Il Portale per i CDL di Napoli - Organo Ufficiale dell'Ordine

 
N° 148/2022 del 03/08/2022

L’Inps fornisce le istruzioni per la fruizione dell’incentivo previsto dalla legge n. 234/2021 art. 1 comma 253

 

Con messaggio n. 2864 del 18 luglio 2022, l’INPS ha fornito le istruzioni per la fruizione dell’incentivo previsto dalla Legge n. 234/2021 all’art. 1 comma 253.

La suddetta disposizione ha come destinatarie le società cooperative che si costituiscono, a decorrere dal 1° gennaio 2022, ai sensi dell'articolo 23 comma 3-quater del D.L. n. 83/2012, convertito, con modificazioni, dalla L. n. 134/2012, quindi alle piccole società cooperative costituite da lavoratori provenienti da aziende i cui titolari intendano trasferire le stesse, in cessione o in affitto.

In particolare viene riconosciuto a questo tipo di società un esonero contributivo nella misura del 100% dei contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro, con esclusione dei premi e contributi INAIL, del contributo al “Fondo per l’erogazione ai lavoratori dipendenti del settore privato dei trattamenti di fine rapporto di cui all’articolo 2120 c.c.”, del contributo ai Fondi di cui agli articoli 26, 27, 28 e 29 del D. Lgs. n. 148/2015 e del contributo dello 0,30% destinato al finanziamento dei Fondi interprofessionali per la formazione continua.

L’esonero, che non è compatibile con altre agevolazioni riguardanti la contribuzione datoriale, è fruibile nel limite massimo di 6.000,00 euro annui per ogni lavoratore e verrà riparametrato su base mensile, con una durata complessiva di 24 mesi.

Orbene, l’ente di previdenza evidenzia che, ai fini della fruizione del beneficio alle aziende che abbiano comunicato al Ministero dello Sviluppo economico la loro costituzione, ai sensi dell’articolo 23, comma 3-quater del D.L.  n. 83/2012, entro il 30 giugno 2022 (data coincidente con il termine finale di operatività del cosiddetto Temporary Framework), verrà attribuito il codice di autorizzazione “8Y – Cooperativa autorizzata all’esonero di cui all’articolo 1, comma 253, legge 234/2021”.

Tuttavia, fermo restando che spetterà all’Istituto attribuire il codice autorizzazione suindicato sulla base delle informazioni fornite dal MISE, sarà comunque necessario che le società cooperative interessate inoltrino richiesta alla Struttura territoriale competente, utilizzando la funzionalità “Contatti” presente nel cassetto previdenziale e selezionando la voce “Assunzioni agevolate e sgravi” – “Altre agevolazioni”.

Nella comunicazione dovranno essere dichiarati: la data di costituzione della società cooperativa, la forza lavoro della stessa, la retribuzione media mensile erogata ai lavoratori dipendenti, l’aliquota contributiva datoriale media applicata e l’importo dell’esonero di cui si intende avvalersi.

Sarà cura della Struttura territoriale competente verificare la coerenza dei dati ed eventualmente modificare la data di decorrenza del codice autorizzazione, garantendo la durata di 24 mesi dell’esonero contributivo, a partire dal mese di costituzione della cooperativa stessa.

Il diritto alla fruizione dell’esonero contributivo è sottoposto ad alcune condizioni, tra le quali: la regolarità degli obblighi di contribuzione previdenziale; l’assenza di violazioni delle norme fondamentali a tutela delle condizioni di lavoro e rispetto degli altri obblighi di legge; il rispetto degli accordi e contratti collettivi nazionali, nonché di quelli regionali, territoriali o aziendali, sottoscritti dalle OO.SS. comparativamente più rappresentative a livello nazionale. Inoltre, sarà necessario il rispetto di un’ulteriore condizione specifica, prevista dalla Legge n. 234/2021 art. 1 comma 254, ossia che il datore di lavoro dell’impresa oggetto di trasferimento, affitto o cessione abbia corrisposto ai propri dipendenti, nell’ultimo periodo di imposta, retribuzioni almeno pari al 50% dell’ammontare complessivo dei costi sostenuti, con esclusione di quelli relativi alle materie prime e sussidiarie.

Ai fini della fruizione dell’esonero i datori di lavoro dovranno inserire a partire dal flusso UniEmens di competenza del mese di agosto 2022 i nomi dei lavoratori interessati dall’esonero, valorizzando il codice  “ESWB – Esonero contributivo per le società cooperative art 1, co. 253, L. n. 234/2021” all’interno del campo “Codice causale”, mentre nei campi “IdentMotivoUtilizzoCausale” e “AnnoMeseRif” dovranno essere inseriti il valore “N” e l’anno/mese di riferimento del conguaglio. In particolare su quest’ultimo punto l’ente di previdenza sottolinea che, con riferimento ai mesi pregressi da gennaio 2022 e fino al mese precedente l’esposizione del corrente, il recupero potrà essere effettuato esclusivamente nei flussi UniEmens di competenza dei mesi di agosto, settembre ed ottobre 2022.

