Il Portale per i CDL di Napoli - Organo Ufficiale dell'Ordine

 
N° 145/2021 del 16/09/2021

Il MEF decreta la proroga al 30 settembre dell’invio dei dati al Sistema Tessera Sanitaria.

 

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze, con il Decreto del 23/07/2021, ha prorogato la scadenza per l’invio dei dati delle spese sanitarie relative al primo semestre 2021, fissando la nuova scadenza al 30 settembre 2021.

La situazione per il 2021 e il 2022
L’invio dei dati al Sistema Tessera Sanitaria, per il solo anno 2021, è, e resta, a cadenza semestrale.
L’art. 2 del D.M. del 29 gennaio 2021 aveva disposto che le spese sanitarie sostenute nel primo semestre dell’anno 2021 dovevano essere inviate telematicamente al Sistema Tessera Sanitaria, entro la data del 31 luglio 2021, ma, per venire incontro alle esigenze degli operatori e accogliendo la richiesta di alcune associazioni di categoria circa le criticità tecniche di aggiornamento nei tempi dei relativi software, e anche in relazione al periodo di emergenza sanitaria da Covid-19, con il decreto de quo, pubblicato in G.U il 28 luglio 2021, il MEF ha differito alla data del 30 settembre 2021 il termine ultimo per l’invio dei dati al Sistema Tessera Sanitaria (id: Sistema TS) delle spese sanitarie e veterinarie sostenute nel primo semestre del 2021.
Salvo ulteriori modifiche o proroghe, i dati relativi alle spese sostenute nel secondo semestre del 2021 dovranno essere inviati al Sistema Tessera Sanitaria entro la data del 31 gennaio 2022.

Il nuovo calendario dei termini di invio
In sintesi, il nuovo calendario degli invii al Sistema Tessera Sanitaria 2021:

Spese da inviare al Sistema TS

Scadenza

Invio dei dati di spesa sanitaria da parte dei soggetti

tenuti – tranne gli iscritti agli elenchi speciali del MdS

(1° semestre 2021: data pagamento
dal 01/01/2021 al 30/06/2021)

Entro il giorno

30 settembre 2021

(DM 29/01/2021, modificato dal

DM/07/2021)

Invio dei dati di spesa sanitaria da parte dei soggetti

tenuti – tranne gli iscritti agli elenchi speciali del MdS

(2° semestre 2021: data pagamento
dal 01/07/2021 al 31/12/2021)

Entro il giorno

31 gennaio 2022

(DM 29/01/2021)

Invio dei dati di spesa sanitaria da parte degli iscritti agli

elenchi speciali del MdS

(anno 2021: data pagamento dal 01/01/2021 al 31/12/2021)

Entro il giorno

31 gennaio 2022

(DM 23/07/2021)

Disponibilità della funzione on line sul sito

www.sistemats.it per l’opposizione da parte del

cittadino all’utilizzo dei dati di spesa sanitaria

Periodo

9 febbraio – 8 marzo 2022

(DM 29/01/2021)

 

Invio dei dati di spesa veterinaria
da parte dei soggetti tenuti

Entro il giorno

16 marzo 2022

(art. 16-bis, comma 4, DL

26/10/2019, n. 124, convertito,

con modificazioni, dalla legge

19/12/2019, n. 157)

L’invio delle fatture al Sistema TS
A partire dal 2016 tutte le strutture e le figure professionali che erogano prestazioni sanitarie sono obbligate ad inviare al Sistema TS le fatture emesse nei confronti dei propri pazienti. Lo scopo è quello di mettere a disposizione dell’Agenzia delle Entrate le informazioni concernenti le spese sanitarie sostenute dai cittadini nel corso dell’anno, affinché sia possibile predisporre la dichiarazione dei redditi precompilata.
I dati sono messi a disposizione dei cittadini che possono pertanto consultare le spese che hanno sostenuto, sulla base di quanto inviato al Sistema TS dagli erogatori di prestazioni sanitarie e veterinarie.
Nel mese di febbraio, prima della predisposizione della dichiarazione dei redditi, tutti i contribuenti possono esercitare il diritto di opposizione all’utilizzo di uno o più documenti fiscali da parte dell’Agenzia delle Entrate.

