Il Portale per i CDL di Napoli - Organo Ufficiale dell'Ordine

 
N° 197/2021 del 30/11/2021

L'Agenzia delle Entrate rende disponibili le comunicazioni di anomalia ISA/STUDI DI SETTORE per il triennio 2016-2018 disponibili online nel cassetto fiscale.

 

L'Agenzia delle Entrate, con il Provvedimento n° 314145 del 15 novembre 2021, annuncia la disponibilità on line attraverso il cassetto fiscale del contribuente delle comunicazioni relative a possibili anomalie nella compilazione dei modelli Isa per il triennio 2016-2018, evidenziando ben 14 tipologie di anomalie potenzialmente intercettabili.

Al fine di introdurre nuove e più avanzate forme di comunicazione tra il contribuente e l’amministrazione finanziaria che favoriscano un costante dialogo finalizzato a semplificare gli adempimenti, stimolare l’assolvimento degli obblighi tributari e favorire l’emersione spontanea delle basi imponibili, nonché a regolarizzare eventuali violazioni, l’Agenzia delle Entrate rende disponibili ai contribuenti tenuti all’applicazione degli indici sintetici di affidabilità fiscale di cui all’art. 9-bis del decreto legge 24 aprile 2017, n° 50, convertito, con modificazioni, dalla legge 21 giugno 2017, n°96, le informazioni relative a possibili omissioni o anomalie nei dati dichiarati ai fini degli studi di settore o degli ISA, in allegato a REDDITI, come rilevate dall’Agenzia delle Entrate. All'uopo, è possibile inviare risposte di chiarimento e precisazioni da parte del contribuente, anche per il tramite del proprio intermediario, utilizzando la specifica procedura informatica resa disponibile dall’Agenzia delle Entrate.

Qualora le anomalie siano ritenute legittime da parte del contribuente è possibile regolarizzare gli errori e le omissioni eventualmente commesse secondo le modalità previste dall’art. 13 del D.lgs. 18 dicembre 1997 n° 472, beneficiando della riduzione delle sanzioni in ragione del tempo trascorso dalla commissione delle violazioni stesse.

L'allegato tecnico al Provvedimento de quo, specifica le tipologie di anomalia nei dati degli studi di settore e degli ISA individuate per il triennio 2016-2018 dall'Agenzia delle Entrate:

Tipologia 1 – Imprese con gravi e ripetute incoerenze nella gestione del magazzino;

Tipologia 2 – Soggetti che hanno forzato i controlli di coerenza tra modelli per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli ISA e REDDITI 2019;

Tipologia 3 – Soggetti che si sono esclusi dall’applicazione degli studi di settore/ISA per il triennio 2016-2018 indicando nel modello REDDITI “Periodo di non normale svolgimento dell’attività”:

Tipologia 4 – Imprese dei servizi o del commercio che hanno indicato il valore delle rimanenze finali relative ad opere, forniture e servizi di durata ultrannuale;

Tipologia 5 – Imprese con incongruenza tra l’ISA presentato e i dati indicati ai fini dell’applicazione dello stesso;

Tipologia 6 – Soggetti con incongruenza tra ISA presentato e quadro dei dati contabili compilato ai fini dell’applicazione degli ISA;

Tipologia 7 – Imprese con incongruenza tra l’ISA presentato e le modalità di svolgimento dell’attività dichiarate;

Tipologia 8 – Contribuenti che hanno dichiarato di esercitare l’attività sotto forma di cooperativa a mutualità prevalente e risultano assenti nel relativo Albo;

Tipologia 9 – Contribuenti che hanno dichiarato di esercitare l’attività sotto forma di cooperativa e risultano assenti nel relativo Albo;

Tipologia 10 – Soggetti che si sono esclusi dall’applicazione degli studi di settore/ISA per il triennio 2016 – 2018 indicando “Inizio attività” nel modello REDDITI;

Tipologia 11 – Corrispondenza della condizione di “Lavoratore dipendente” con il modello di Certificazione Unica;

Tipologia 12 – Corrispondenza della condizione di “Pensionato” con il modello di Certificazione Unica;

Tipologia 13 – Corrispondenza dei compensi dichiarati con il modello di Certificazione Unica;

Tipologia 14 – Corrispondenza del numero totale di incarichi con il modello di Certificazione Unica.

Per ciascuna delle tipologie sopra riportate, il documento tecnico individua specificamente i valori presi a base per la determinazione dell'anomalia riscontrata al fine di permettere la verifica da parte del contribuente e le conseguenti possibili azioni da intraprendere, sia in ordine alle necessarie risposte di chiarimento e sia in ordine alle eventuali possibilità di rettifica dei comportamenti errati.


