Il Portale per i CDL di Napoli - Organo Ufficiale dell'Ordine

 
N° 180/2019 del 19/12/2019

L’Inps, con la circolare n° 146 del 6 dicembre scorso, ha fornito indicazioni operative in ordine all’attività di raccolta, elaborazione e comunicazione dei dati relativi alla rappresentanza delle OO.SS. per la contrattazione collettiva nazionale di categoria.

 

Come noto, con il c.d. T.U. sulla rappresentanza del 10 gennaio 2014 le parti datoriali/sindacali, Confindustria, CGIL. CISL e UIL, hanno inteso disciplinare una soglia minima per la partecipazione delle OO.SS. alla contrattazione collettiva, facilitando – di tal guisa- una soluzione operativa alla mancata attuazione dell’art. 39, seconda parte, della Costituzione, con specifico riferimento al requisito della “rappresentatività”.

Ebbene, il predetto T.U. è stato poi oggetto di ulteriore modifica lo scorso 4 luglio 2017.

L’Inps, con il documento di prassi in commento, in via preliminare ha precisato che l’attività di raccolta del dato elettorale (id: consensi ottenuti dalle singole OO.SS. nelle elezioni delle RSU) competerà all’Inps ed all’INL. All’Inps, invece, sarà affidata la ponderazione tra il dato elettivo e quello associativo.

A proposito di tale ultimo dato (associativo), l’Inps, sempre con la circolare in commento, ha precisato che raccoglierà, in una apposita sezione (“rappresentanza sindacale”) della denuncia contributiva Uniemens, le informazioni relative al CCNL applicato, rientrante nell’area di rappresentanza di Confindustria ed alle OO.SS. cui i lavoratori aderiscono (come da allegati 2 e 3 della circolare stessa).

L’Inps ha inoltre chiarito che il dato non riguarderà i dirigenti.

I dati, così raccolti, verranno elaborati ed aggregati dall’Istituto relativamente al periodo gennaio-dicembre di ogni anno.

I rapporti fra le varie OO.SS. e l’Inps verranno mantenuti per il tramite della Confindustria la quale si è obbligata a trasmettere eventuali modificazioni (anche di adesione al T.U del 2014 da parte di altre OO.SS.).

Quanto all’anno 2020 è stato stabilito che le OO.SS., eventualmente non inserite nell’elenco allegato sub 3 alla predetta circolare, dovevano rappresentare tale situazione a Confindustria entro lo scorso 16.12. all’indirizzo pec lavoro.welfare@pec.confindustria.it

La trasmissione delle informazioni sulla rappresentanza sindacale è consentita alle aziende che preventivamente si saranno registrate nell’applicazione disponibile sul cassetto previdenziale aziende. La registrazione attribuirà alle aziende un codice di autorizzazione da cui deriverà l’impegno alla trasmissione mensile dei dati predetti.

Raccolta delle informazioni relative al dato associativo

L’Istituto, riprendendo le istruzioni già fornite con la circolare 76/2016, precisa che nell’ambito della Denuncia Aziendale vanno compilati i dati relativi a:

  • CCNL applicato ai dipendenti;
  • federazione di categoria cui i dipendenti aderiscono;
  • numero dei dipendenti aderenti, con separata evidenza del numero degli iscritti appartenenti a unità produttive con più di 15 dipendenti ove siano presenti rappresentanze sindacali aziendali (RSA) ovvero non sia presente alcuna forma di rappresentanza sindacale.

E’ propedeutica, come già precisato, la registrazione datoriale, mediante la funzione “Rappresentanza sindacale” (in breve “RASI”), accessibile tramite cassetto bidirezionale. All’esito l’Inps rilascerà un codice di autorizzazione (codice “OR”) per la trasmissione mensile dei dati di rappresentanza mediante la denuncia Uniemens.

L’elemento RASI si compone dell’ulteriore elemento ContrattoRS destinato a raccogliere le informazioni utili per la rilevazione del numero delle deleghe relative a ciascun ambito di applicazione del CCNL a favore delle OO.SS. 

Detto elemento si compone, a sua volta, dei seguenti sottoelementi

– <AnnoMeseRS>: va indicato, nel formato “aaaa-mm”, il periodo di riferimento delle informazioni relative al contratto e alle deleghe sindacali;

 – <CodContrattoRS>: va indicato il codice del contratto attribuito dall’Inps (come da allegato n. 2);

 – <CodFederazSindRS>: va valorizzato il codice assegnato dall’Istituto alle Organizzazioni sindacali di categoria a cui i dipendenti aderiscono (come da allegato n. 3);

 – <NumIscrittiRS>: va indicato il numero delle deleghe dei dipendenti iscritti all’Organizzazione sindacale riportato nell’elemento <CodFederazSindRS>, relative al periodo indicato in <AnnoMeseRS> e al <CodContrattoRS>, afferenti alla matricola;

 – <NumIscrittiRSA>: va valorizzato il numero delle deleghe dei dipendenti iscritti all’Organizzazione sindacale indicata nell’elemento <CodFederazSindRS>, relative al periodo indicato in <AnnoMeseRS> e al <CodContrattoRS>, in unità produttive che superino i quindici dipendenti e in cui siano presenti RSA ovvero non sia presente alcuna forma di rappresentanza sindacale.