Ad maiora

IL PRESIDENTE
Edmondo Duraccio

 

 (*) Rubrica riservata agli iscritti nell’Albo dei Consulenti del Lavoro della Provincia di Napoli. E’ fatto, pertanto, divieto di riproduzione anche parziale. Diritti legalmente riservati agli Autori

 

ED/MS

N° 147/2022 del 02/08/2022

L’Agenzia delle Entrate, con la risposta ad interpello n° 377 del 14 luglio scorso, ha precisato che il contributo una tantum corrisposto grazie ai risparmi derivanti dai buoni pasto non erogati nel 2020 concorre alla formazione del reddito di lavoro dipendente ed è totalmente tassabile   L’Agenzia delle Entrate è ritornata sulla definizione del principio […]

Leggi di più

N° 146/2022 del 01/08/2022

L’Inl fornisce chiarimenti in merito al regime intertemporale delle sanzioni previste dalla legge n. 234/2021 per i tirocini utilizzati in modo fraudolento   Con nota n. 1451 dell’11 luglio 2022, l’INL fornisce alcune importanti precisazioni in merito al regime sanzionatorio introdotto dalla Legge n. 234/2021 per l’utilizzo fraudolento del tirocinio extra – curriculare, con riferimento […]

Leggi di più

N° 145/2022 del 29/07/2022

Dall’Agenzia delle Entrate in arrivo le lettere di compliance per il modello IVA 2022 L’Agenzia delle Entrate, dopo aver verificato l’eventuale mancata presentazione della dichiarazione IVA per l’anno d’imposta 2021, con il provvedimento n. 263062 del 05 luglio 2022, ha comunicato ufficialmente l’avvio di una campagna di compliance verso i contribuenti per invitarli a regolarizzare […]

Leggi di più

N° 144/2022 del 28/07/2022

L'Agenzia delle Entrate fornisce indicazioni relative al bonus carburanti, una tantum, erogabile dai datori di lavoro privati, compresi i professionisti ai loro dipendenti.   L'Agenzia delle Entrate con la Circolare N. 27/E del 14 luglio 2022, specifica ambito oggettivo e modalità di applicazione del c.d. bonus carburante – art. 2 del decreto-legge 21 marzo 2022, […]

Leggi di più

N° 143/2022 del 27/07/2022

Semplificazioni disciplina IRAP anno d’imposta 2021. A.D.E. Risoluzione 40/E del 15 luglio 2022   Con il Decreto Legge n. 73 del 21 giugno 2022 il Governo ha emanato alcune semplificazioni relativamente alla disciplina IRAP che entrano in vigore già per il “periodo d’imposta precedente a quello in corso alla data di entrata in vigore del […]

Leggi di più

N° 142/2022 del 26/07/2022

Sgravio contributivo spettante a chi assume percettori di RdC L’INPS, con il messaggio n. 2766 dell'11 luglio 2022, fornisce le istruzioni applicative per la fruizione dell’esonero contributivo spettante in caso di assunzione di soggetti beneficiari di reddito di cittadinanza, alla luce delle novità introdotte dalla legge di bilancio 2022 che ha esteso lo sgravio in parola anche alle assunzioni […]

Leggi di più

N° 141/2022 del 25/07/2022

L’INL, con la circolare n° 3 del 5 luglio scorso, ha diramato le indicazioni (anche) per i Consulenti del Lavoro, (fra) i professionisti abilitati, per le procedure semplificate finalizzate all'ingresso di personale EXTRA-UE.   L’Ispettorato Nazionale del Lavoro, circolare n° 3 del 5 luglio 2022, ha fornito le indicazioni in merito alla nuova procedura semplificata […]

Leggi di più

N° 140/2022 del 22/07/2022

L’Agenzia delle Entrate fornisce le istruzioni per trasmissione dei dati per i pagamenti con POS.   L’Agenzia delle Entrate, con il provvedimento n.253155 del 30/06/2022, ha reso note le informazioni e i termini dei dati da trasmettere relativamente agli strumenti di pagamento elettronico (id: POS) messi a disposizione degli esercenti attività d’impresa, arte e professione, […]

Leggi di più

N° 139/2022 del 21/07/2022

Dall’INAIL, un nuovo applicativo per i Certificati medici di infortunio sul lavoro   L’INAIL, con la circolare n. 25 del 14 giugno 2022, ha illustrato, in maniera dettagliata, il funzionamento del nuovo servizio per la trasmissione in via telematica dei certificati medici di infortunio sul lavoro, in uno ad un breve ma completo riepilogo degli […]

Leggi di più

N° 138/2022 del 20/07/2022

Obbligatoria la fatturazione elettronica nelle compravendite di beni con San Marino. Gli operatori economici dei due paesi sono tenuti a scambiarsi le fatture in modalità digitale attraverso il Sistema di interscambio. Decreto Ministeriale M.E.F. del 21/06/2021   E’ obbligatoria la Fatturazione Elettronica nelle compravendite di beni con San Marino, infatti, dallo scorso 1° luglio 2022 […]

Leggi di più

Privacy Policy
Cookie Policy
Termini e Condizioni

I contenuti di questo sito sono coperti da copyright - 2016 PORTALE UFFICIALE dei CDL di NAPOLI - Powered by WSTAFF