I soggetti obbligati
Oltre ai soggetti obbligati dall’anno 2015, quali farmacie, strutture specialistiche pubbliche e private accreditate, gli iscritti all’ordine dei medici chirurghi e odontoiatri e quelli obbligati dall’anno 2016,  quali strutture autorizzate ai sensi dell’articolo 8-ter D.lgs n.502/1992 e autorizzate alla vendita al dettaglio dei medicinali veterinari ai sensi dell’articolo 70, comma 2, D.lgs n.193/ 2006, parafarmacie, ottici, iscritti agli albi professionali degli psicologi, infermieri, ostetrici, medici veterinari, tecnici sanitari di radiologia medica, a partire dal 2019 sono tenuti all’invio dei dati di spesa sanitaria privata anche:

  • Le strutture della sanità militare;
  • La farmacia assistenziale dei mutilati e invalidi di guerra e del lavoro (ANMIG);
  • Gli iscritti all’albo dei biologi;
  • Gli iscritti ai nuovi Albi delle professioni sanitarie istituiti dal decreto del Ministero della salute del 13 marzo 2018:
  • Tecnico sanitario di laboratorio biomedico;
  • Tecnico audiometrista;
  • Tecnico audioprotesista;
  • Tecnico ortopedico;
  • Dietista;
  • Tecnico di neurofisiopatologia;
  • Tecnico fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare;
  • Igienista dentale;
  • Fisioterapista;
  • Logopedista;
  • Podologo;
  • Ortottista e assistente di oftalmologia;
  • Terapista della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva;
  • Tecnico della riabilitazione psichiatrica;
  • Terapista occupazionale;
  • Educatore professionale;
  • Tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro;
  • Assistente sanitario.

 

La data di pagamento del documento
Ricordiamo che i termini di invio erano stati definiti con Decreto Ministeriale del 29 gennaio 2021, pubblicato il 6 febbraio 2021 in G.U. n. 31. Il D.M. de quo aveva apportato diverse modifiche al Decreto del 19 ottobre 2020 pubblicato in G.U. del 29 ottobre 2020 n. 270, con il quale erano state definite le modalità di invio dei dati.
Sempre il D.M. del 29 gennaio 2021 aveva fornito anche un altro importante chiarimento riguardo alla data dell’operazione: per determinare la scadenza della trasmissione dei dati relativi alle spese sanitarie e veterinarie, occorre sempre fare riferimento alla data di pagamento del documento fiscale (id: criterio di cassa). Per esempio: una fattura emessa il 30 giugno 2021, ma pagata il 1° luglio 2021, dovrà essere inviata al Sistema Tessera Sanitaria con i dati del secondo semestre 2021, e pertanto entro il prossimo 31 gennaio 2022.
E’ bene ricordare, che il contribuente ha sempre la possibilità di comunicare il proprio rifiuto all’utilizzo dei dati delle spese mediche sostenute per l’elaborazione della dichiarazione precompilata.

Per approfondire
E’ possibile trovare ulteriori notizie per gli approfondimenti del caso, collegandosi al seguente link:
https://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2021-07-28&atto.codiceRedazionale=21A04616

Ad maiora

IL PRESIDENTE
Edmondo Duraccio

 (*) Rubrica riservata agli iscritti nell’Albo dei Consulenti del Lavoro della Provincia di Napoli. E’ fatto, pertanto, divieto di riproduzione anche parziale. Diritti legalmente riservati agli Autori

ED/FT

N° 167/2021 del 18/10/2021

L'agevolazione per l'acquisto prima casa non è fruibile dal contribuente che abbia un altro immobile in comproprietà con l'ex coniuge e acquistato con la medesima agevolazione, ancorchè non disponibile a causa della separazione. L'Agenzia delle Entrate con la risposta ad Interpello n°634 del 30 settembre 2021, risponde al quesito di una contribuente circa la rilevanza […]

Leggi di più

N° 166/2021 del 15/10/2021

L’Inps fornisce le indicazioni per la presentazione delle domande di assegno ordinario al fondo di solidarietà bilaterale per le attività professionali.   Con il messaggio n. 3240 del 28 settembre 2021, l’INPS ha fornito le indicazioni relative alla presentazione delle domande di assegno ordinario al Fondo di solidarietà bilaterale per le attività professionali. Come noto, […]