Ad maiora     

IL PRESIDENTE
Edmondo Duraccio

 

 (*) Rubrica riservata agli iscritti nell’Albo dei Consulenti del Lavoro della Provincia di Napoli. E’ fatto, pertanto, divieto di riproduzione anche parziale. Diritti legalmente riservati agli Autori

ED/PDN

N° 148/2022 del 03/08/2022

L’Inps fornisce le istruzioni per la fruizione dell’incentivo previsto dalla legge n. 234/2021 art. 1 comma 253   Con messaggio n. 2864 del 18 luglio 2022, l’INPS ha fornito le istruzioni per la fruizione dell’incentivo previsto dalla Legge n. 234/2021 all’art. 1 comma 253. La suddetta disposizione ha come destinatarie le società cooperative che si […]

Leggi di più

N° 147/2022 del 02/08/2022

L’Agenzia delle Entrate, con la risposta ad interpello n° 377 del 14 luglio scorso, ha precisato che il contributo una tantum corrisposto grazie ai risparmi derivanti dai buoni pasto non erogati nel 2020 concorre alla formazione del reddito di lavoro dipendente ed è totalmente tassabile   L’Agenzia delle Entrate è ritornata sulla definizione del principio […]

Leggi di più

N° 146/2022 del 01/08/2022

L’Inl fornisce chiarimenti in merito al regime intertemporale delle sanzioni previste dalla legge n. 234/2021 per i tirocini utilizzati in modo fraudolento   Con nota n. 1451 dell’11 luglio 2022, l’INL fornisce alcune importanti precisazioni in merito al regime sanzionatorio introdotto dalla Legge n. 234/2021 per l’utilizzo fraudolento del tirocinio extra – curriculare, con riferimento […]

Leggi di più

N° 145/2022 del 29/07/2022

Dall’Agenzia delle Entrate in arrivo le lettere di compliance per il modello IVA 2022 L’Agenzia delle Entrate, dopo aver verificato l’eventuale mancata presentazione della dichiarazione IVA per l’anno d’imposta 2021, con il provvedimento n. 263062 del 05 luglio 2022, ha comunicato ufficialmente l’avvio di una campagna di compliance verso i contribuenti per invitarli a regolarizzare […]

Leggi di più

N° 144/2022 del 28/07/2022

L'Agenzia delle Entrate fornisce indicazioni relative al bonus carburanti, una tantum, erogabile dai datori di lavoro privati, compresi i professionisti ai loro dipendenti.   L'Agenzia delle Entrate con la Circolare N. 27/E del 14 luglio 2022, specifica ambito oggettivo e modalità di applicazione del c.d. bonus carburante – art. 2 del decreto-legge 21 marzo 2022, […]

Leggi di più

N° 143/2022 del 27/07/2022

Semplificazioni disciplina IRAP anno d’imposta 2021. A.D.E. Risoluzione 40/E del 15 luglio 2022   Con il Decreto Legge n. 73 del 21 giugno 2022 il Governo ha emanato alcune semplificazioni relativamente alla disciplina IRAP che entrano in vigore già per il “periodo d’imposta precedente a quello in corso alla data di entrata in vigore del […]

Leggi di più

N° 142/2022 del 26/07/2022

Sgravio contributivo spettante a chi assume percettori di RdC L’INPS, con il messaggio n. 2766 dell'11 luglio 2022, fornisce le istruzioni applicative per la fruizione dell’esonero contributivo spettante in caso di assunzione di soggetti beneficiari di reddito di cittadinanza, alla luce delle novità introdotte dalla legge di bilancio 2022 che ha esteso lo sgravio in parola anche alle assunzioni […]

Leggi di più

N° 141/2022 del 25/07/2022

L’INL, con la circolare n° 3 del 5 luglio scorso, ha diramato le indicazioni (anche) per i Consulenti del Lavoro, (fra) i professionisti abilitati, per le procedure semplificate finalizzate all'ingresso di personale EXTRA-UE.   L’Ispettorato Nazionale del Lavoro, circolare n° 3 del 5 luglio 2022, ha fornito le indicazioni in merito alla nuova procedura semplificata […]

Leggi di più

N° 140/2022 del 22/07/2022

L’Agenzia delle Entrate fornisce le istruzioni per trasmissione dei dati per i pagamenti con POS.   L’Agenzia delle Entrate, con il provvedimento n.253155 del 30/06/2022, ha reso note le informazioni e i termini dei dati da trasmettere relativamente agli strumenti di pagamento elettronico (id: POS) messi a disposizione degli esercenti attività d’impresa, arte e professione, […]

Leggi di più

N° 139/2022 del 21/07/2022

Dall’INAIL, un nuovo applicativo per i Certificati medici di infortunio sul lavoro   L’INAIL, con la circolare n. 25 del 14 giugno 2022, ha illustrato, in maniera dettagliata, il funzionamento del nuovo servizio per la trasmissione in via telematica dei certificati medici di infortunio sul lavoro, in uno ad un breve ma completo riepilogo degli […]

Leggi di più

Privacy Policy
Cookie Policy
Termini e Condizioni

I contenuti di questo sito sono coperti da copyright - 2016 PORTALE UFFICIALE dei CDL di NAPOLI - Powered by WSTAFF