Il Portale per i CDL di Napoli - Organo Ufficiale dell'Ordine

 
N° 195/2021 del 26/11/2021

L'Agenzia delle Entrate detta criteri e modalità di emissione delle fatture elettroniche post esterometro dal 1° gennaio 2022.

 

L'Agenzia delle Entrate, con il Provvedimento n° 293384 del 28 ottobre 2021, riepiloga le modalità operative per la trasmissione telematica dei dati delle operazioni transfrontaliere a partire dal 1° gennaio 2022.

Si ricorda che, fino al 31 dicembre 2021, sono possibili due modalità alternative per la trasmissione dei dati delle operazioni transfrontaliere all’Agenzia delle Entrate: la prima modalità prevede la predisposizione e l’invio trimestrale di un file contenente i dati fiscali puntuali di tutte le operazioni effettuate e ricevute da e verso operatori stranieri nel trimestre di riferimento (cd. esterometro); la seconda modalità prevede la predisposizione e l’invio, per ogni operazione attiva, di un file conforme al tracciato e alle regole tecniche della fatturazione elettronica, da trasmettere al Sistema di interscambio.

Orbene, dal 1° gennaio 2022 non sarà più possibile avvalersi dell'opzione per l'esterometro che, pertanto, è abolito; sarà obbligatorio, per le operazioni di cessione di beni e di prestazione di servizi effettuate e ricevute, verso e da soggetti non stabiliti nel territorio dello Stato, trasmettere (in formato elettronico al Sistema di interscambio) i dati all’Agenzia delle Entrate utilizzando il formato previsto, secondo le regole di compilazione allegate al Provvedimento in commento.

In particolare, per le operazioni svolte nei confronti di soggetti non stabiliti nel territorio dello Stato, la trasmissione dei file sarà effettuata entro i termini di emissione delle fatture o dei documenti che ne certificano i corrispettivi (id: 12 giorni), impostando il campo del tracciato “codice destinatario” con un valore convenzionale (XXXXXXX).

Per le operazioni ricevute da soggetti non stabiliti nel territorio dello Stato (id: Fatture passive relative all'acquisto di beni e servizi da fornitori esteri) soggette al reverse charge (che continueranno ad essere ricevute in formato analogico) il cessionario o committente – che normalmente assolve l’IVA su tale documento attraverso la procedura dell’integrazione, annotando l’indicazione dell’aliquota e della relativa imposta e annotando il documento integrato sia nel registro delle vendite che degli acquisti – dovrà farsi carico di generare un documento elettronico da trasmettere al Sistema di interscambio dell’Agenzia delle Entrate.

Il soggetto dovrà emettere un’autofattura in “.xml” da trasmettere allo SdI per integrare l’Iva collegata. La trasmissione sarà effettuata entro il quindicesimo giorno del mese successivo a quello di ricevimento del documento comprovante l'operazione o di effettuazione dell'operazione.

Il documento dovrà essere uno dei seguenti:

  • TD17, per l’integrazione/autofattura relativa all’acquisto di servizi dall’estero;
  • TD18, per l’integrazione relativa all’acquisto di beni intracomunitari;
  • TD19, per l’integrazione/autofattura per acquisto di beni art. 17, comma 2 del D.P.R. n. 633/1972 (applicazione dell’imposta da parte dei cessionari o committenti stabiliti qualora l’operazione sia posta in essere da parte di un soggetto estero privo di stabile organizzazione in Italia);

La fattura in formato elettronico, secondo le specifiche tecniche sopra evidenziate, sarà facoltativa per tutte le operazioni per le quali è stata emessa una bolletta doganale.


Ad maiora

IL PRESIDENTE
Edmondo Duraccio

 

 (*) Rubrica riservata agli iscritti nell’Albo dei Consulenti del Lavoro della Provincia di Napoli. E’ fatto, pertanto, divieto di riproduzione anche parziale. Diritti legalmente riservati agli Autori

ED/PDN

N° 09/2022 del 20/01/2022

La legge 17 dicembre 2021, n°215, di conversione del decreto legge 21 ottobre 2021, n°146 introduce, in tema di contenzioso tributario, l'esclusione dell’impugnabilità dell'estratto di ruolo.   Il decreto-legge 21 ottobre 2021, n°146 (id: Decreto Fiscale collegato alla Legge di bilancio 2022) coordinato con la legge di conversione 17 dicembre 2021, n°215 (pubblicata in G.U. […]