 Si precisa che il numero indicato nell’elemento <NumIscrittiRSA> è un’informazione di dettaglio del sottoelemento <NumIscrittiRS> e che l’elemento va valorizzato solo ove ricorra la casistica indicata.

Ad maiora

IL PRESIDENTE 
Edmondo Duraccio

 (*) Rubrica riservata agli iscritti nell’Albo dei Consulenti del Lavoro della Provincia di Napoli. E’ fatto, pertanto, divieto di riproduzione anche parziale. Diritti legalmente riservati agli Autori

ED/FC

N° 213/2022 del 25/11/2022

Dichiarazioni doganali con abbandono del DAU dal 30 novembre 2022 e nuove modalità di gestione in modalità digitale.   L'Agenzia delle Dogane, con Avviso – Prot. 511592 del 11 novembre 2022 – rende nota la imminente operatività della procedura di presentazione e di gestione delle dichiarazioni doganali con le modalità digitali. La piena automazione del […]

Leggi di più

N° 212/2022 del 24/11/2022

Imposta di bollo sulle fatture elettroniche: il versamento del 30 novembre   Il 30 novembre scade il termine per effettuare il versamento dell’imposta di bollo assolta in maniera virtuale sulle fatture emesse. Ricordiamo che l’imposta di bollo (nella misura fissa di € 2,00) deve essere assolta nel caso di emissione di determinati documenti, tra cui […]

Leggi di più

N° 211/2022 del 23/11/2022

L’Inail comunica la pubblicazione del bando BIT   Il 7 novembre 2022, l’INAIL ha comunicato la pubblicazione, in collaborazione con ARTES 4.0, del bando BIT con il quale si intende incentivare le imprese a realizzare progetti di innovazione, ricerca industriale e di sviluppo sperimentale, finalizzati alla riduzione del fenomeno infortunistico/tecnopatico o che abbiano una riconoscibile […]

Leggi di più

N° 210/2022 del 22/11/2022

Congedo parentale e facoltativo del padre: completati gli aggiornamenti procedurali è ora possibile inviare le domande in via telematica   Con il messaggio n. 4025 dell’8 novembre 2022, l’INPS comunica il completamento degli aggiornamenti procedurali per la presentazione delle domande di congedo parentale dei lavoratori dipendenti e dei lavoratori iscritti alla Gestione separata, nonché per […]

Leggi di più

N° 209/2022 del 21/11/2022

L’Inps, con il messaggio n° 4042 del 9 novembre scorso, ha fornito chiarimenti su decorrenza, modalità di calcolo, cumulabilità e portabilità dello sgravio contributivo riconosciuto alle lavoratrici che rientrano dal congedo di maternità   L’INPS, con messaggio n° 4042 del 9 novembre 2022, fornisce chiarimenti in merito all’esonero dal versamento dei contributi previdenziali, nella misura […]

Leggi di più

N° 208/2022 del 18/11/2022

Ai nastri di partenza il nuovo Bonus per i genitori separati o divorziati La piena operatività del Bonus per i genitori separati o divorziati è stata definita dal Dpcm del 23 agosto 2022, finalmente pubblicato nella Gazzetta Ufficiale di mercoledì 26 ottobre 2022. Si tratta di un contributo economico previsto inizialmente dal DL n. 41/2021 […]

Leggi di più

N° 207/2022 del 17/11/2022

La Corte di Giustizia Tributaria di primo grado di Venezia ha rimesso al giudizio della Corte Costituzionale la questione di legittimità su molte disposizioni introdotte dalla legge n° 130/2022 di riforma della giustizia tributaria. CGT  1° di Venezia – Ordinanza n°402 del 31 ottobre 2022   Il 16 settembre 2022 è entrata in vigore la […]

Leggi di più

N° 206/2022 del 16/11/2022

Dichiarazione IVA anno d’imposta 2019: pronte le comunicazioni di eventuali anomalie   Con provvedimento n. 408592 del 4 novembre 2022 l’Agenzia delle Entrate fa presente che saranno rese disponibili, in attuazione dell’articolo 1, commi da 634 a 636, della legge 23 dicembre 2014, n. 190, apposite comunicazioni di eventuali discordanze tra le dichiarazioni ai fini […]

Leggi di più

N° 205/2022 del 15/11/2022

L’AdE con circolare n° 35 del 4 novembre 2022, fornisce chiarimenti in merito al superamento del limite di 600 euro per i fringe benefit   L’Agenzia delle Entrate, con la circolare n. 35 del 2022, ha fornito chiarimenti in merito alla tassazione dei Fringe benefit in caso di superamento del limite di 600,00 euro previsto, […]

Leggi di più

N° 204/2022 del 14/11/2022

L’Inps, con la circolare n° 122 del 27 ottobre scorso, fa il punto della situazione sulle prestazioni a sostegno della genitorialità per i lavoratori dipendenti e autonomi   L’INPS, con la circolare n° 122 del 27 ottobre 2022, fornisce le prime indicazioni operative per illustrare le novità introdotte dal provvedimento in favore dei lavoratori dipendenti […]

Leggi di più

Privacy Policy
Cookie Policy
Termini e Condizioni

I contenuti di questo sito sono coperti da copyright - 2016 PORTALE UFFICIALE dei CDL di NAPOLI - Powered by WSTAFF