Il Portale per i CDL di Napoli - Organo Ufficiale dell'Ordine

 
N° 190/2021 del 19/11/2021

Cassa Integrazione Guadagni: al via la nuova piattaforma per l’invio della domanda unificata uni-cig

 

L’INPS, con il messaggio n. 3727 del 29 ottobre u.s. comunica l’introduzione di un nuovo servizio per la presentazione della “domanda unificata di cassa integrazione guadagni UNI-CIG”, esclusivamente per le prestazioni di assegno ordinario, cassa integrazione guadagni in deroga (CIGD) e cassa integrazione guadagni in deroga “plurilocalizzata” con causali “COVID-19”.

La novità si inserisce nell’ambito di un processo di rinnovamento e semplificazione delle procedure di gestione degli ammortizzatori sociali mirato a ridurre i tempi di definizione e di liquidazione delle prestazioni. La fase relativa ai controlli automatizzati sui requisiti richiesti, infatti, viene anticipata al momento della presentazione della domanda, con la segnalazione di eventuali anomalie/errori che potrebbero impedire l’accoglimento, anche parziale, della domanda, e con la possibilità di modificarla subito. La piattaforma, più semplice ed intuitiva, basata su tecnologie web moderne compatibili con l’utilizzo tramite dispositivi mobili (smartphone, notebook, ecc.), in modo da consentire la compilazione e la consultazione della domanda anche in questa modalità è stata, inoltre, nella fase di progettazione, oggetto di un confronto con gli intermediari qualificati e le associazioni di categoria.

L’Istituto chiarisce che la novità riguarda tutte le tipologie di cassa integrazione ma nella fase iniziale è possibile utilizzare la nuova piattaforma solo per le richieste con causale “COVID 19”.

Come di consueto, è necessario indicare il periodo di sospensione o riduzione dell’orario lavorativo, le ore richieste ed il numero di beneficiari e corredare la domanda con un file con i codici fiscali dei beneficiari e, nel caso di anticipo del 40%, con i codici IBAN.

Come già evidenziato, la piattaforma prevede una serie di controlli preliminari già all’atto della compilazione della domanda a seguito dei quali, se positivi, vengono assegnati Ticket e protocollo.

La procedura presenta tre distinte sezioni: domande in lavorazione, inviate e pregresse e consente di seguire le fasi di verifica dell’invio nonché di consultare le istanze già presentate, sia con la nuova che con le preesistenti procedure.

La domanda prevede la compilazione dei seguenti quadri:

– quadro “A”, in cui tutti i campi vengono compilati automaticamente dopo aver selezionato l’anagrafica aziendale dall’apposito elenco;

– quadro “B” che riguarda la scelta del tipo di prestazione richiesta e alla causale “COVID-19” tra quelle disponibili.

– quadro “C” nel quale indicare l’unità produttiva per cui l’azienda richiede l’integrazione salariale. La procedura UNI-CIG recupera automaticamente dalle banche dati le unità produttive (“UP”) attive tra le quali è possibile operare la scelta.

– quadro “D” consente di inserire il periodo di sospensione, il numero di beneficiari e le ore di integrazione richieste.

Gli ultimi due quadri sono relativi alle dichiarazioni di responsabilità e alla possibilità di allegare, in formato pdf, l’accordo sindacale o altri allegati, se previsti.

Una volta inviata la domanda, la piattaforma effettua, entro pochi minuti, una prima serie di controlli formali di ricevibilità e, se positivi, genera il Ticket e il protocollo. Qualora, invece, riscontri degli errori sospende il processo di acquisizione della domanda e li segnala all’azienda con la nota “Errori Formali dati”. A questo punto iniziano i controlli di congruità della domanda rispetto alla normativa legata all’emergenza epidemiologica da COVID-19, nonché al possesso dei relativi requisiti in capo ai lavoratori e all’azienda al fine del rilascio del provvedimento di autorizzazione. Se non viene rilevato alcun errore, la domanda viene trasmessa in istruttoria per la successiva autorizzazione (o reiezione). Diversamente, qualora vengano ravvisate delle criticità, vengono segnalate all’azienda che può, accedendo ai quadri che presentano messaggi di anomalia, procedere alla correzione/integrazione dei dati richiesti oppure forzare la segnalazione indicando in nota il motivo per cui la si ritiene non corretta.

Entro cinque giorni dalla presentazione della domanda è possibile intervenire per modificare e correggere eventuali errori. A tal proposito il messaggio specifica che suddetto termine è perentorio e consente di correggere solo errori ed anomalie evidenziate dalla procedura e non di modificare dati formalmente corretti.

Tutte le istruzioni per procedere all’invio della domanda di cassa integrazione Covid con le nuove procedure attive sulla piattaforma UNI CIG sono contenute nel manuale allegato al messaggio ed al quale si rimanda per ulteriore approfondimento.