Leggi di più

N° 08/2022 del 19/01/2022

L’Inps illustra le novità introdotte dalla legge di bilancio in materia di indennità dis-coll Con la circolare n. 3 del 4 gennaio 2022, l’INPS ha reso note le prime istruzioni amministrative relative all’indennità di disoccupazione DIS-COLL, alla luce delle recenti modifiche in materia apportate dalla Legge n. 234/2021, cosiddetta Legge di bilancio. La suddetta legge […]

Leggi di più

N° 07/2022 del 18/01/2022

L’Agenzia delle Entrate concede un extra-time per l’invio dell’autodichiarazione del rispetto dei limiti degli aiuti di Stato indispensabile per sfruttare i benefici della sanatoria degli avvisi bonari.   L’Agenzia delle Entrate, con il provvedimento n.345838 del 03/12/2021, concede un extra-time per l'invio dell'autodichiarazione del rispetto dei limiti degli aiuti di Stato indispensabile per sfruttare i […]

Leggi di più

N° 06/2022 del 17/01/2022

L’Inail fornisce le istruzioni relative all’autoliquidazione del premio 2021 – 2022.   Il 7 dicembre 2021, l’INAIL ha reso disponibili, come di consueto, le istruzioni per l’autoliquidazione del premio 2021 – 2022. In primis viene comunicato che dal 9 dicembre 2021 saranno rese disponibili, ai datori di lavoro e loro intermediari, nella sezione “Fascicolo aziende […]

Leggi di più

N° 05/2022 del 14/01/2022

Il Ministero dell’Interno, con la nota n° 15350/117/2/1 del 2 dicembre 2021 illustra le principali novità introdotte dal DL 172 del 26 novembre 2021 in materia di misure urgenti per il contenimento dell’epidemia da COVID-19 e per lo svolgimento in sicurezza delle attività economiche e sociali.   Il Ministero dell’Interno, con nota n° 15350/117/2/1 del […]

Leggi di più

N° 04/2022 del 13/01/2022

CIG COVID-19: istruzioni operative per la fruizione delle ulteriori settimane di cassa integrazione previste dal DL 146/2021   L’INPS con la circolare n. 183 del 10/12/2021 ha reso note le modalità di applicazione delle tutele previste dal  decreto legge 146/2021 recante “Misure urgenti in materia economica e fiscale, a tutela del lavoro e per esigenze […]

Leggi di più

N° 03/2022 del 12/01/2022

È sempre obbligatoria la certificazione dei corrispettivi anche per le operazioni con privati consumatori   L’Agenzia delle Entrate, con la risposta ad Interpello n.799 del 3 dicembre 2021, ha ribadito che per le operazioni con privati consumatori è obbligatoria, fatte salve le ipotesi di esonero, la certificazione dei corrispettivi mediante memorizzazione e rilascio del documento […]

Leggi di più

N° 02/2022 del 11/01/2022

Il Ministero del lavoro e le Parti Sociali hanno stipulato un “protocollo nazionale” sul lavoro agile per il settore privato.   Il 7 dicembre 2021 è stato sottoscritto, presso il Ministero del Lavoro in accordo con le parti sociali, il protocollo Nazionale sul lavoro agile, cui hanno aderito CGIL, Cisl, Uil, Ugl, Confsal, Cisal, Usb, […]

Leggi di più

N° 01/2022 del 10/01/2022

Le cessioni di beni verso consumatori finali UE concorrono alla formazione del plafond per gli esportatori abituali e non precludono la possibilità del rimborso o compensazione del credito IVA trimestrale.   L'Agenzia delle Entrate con la risposta ad Interpello n° 802 del 9 dicembre 2021, chiarisce che l'applicazione del regime OSS (One Stop Shop), con […]

Leggi di più

N° 209/2021 del 17/12/2021

L’INL, con la nota n° 1799 del 23 novembre scorso, ha precisato che la trasformazione di ferie programmate con un periodo di cassa covid attraverso decisione unilaterale del datore di lavoro è legittima e non soggetta a sanzioni, anche in assenza di preventiva comunicazione al dipendente   L’Ispettorato Nazionale del Lavoro, con la nota n. […]

Leggi di più

Privacy Policy
Cookie Policy
Termini e Condizioni

I contenuti di questo sito sono coperti da copyright - 2016 PORTALE UFFICIALE dei CDL di NAPOLI - Powered by WSTAFF