Il Portale per i CDL di Napoli - Organo Ufficiale dell'Ordine

 
N° 206/2022 del 16/11/2022

Dichiarazione IVA anno d’imposta 2019: pronte le comunicazioni di eventuali anomalie

 

Con provvedimento n. 408592 del 4 novembre 2022 l’Agenzia delle Entrate fa presente che saranno rese disponibili, in attuazione dell’articolo 1, commi da 634 a 636, della legge 23 dicembre 2014, n. 190, apposite comunicazioni di eventuali discordanze tra le dichiarazioni ai fini IVA presentate per l’anno d’imposta 2019 e i dati a disposizione dell’Amministrazione Finanziaria.

Destinatari della comunicazione sono tutti i soggetti passivi ai fini IVA per i quali emergerebbero anomalie dal confronto tra i dati dichiarati e i dati fiscali delle fatture elettroniche (“dati fattura” come definiti al punto 1.2 del Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 30 aprile 2018 e successive modificazioni) emesse per le cessioni di beni e le prestazioni di servizi effettuate tra soggetti residenti, stabiliti o identificati nel territorio dello Stato ai sensi dell’articolo 1 del decreto legislativo 5 agosto 2015, n. 127 e verso le Pubbliche Amministrazioni ai sensi dell’articolo 1, commi da 209 a 214, della legge 24 dicembre 2007, n. 244 nonché i dati dei corrispettivi giornalieri memorizzati elettronicamente e trasmessi telematicamente all’Agenzia delle Entrate ai sensi dell’articolo 2 del decreto legislativo 5 agosto 2015, n. 127.

Tale comunicazione, contenente i dati in possesso dell’Agenzia delle Entrate, sarà comunicata a mezzo posta elettronica certificata, oppure, nei casi di assenza di domicilio digitale, o di mancato recapito, a mezzo posta ordinaria.

La stessa comunicazione e le relative informazioni di dettaglio saranno consultabili, da parte del contribuente, all’interno dell’area riservata del portale informatico dell’Agenzia delle Entrate denominata “Cassetto fiscale” e dell’interfaccia web “Fatture e Corrispettivi”.

In particolare sono resi disponibili:

  1. il protocollo identificativo e la data di invio della dichiarazione IVA, per il periodo d’imposta oggetto di comunicazione, per la quale risultano delle anomalie;
  2. i seguenti dati della dichiarazione di cui al punto a):

– 1. per le operazioni attive imponibili la somma algebrica dei righi VE24, colonna 1 (Totale imponibile), VE37 colonna 1 (Operazioni effettuate nell’anno ma con imposta esigibile in anni successivi), VE38 (Operazioni effettuate nei confronti dei soggetti di cui all’art. 17-ter) e VE39 (Operazioni effettuate in anni precedenti ma con imposta esigibile nell’anno oggetto di comunicazione);

– 2. per le operazioni attive esenti l’importo del rigo VE33 [(Operazioni esenti (art. 10)];

– 3. per le operazioni attive in regime di inversione contabile il valore dichiarato nel rigo VE35, colonna 1 (Operazioni con applicazione del reverse charge);

– 4. per le operazioni passive in regime di inversione contabile (reverse charge), per le quali il contribuente risulta debitore d’imposta, la somma algebrica degli importi indicati nei righi VJ6, VJ7, VJ8, VJ12, VJ13, VJ14, VJ15, VJ16, VJ17 colonna 1;

  1. importo della somma delle operazioni IVA trasmesse telematicamente ai sensi del decreto legislativo 5 agosto 2015 n. 127 e dell’articolo 1, commi da 209 a 214, della legge 24 dicembre 2007, n. 244 aventi le seguenti nature:
  • 1. attive imponibili;
  • 2. attive esenti ai sensi dell’art. 10 del D.P.R. n. 633 del 1972;
  • 3. attive e passive con applicazione del regime di inversione contabile (reverse charge) di cui al comma 6 dell’art. 17 e ai commi 7 e 8 dell’art. 74, del D.P.R. n. 633 del 1972;
  1. ammontare complessivo delle operazioni attive imponibili o delle operazioni passive in regime di inversione contabile (reverse charge) che non risulterebbe indicato nella dichiarazione IVA;
  2. ammontare complessivo delle operazioni attive esenti o in regime di inversione contabile (reverse charge) che non risulterebbe documentato da fatture elettroniche emesse ai sensi dell’art. 1 del decreto legislativo 5 agosto 2015, n. 127 e ai sensi dei commi da 209 a 214, articolo 1 della legge 24 dicembre 2007, n. 244;
  3. dati identificativi dei clienti (denominazione/cognome e nome e codice fiscale) e relativo ammontare delle operazioni attive imponibili, esenti e in regime di inversione contabile (reverse charge);
  4. ammontare complessivo dei corrispettivi giornalieri per operazioni imponibili, distinto per “matricola dispositivo RT”, “comunicazioni fase transitoria”, “documenti commerciali online” o “distributori carburanti”; 
  5. dati identificativi dei fornitori (denominazione/cognome e nome e codice fiscale) e relativo ammontare delle operazioni passive in regime di inversione contabile (reverse charge).

 I dati e gli elementi di cui ai punti precedenti sono resi disponibili dalla Guardia di Finanza tramite strumenti informatici.

