Il Portale per i CDL di Napoli - Organo Ufficiale dell'Ordine

 
N° 197/2021 del 30/11/2021

L'Agenzia delle Entrate rende disponibili le comunicazioni di anomalia ISA/STUDI DI SETTORE per il triennio 2016-2018 disponibili online nel cassetto fiscale.

 

L'Agenzia delle Entrate, con il Provvedimento n° 314145 del 15 novembre 2021, annuncia la disponibilità on line attraverso il cassetto fiscale del contribuente delle comunicazioni relative a possibili anomalie nella compilazione dei modelli Isa per il triennio 2016-2018, evidenziando ben 14 tipologie di anomalie potenzialmente intercettabili.

Al fine di introdurre nuove e più avanzate forme di comunicazione tra il contribuente e l’amministrazione finanziaria che favoriscano un costante dialogo finalizzato a semplificare gli adempimenti, stimolare l’assolvimento degli obblighi tributari e favorire l’emersione spontanea delle basi imponibili, nonché a regolarizzare eventuali violazioni, l’Agenzia delle Entrate rende disponibili ai contribuenti tenuti all’applicazione degli indici sintetici di affidabilità fiscale di cui all’art. 9-bis del decreto legge 24 aprile 2017, n° 50, convertito, con modificazioni, dalla legge 21 giugno 2017, n°96, le informazioni relative a possibili omissioni o anomalie nei dati dichiarati ai fini degli studi di settore o degli ISA, in allegato a REDDITI, come rilevate dall’Agenzia delle Entrate. All'uopo, è possibile inviare risposte di chiarimento e precisazioni da parte del contribuente, anche per il tramite del proprio intermediario, utilizzando la specifica procedura informatica resa disponibile dall’Agenzia delle Entrate.

Qualora le anomalie siano ritenute legittime da parte del contribuente è possibile regolarizzare gli errori e le omissioni eventualmente commesse secondo le modalità previste dall’art. 13 del D.lgs. 18 dicembre 1997 n° 472, beneficiando della riduzione delle sanzioni in ragione del tempo trascorso dalla commissione delle violazioni stesse.

L'allegato tecnico al Provvedimento de quo, specifica le tipologie di anomalia nei dati degli studi di settore e degli ISA individuate per il triennio 2016-2018 dall'Agenzia delle Entrate:

Tipologia 1 – Imprese con gravi e ripetute incoerenze nella gestione del magazzino;

Tipologia 2 – Soggetti che hanno forzato i controlli di coerenza tra modelli per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli ISA e REDDITI 2019;

Tipologia 3 – Soggetti che si sono esclusi dall’applicazione degli studi di settore/ISA per il triennio 2016-2018 indicando nel modello REDDITI “Periodo di non normale svolgimento dell’attività”:

Tipologia 4 – Imprese dei servizi o del commercio che hanno indicato il valore delle rimanenze finali relative ad opere, forniture e servizi di durata ultrannuale;

Tipologia 5 – Imprese con incongruenza tra l’ISA presentato e i dati indicati ai fini dell’applicazione dello stesso;

Tipologia 6 – Soggetti con incongruenza tra ISA presentato e quadro dei dati contabili compilato ai fini dell’applicazione degli ISA;

Tipologia 7 – Imprese con incongruenza tra l’ISA presentato e le modalità di svolgimento dell’attività dichiarate;

Tipologia 8 – Contribuenti che hanno dichiarato di esercitare l’attività sotto forma di cooperativa a mutualità prevalente e risultano assenti nel relativo Albo;

Tipologia 9 – Contribuenti che hanno dichiarato di esercitare l’attività sotto forma di cooperativa e risultano assenti nel relativo Albo;

Tipologia 10 – Soggetti che si sono esclusi dall’applicazione degli studi di settore/ISA per il triennio 2016 – 2018 indicando “Inizio attività” nel modello REDDITI;

Tipologia 11 – Corrispondenza della condizione di “Lavoratore dipendente” con il modello di Certificazione Unica;

Tipologia 12 – Corrispondenza della condizione di “Pensionato” con il modello di Certificazione Unica;

Tipologia 13 – Corrispondenza dei compensi dichiarati con il modello di Certificazione Unica;

Tipologia 14 – Corrispondenza del numero totale di incarichi con il modello di Certificazione Unica.

Per ciascuna delle tipologie sopra riportate, il documento tecnico individua specificamente i valori presi a base per la determinazione dell'anomalia riscontrata al fine di permettere la verifica da parte del contribuente e le conseguenti possibili azioni da intraprendere, sia in ordine alle necessarie risposte di chiarimento e sia in ordine alle eventuali possibilità di rettifica dei comportamenti errati.