Ad maiora

 

IL PRESIDENTE       

Edmondo Duraccio

 

 (*) Rubrica riservata agli iscritti nell’Albo dei Consulenti del Lavoro della Provincia di Napoli. E’ fatto, pertanto, divieto di riproduzione anche parziale. Diritti legalmente riservati agli Autori

ED/GA

N° 09/2022 del 20/01/2022

La legge 17 dicembre 2021, n°215, di conversione del decreto legge 21 ottobre 2021, n°146 introduce, in tema di contenzioso tributario, l'esclusione dell’impugnabilità dell'estratto di ruolo.   Il decreto-legge 21 ottobre 2021, n°146 (id: Decreto Fiscale collegato alla Legge di bilancio 2022) coordinato con la legge di conversione 17 dicembre 2021, n°215 (pubblicata in G.U. […]

Leggi di più

N° 08/2022 del 19/01/2022

L’Inps illustra le novità introdotte dalla legge di bilancio in materia di indennità dis-coll Con la circolare n. 3 del 4 gennaio 2022, l’INPS ha reso note le prime istruzioni amministrative relative all’indennità di disoccupazione DIS-COLL, alla luce delle recenti modifiche in materia apportate dalla Legge n. 234/2021, cosiddetta Legge di bilancio. La suddetta legge […]

Leggi di più

N° 07/2022 del 18/01/2022

L’Agenzia delle Entrate concede un extra-time per l’invio dell’autodichiarazione del rispetto dei limiti degli aiuti di Stato indispensabile per sfruttare i benefici della sanatoria degli avvisi bonari.   L’Agenzia delle Entrate, con il provvedimento n.345838 del 03/12/2021, concede un extra-time per l'invio dell'autodichiarazione del rispetto dei limiti degli aiuti di Stato indispensabile per sfruttare i […]

Leggi di più

N° 06/2022 del 17/01/2022

L’Inail fornisce le istruzioni relative all’autoliquidazione del premio 2021 – 2022.   Il 7 dicembre 2021, l’INAIL ha reso disponibili, come di consueto, le istruzioni per l’autoliquidazione del premio 2021 – 2022. In primis viene comunicato che dal 9 dicembre 2021 saranno rese disponibili, ai datori di lavoro e loro intermediari, nella sezione “Fascicolo aziende […]

Leggi di più

N° 05/2022 del 14/01/2022

Il Ministero dell’Interno, con la nota n° 15350/117/2/1 del 2 dicembre 2021 illustra le principali novità introdotte dal DL 172 del 26 novembre 2021 in materia di misure urgenti per il contenimento dell’epidemia da COVID-19 e per lo svolgimento in sicurezza delle attività economiche e sociali.   Il Ministero dell’Interno, con nota n° 15350/117/2/1 del […]

Leggi di più

N° 04/2022 del 13/01/2022

CIG COVID-19: istruzioni operative per la fruizione delle ulteriori settimane di cassa integrazione previste dal DL 146/2021   L’INPS con la circolare n. 183 del 10/12/2021 ha reso note le modalità di applicazione delle tutele previste dal  decreto legge 146/2021 recante “Misure urgenti in materia economica e fiscale, a tutela del lavoro e per esigenze […]

Leggi di più

N° 03/2022 del 12/01/2022

È sempre obbligatoria la certificazione dei corrispettivi anche per le operazioni con privati consumatori   L’Agenzia delle Entrate, con la risposta ad Interpello n.799 del 3 dicembre 2021, ha ribadito che per le operazioni con privati consumatori è obbligatoria, fatte salve le ipotesi di esonero, la certificazione dei corrispettivi mediante memorizzazione e rilascio del documento […]

Leggi di più

N° 02/2022 del 11/01/2022

Il Ministero del lavoro e le Parti Sociali hanno stipulato un “protocollo nazionale” sul lavoro agile per il settore privato.   Il 7 dicembre 2021 è stato sottoscritto, presso il Ministero del Lavoro in accordo con le parti sociali, il protocollo Nazionale sul lavoro agile, cui hanno aderito CGIL, Cisl, Uil, Ugl, Confsal, Cisal, Usb, […]

Leggi di più

N° 01/2022 del 10/01/2022

Le cessioni di beni verso consumatori finali UE concorrono alla formazione del plafond per gli esportatori abituali e non precludono la possibilità del rimborso o compensazione del credito IVA trimestrale.   L'Agenzia delle Entrate con la risposta ad Interpello n° 802 del 9 dicembre 2021, chiarisce che l'applicazione del regime OSS (One Stop Shop), con […]

Leggi di più

N° 209/2021 del 17/12/2021

L’INL, con la nota n° 1799 del 23 novembre scorso, ha precisato che la trasformazione di ferie programmate con un periodo di cassa covid attraverso decisione unilaterale del datore di lavoro è legittima e non soggetta a sanzioni, anche in assenza di preventiva comunicazione al dipendente   L’Ispettorato Nazionale del Lavoro, con la nota n. […]

Leggi di più

Privacy Policy
Cookie Policy
Termini e Condizioni

I contenuti di questo sito sono coperti da copyright - 2016 PORTALE UFFICIALE dei CDL di NAPOLI - Powered by WSTAFF