Per Approfondire

https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/documents/20143/4785316/Documento_AGE.AGEDC001.REGISTRO+UFFICIALE.0408592.04-11-2022-U.pdf/5a7d3226-c1a3-7ad8-3200-82893a7a5efe

Ad maiora

IL PRESIDENTE
Edmondo Duraccio

 

 (*) Rubrica riservata agli iscritti nell’Albo dei Consulenti del Lavoro della Provincia di Napoli. E’ fatto, pertanto, divieto di riproduzione anche parziale. Diritti legalmente riservati agli Autori

 

ED/LC

N° 16/2023 del 30/01/2023

CISOA anche per gli apprendisti L’INPS, con la circolare n. 1 del 4 gennaio 2023, comunica le modifiche concernenti gli aspetti di natura contributiva susseguenti all’entrata in vigore delle nuove disposizioni in materia di Cassa Integrazione Salariale Operai Agricoli (CISOA) relativamente ai lavoratori assunti con contratto di apprendistato. Facendo seguito alle modifiche apportate in tema di contribuzione […]

Leggi di più

N° 15/2023 del 27/01/2023

Fatturazione elettronica e regime forfettario   Con risposta a FAQ n. 150, pubblicata il 22 dicembre 2022, l’Agenzia delle Entrate chiarisce che ai fini dell’individuazione dei limiti che fanno insorgere l’obbligo di procedere alla fatturazione in modalità elettronica, non rileva il raggiungimento e/o il superamento dei limiti relativi all’anno d’imposta 2022. Ricordiamo che l’art. 18 […]

Leggi di più

N° 14/2023 del 26/01/2023

Indicazioni operative per la fruizione dell’esonero contributivo previsto in favore dei datori di lavoro in possesso della certificazione della parità di genere   L’INPS, con circolare n. 137 del 27 dicembre 2022, ha illustrato le modalità di richiesta e di fruizione dell’esonero contributivo per i datori di lavoro che abbiano conseguito la certificazione della parità […]

Leggi di più

N° 13/2023 del 25/01/2023

No al controllo dei metadati della posta elettronica dei dipendenti senza adeguate tutele per la riservatezza e in violazione delle norme che limitano il controllo a distanza dei lavoratori   Con ordinanza ingiunzione del 1° dicembre 2022, il Garante per la privacy ha comminato una sanzione di 100.000 euro alla Regione Lazio per illecito controllo di metadati delle […]

Leggi di più

N° 12/2023 del 24/01/2023

Al via la registrazione telematica dei contratti di comodato tramite modello "RAP" di registrazione atto privato.   L'Agenzia delle Entrate con il Provvedimento n° 465502 del 19 dicembre 2022, nell’ambito del processo di telematizzazione nei rapporti tra cittadini/contribuenti e fisco, ha approvato il nuovo modello per la “Richiesta di registrazione di atto privato” (id: modello RAP) […]

Leggi di più

N° 11/2023 del 23/01/2023

Il GPDP pubblica la scheda informativa relativa agli strumenti di tutela dell’interessato   Con notizia del 6 dicembre 2022, il Garante per la protezione dei dati personali, ha comunicato la pubblicazione di una scheda informativa relativa agli strumenti di tutela dell’interessato. Come noto, il cittadino può esercitare il proprio diritto di accesso, rettifica e cancellazione […]

Leggi di più

N° 10/2023 del 20/01/2023

L’Agenzia delle Entrate istituisce i codici tributo per l’utilizzo in compensazione, tramite modello F24, dei crediti relativi al Superbonus dallo scorso 1° novembre 2022   L’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n.71 del 7 dicembre 2022, ha predisposto, per le comunicazioni delle opzioni eseguite a decorrere dal 1° novembre 2022, riguardanti i crediti d’imposta Superbonus […]

Leggi di più

N° 09/2023 del 19/01/2023

Doppio riscatto della laurea per i liberi professionisti   Importante chiarimento dell’INPS in materia di “riscatto” della laurea per i liberi professionisti che, da sempre, è stato oggetto di dispute “pensionistiche”. L’INPS, infatti, con il messaggio n. 4419 del 7 dicembre 2022, “riservato” ai suoi uffici e non pubblicato, quindi, sul sito istituzionale, fornisce precisazioni […]

Leggi di più

N° 08/2023 del 18/01/2023

Assegno Unico ed Universale: l’INPS corrisponderà in continuità la prestazione da marzo 2023   La circolare 132 del 15 dicembre 2022 dell’INPS fornisce chiarimenti ed indicazioni circa la corresponsione in continuità dell’Assegno Unico ed Universale a partire dal mese di marzo 2023. Ricordiamo che l’AUU costituisce un beneficio economico attribuito, su base mensile, per il […]

Leggi di più

N° 07/2023 del 17/01/2023

EUROSTAT – indagine quadriennale sui costi del lavoro, anno di riferimento 2020 – sul costo del lavoro orario nei paesi dell’unione europea   Lo scorso 8 dicembre, l’ufficio statistico dell'Unione europea ha pubblicato i risultati dell’indagine quadriennale sul livello e sulla struttura del costo del lavoro, delle ore lavorate e delle ore retribuite per i […]

Leggi di più

Privacy Policy
Cookie Policy
Termini e Condizioni

I contenuti di questo sito sono coperti da copyright - 2016 PORTALE UFFICIALE dei CDL di NAPOLI - Powered by WSTAFF