base alle evidenze emerse nel corso della visita medica.

L'INAIL ha reso noto di aver razionalizzato le informazioni necessarie all’istruttoria relative sia all’assicurato sia ai dati sanitari e rivisitato il modulo cartaceo, differenziato a seconda della tipologia di evento lesivo.

 

Come accedere e abilitarsi al servizio

L’accesso al servizio online disponibile sul portale INAIL è possibile esclusivamente tramite SPID, CNS o CIE, mentre per essere abilitati al rilascio della certificazione medica di infortunio in modalità telematica, il medico e il rappresentante legale delle strutture sanitarie e socio-sanitarie devono presentare una richiesta alla Sede INAIL competente per territorio, utilizzando la modulistica disponibile sul portale istituzionale, corredata da una copia del documento di identità.

La richiesta di abilitazione può essere presentata presso le Sedi territoriali INAIL (id: Sportello Lavoratori) oppure in via telematica attraverso i servizi di richiesta disponibili al percorso www.inail.it ->Accedi ai servizionline ->Richieste di abilitazione ->Medico Esterno ->Presidio ospedaliero.

Tali modalità di accesso al servizio saranno operative fino all’avvio della Convenzione tra il Ministero dell’Economia e delle Finanze e l’INAIL, che prevede l’accesso ai servizi online tramite il sistema di autenticazione Tessera Sanitaria.

 

Come compilare i certificati medici

I certificati medici di infortunio possono essere trasmessi:

  • accedendo al portale INAIL, in modalità online o in modalità offline;
  • tramite Porta di Dominio oppure in interoperabilità (id: servizio “Rest”) in virtù di appositi accordi di adesione sottoscritti o da sottoscrivere dalle Regioni. La Porta di Dominio sarà fruibile solo nell’anno 2022, in quanto, dal 1° gennaio 2023, sarà operativo esclusivamente il nuovo servizio “Rest”.

Per maggiori dettagli sulla compilazione dei certificati medici di infortunio, l'INAIL ha fatto espresso riferimento al dettagliato manuale disponibile sul portale dell’Istituto.

Per approfondire

https://www.inail.it/cs/internet/atti-e-documenti/note-e-provvedimenti/circolari/circolare-25-del-14-giugno-2022.html

Ad maiora

IL PRESIDENTE
Edmondo Duraccio

 

 (*) Rubrica riservata agli iscritti nell’Albo dei Consulenti del Lavoro della Provincia di Napoli. E’ fatto, pertanto, divieto di riproduzione anche parziale. Diritti legalmente riservati agli Autori

 

ED/FT

N° 169/2022 del 26/09/2022

L’Inps, con la circolare n° 100 del 12 settembre scorso, ha comunicato la variazione del tasso di interesse di dilazione e di differimento o delle sanzioni per omesso o ritardato versamento dei contributi previdenziali ed assistenziali.   L’INPS con la circolare n° 100 del 12 settembre 2022 ha reso noto l’ulteriore aumento del tasso di […]

Leggi di più

N° 168/2022 del 23/09/2022

Nuove regole in materia di tenuta e conservazione delle scritture e registri fiscali obbligatori   La Legge n.122/2022 di conversione del D.L. n. 73/2022 (id: Decreto Semplificazioni) ha disposto il venir meno dell’obbligo annuale di conservazione sostitutiva digitale dei registri contabili elettronici, modificando quanto previsto dall’articolo 7, comma 4-quater del D.L. n. 357/1994, viene infatti […]

Leggi di più

N° 167/2022 del 22/09/2022

La mera dimenticanza in fase dichiarativa della compilazione del quadro per la rivalutazione dei beni di impresa non fa venir meno gli effetti della particolare misura se comunicata mediante dichiarazione integrativa.   L'Agenzia delle Entrate con la risposta ad Interpello n°443 del 2 settembre 2022, chiarisce che è possibile rimediare alla omessa compilazione del quadro […]

Leggi di più

N° 166/2022 del 21/09/2022

L’Inail, con la circolare n° 33 del 2 settembre scorso, ha diramato, all’esito della consueta rivalutazione, i nuovi minimali e massimali di rendita con decorrenza 1° luglio 2022, nonché i – limiti di retribuzione imponibile per il calcolo dei premi assicurativi   L’INAIL, con la circolare n° 33 del 2 settembre 2022, ha aggiornato i […]

Leggi di più

N° 165/2022 del 20/09/2022

Sgravio contributivo per assunzione di dipendenti di aziende in crisi L’INPS, con la circolare n. 99 del 7 settembre 2022, fornisce le istruzioni operative per l’accesso allo sgravio contributivo riconosciuto ai datori di lavoro privati che assumono con contratto di lavoro a tempo indeterminato, lavoratori subordinati, indipendentemente dalla loro età anagrafica, da imprese per le quali […]

Leggi di più

N° 164/2022 del 19/09/2022

Il Ministero per lo Sviluppo Economico attua il Bonus Fiere, istituendo i termini e le modalità per presentare la domanda Il Ministero per lo Sviluppo Economico, con il Decreto del 04/08/2022, G.U. n.195 del 22 agosto, che attua la norma introdotta dall'articolo 25-bis del primo decreto Aiuti (id: DL n. 50/2022), ha reso operativo, con […]

Leggi di più

N° 163/2022 del 16/09/2022

La residenza in un paese terzo non è di ostacolo a stabilire il domicilio fiscale in Italia ed a considerare il contribuente quale soggetto passivo di imposta.   L'Agenzia delle Entrate con la risposta ad Interpello n°429 del 16 agosto 2022, chiarisce che la residenza in un Paese terzo (Regno Unito) non è di ostacolo […]

Leggi di più

N° 162/2022 del 15/09/2022

E’ operativo dal 31 agosto 2022 il Registro nazionale delle attività sportive dilettantistiche   Dal 31 agosto, presso il Dipartimento per lo sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri, è operativo il Registro nazionale delle attività sportive dilettantistiche che deve assolvere alle funzioni di certificazione della natura dilettantistica di società e associazioni sportive, così come disposto dall’articolo […]

Leggi di più

N° 161/2022 del 14/09/2022

Le novità introdotte dal decreto legislativo n. 104 del 27 giugno 2022 in attuazione della direttiva UE 2019/1152 del Parlamento europeo e del Consiglio del 20 giugno 2019, relativa a condizioni di lavoro trasparenti e prevedibili.   Con il d.lgs. 104/2022 (c.d. Decreto “Trasparenza”) pubblicato sulla Gazzetta ufficiale del 29 luglio u.s., è stata data […]

Leggi di più

N° 160/2022 del 13/09/2022

Il documento di cortesia emesso dagli spedizionieri non è valido per la registrazione contabile e la detrazione ai fini iva dell'imposta pagata al momento dell'importazione.   L'Agenzia delle Entrate con la risposta ad Interpello n° 417 del 5 agosto 2022, chiarisce che le informazioni e i valori contenuti in un "documento comprovante l'importazione", come ad […]

Leggi di più

Privacy Policy
Cookie Policy
Termini e Condizioni

I contenuti di questo sito sono coperti da copyright - 2016 PORTALE UFFICIALE dei CDL di NAPOLI - Powered by WSTAFF