Leggi di più

N° 165/2021 del 14/10/2021

La circolare A.D.E., n.11/e del 24 settembre 2021, esplicativa dello stralcio per i debiti fino a € 5.000   Con circolare n.11/E, l’Agenzia delle Entrate ha voluto chiarire ambito di applicazione, beneficiari, e modalità di annullamento dei debiti ancora giacenti presso gli agenti della riscossione, oggetto di stralcio come previsto dall’art.4 del D.L. 41/2021. L’annullamento […]

Leggi di più

N° 164/2021 del 13/10/2021

Il Tribunale di Milano, con la sentenza dello scorso 15 settembre (RG 2316/2021), ha affermato che il provvedimento di sospensione senza retribuzione, ancorché adottato per il legittimo fine di cui all’art. 2087 c.c. (salvaguardia della salubrità aziendale), è l’extrema ratio, donde la sua applicazione non può esonerare il datore di lavoro dall’onere probatorio dell’impossibilità a […]

Leggi di più

N° 163/2021 del 12/10/2021

Messaggio INPS n° 3216 del 24 settembre 2021: salve le indennità di maternità/paternità e malattia per i lavoratori autonomi che hanno beneficiato dell’esonero dal versamento dei contributi previdenziali introdotto per fronteggiare l’emergenza Covid-19.   Con il Messaggio n. 3216/2021, l’INPS fornisce indicazioni specifiche relativamente al pagamento delle indennità di maternità, congedo parentale, malattia e degenza […]

Leggi di più

N° 162/2021 del 11/10/2021

L’Agenzia delle Entrate Riscossione mette a disposizione sul proprio sito il software online per verificare se, nei piani di pagamento di rottamazione ter e saldo e stralcio, vi siano carichi soggetti all’annullamento   L’Agenzia delle Entrate, ai sensi dell’art.4 del DL n.41/2021, mette ai nastri di partenza la cancellazione delle cartelle sotto i 5.000 euro […]

Leggi di più

N° 161/2021 del 08/10/2021

Le somme erogate per il rimborso della fruizione di servizi formativi costituiscono redditi assimilati a lavoro dipendente ex art. 50, comma 1, lett. c) del Tuir. A.d.E. risposta ad interpello n. 619 del 21 settembre 2021. L'Agenzia delle Entrate con la risposta ad Interpello n°619 del 21 settembre 2021, ha chiarito l'ambito applicativo dell'art. 50, […]

Leggi di più

N° 160/2021 del 07/10/2021

L’Inps, con la circolare n° 137 del 17 settembre scorso, ha chiarito – contraddicendo le indicazioni di cui alle precedenti istruzioni in materia – che si rende necessario procedere al recupero delle somme versate in difetto, ma anche in eccesso, del contributo Naspi, recte ticket di licenziamento.   L’Inps, con la circolare in commento, ha […]

Leggi di più

N° 159/2021 del 06/10/2021

L’Inl fornisce indicazioni operative in merito all’apposizione di causali al contratto a tempo determinato in seguito alle modifiche apportate dal D.L. n. 73/2021   Con la nota n. 1363 del 14 settembre 2021, l’Ispettorato Nazionale del Lavoro ha fornito indicazioni operative in merito all’apposizione di causali al contratto a tempo determinato di durata superiore a […]

Leggi di più

N° 158/2021 del 05/10/2021

Il reddito prodotto dalle società tra professionisti ha natura di reddito d’impresa e permette di fruire del credito d’imposta industria 4.0.   Con risposta ad interpello 600 del 16.09.2021 l’Agenzia delle Entrate, rispondendo ad un quesito sulla possibilità per una STP, regolarmente costituita tra medici odontoiatri, di poter fruire del credito d’imposta di cui al […]

Leggi di più

Privacy Policy
Cookie Policy
Termini e Condizioni

I contenuti di questo sito sono coperti da copyright - 2016 PORTALE UFFICIALE dei CDL di NAPOLI - Powered by WSTAFF