Ad maiora     

IL PRESIDENTE
Edmondo Duraccio

 

 (*) Rubrica riservata agli iscritti nell’Albo dei Consulenti del Lavoro della Provincia di Napoli. E’ fatto, pertanto, divieto di riproduzione anche parziale. Diritti legalmente riservati agli Autori

ED/PDN

N° 09/2022 del 20/01/2022

La legge 17 dicembre 2021, n°215, di conversione del decreto legge 21 ottobre 2021, n°146 introduce, in tema di contenzioso tributario, l'esclusione dell’impugnabilità dell'estratto di ruolo.   Il decreto-legge 21 ottobre 2021, n°146 (id: Decreto Fiscale collegato alla Legge di bilancio 2022) coordinato con la legge di conversione 17 dicembre 2021, n°215 (pubblicata in G.U. […]

Leggi di più

N° 08/2022 del 19/01/2022

L’Inps illustra le novità introdotte dalla legge di bilancio in materia di indennità dis-coll Con la circolare n. 3 del 4 gennaio 2022, l’INPS ha reso note le prime istruzioni amministrative relative all’indennità di disoccupazione DIS-COLL, alla luce delle recenti modifiche in materia apportate dalla Legge n. 234/2021, cosiddetta Legge di bilancio. La suddetta legge […]

Leggi di più

N° 07/2022 del 18/01/2022

L’Agenzia delle Entrate concede un extra-time per l’invio dell’autodichiarazione del rispetto dei limiti degli aiuti di Stato indispensabile per sfruttare i benefici della sanatoria degli avvisi bonari.   L’Agenzia delle Entrate, con il provvedimento n.345838 del 03/12/2021, concede un extra-time per l'invio dell'autodichiarazione del rispetto dei limiti degli aiuti di Stato indispensabile per sfruttare i […]

Leggi di più

N° 06/2022 del 17/01/2022

L’Inail fornisce le istruzioni relative all’autoliquidazione del premio 2021 – 2022.   Il 7 dicembre 2021, l’INAIL ha reso disponibili, come di consueto, le istruzioni per l’autoliquidazione del premio 2021 – 2022. In primis viene comunicato che dal 9 dicembre 2021 saranno rese disponibili, ai datori di lavoro e loro intermediari, nella sezione “Fascicolo aziende […]

Leggi di più

N° 05/2022 del 14/01/2022

Il Ministero dell’Interno, con la nota n° 15350/117/2/1 del 2 dicembre 2021 illustra le principali novità introdotte dal DL 172 del 26 novembre 2021 in materia di misure urgenti per il contenimento dell’epidemia da COVID-19 e per lo svolgimento in sicurezza delle attività economiche e sociali.   Il Ministero dell’Interno, con nota n° 15350/117/2/1 del […]

Leggi di più

N° 04/2022 del 13/01/2022

CIG COVID-19: istruzioni operative per la fruizione delle ulteriori settimane di cassa integrazione previste dal DL 146/2021   L’INPS con la circolare n. 183 del 10/12/2021 ha reso note le modalità di applicazione delle tutele previste dal  decreto legge 146/2021 recante “Misure urgenti in materia economica e fiscale, a tutela del lavoro e per esigenze […]

Leggi di più

N° 03/2022 del 12/01/2022

È sempre obbligatoria la certificazione dei corrispettivi anche per le operazioni con privati consumatori   L’Agenzia delle Entrate, con la risposta ad Interpello n.799 del 3 dicembre 2021, ha ribadito che per le operazioni con privati consumatori è obbligatoria, fatte salve le ipotesi di esonero, la certificazione dei corrispettivi mediante memorizzazione e rilascio del documento […]

Leggi di più

N° 02/2022 del 11/01/2022

Il Ministero del lavoro e le Parti Sociali hanno stipulato un “protocollo nazionale” sul lavoro agile per il settore privato.   Il 7 dicembre 2021 è stato sottoscritto, presso il Ministero del Lavoro in accordo con le parti sociali, il protocollo Nazionale sul lavoro agile, cui hanno aderito CGIL, Cisl, Uil, Ugl, Confsal, Cisal, Usb, […]

Leggi di più

N° 01/2022 del 10/01/2022

Le cessioni di beni verso consumatori finali UE concorrono alla formazione del plafond per gli esportatori abituali e non precludono la possibilità del rimborso o compensazione del credito IVA trimestrale.   L'Agenzia delle Entrate con la risposta ad Interpello n° 802 del 9 dicembre 2021, chiarisce che l'applicazione del regime OSS (One Stop Shop), con […]

Leggi di più

N° 209/2021 del 17/12/2021

L’INL, con la nota n° 1799 del 23 novembre scorso, ha precisato che la trasformazione di ferie programmate con un periodo di cassa covid attraverso decisione unilaterale del datore di lavoro è legittima e non soggetta a sanzioni, anche in assenza di preventiva comunicazione al dipendente   L’Ispettorato Nazionale del Lavoro, con la nota n. […]

Leggi di più

Privacy Policy
Cookie Policy
Termini e Condizioni

I contenuti di questo sito sono coperti da copyright - 2016 PORTALE UFFICIALE dei CDL di NAPOLI - Powered by WSTAFF