Il Portale per i CDL di Napoli - Organo Ufficiale dell'Ordine

 
N° 86/2022 del 09/05/2022

Per l’Agenzia delle Entrate l’imposta di bollo deve essere applicata anche sulle copie di documenti in pdf inviate per email

L’Agenzia delle Entrate, con la risposta ad interpello n. 170 del 6 aprile 2022, in riferimento al regolamento sull’imposta di bollo (id: DPR n. 642/1972) che va collegato al Codice dell'amministrazione digitale ergo CAD (id: Dlgs n. 82/2005), quando si tratta di documenti informatici e al Dpcm 13 novembre 2014, ha illustrato che:

  • è dovuta l'imposta di bollo nella misura forfettaria di euro 16,00 a prescindere dalla dimensione del documento ai sensi dell’art.4, c.1- quater, Tariffa, Parte I, allegata al DPR n. 642/1972, per i documenti rilasciati per via telematica anche in estratto o in copia dichiarata conforme all'originale a chi lo richieda e, dunque, se prodotti in conformità alle linee guida come sancito dal DPCM 13/11/2014;
  • qualora il documento non possieda le dette caratteristiche, si applica l’imposta di bollo nella misura di euro 16,00 per ogni foglio.

Pertanto, per determinare l’imposta da applicare, nella specie se in misura forfetaria, occorre che le copie siano qualificate come “documenti informatici rilasciati per via telematica” in base al CAD e al Dpcm 13/11/2014.

Il quesito

Nello specifico, un ente ha chiesto di conoscere il corretto trattamento tributario da riservare al rilascio delle copie conformi dei fascicoli digitali che vengono trasmesse al richiedente in formato elettronico via Pec o via mail, ritenendo che possa essere applicata l’imposta di bollo nella misura forfettaria.

Il parere dell’Agenzia delle Entrate

L’Amministrazione finanziaria, ha ricordato la normativa sull’imposta di bollo fra cui l’art. 4 della Tariffa, Parte I, allegata al Dpr n. 642/1972 che prevede il pagamento dell'imposta nella misura di 16 euro a foglio, per gli "Atti e provvedimenti degli organi dell'Amministrazione dello stato, delle regioni, delle province, dei comuni, (…), nonché quelli degli enti pubblici in relazione alla tenuta di pubblici registri, rilasciati anche in estratto o in copia dichiarata conforme all'originale a coloro che ne abbiano fatto richiesta".

Inoltre, l’Agenzia delle Entrate, ha anche ricordato la nota a margine del comma 1-quater del citato art. 4, che prevede invece la misura forfettaria dell’imposta "Per gli atti e provvedimenti rilasciati per via telematica l'imposta di cui al comma 1-quater è dovuta nella misura forfettaria di euro 16,00 a prescindere dalla dimensione del documento", e con riferimento ai documenti informatici e alle relative caratteristiche di integrità e immodificabilità, ha richiamato le disposizioni del Codice dell’Amministrazione Digitale (id: CAD) e il Dpcm 13 novembre 2014 con tutte le regole tecniche in tema di formazione, trasmissione, copia, duplicazione, riproduzione e validazione temporale dei documenti informatici, inclusi quelli della pubblica amministrazione.

Conclusioni

In nuce, l’Agenzia delle Entrate, ha ritenuto che l’imposta forfettaria di 16 euro, a prescindere dalla dimensione del documento, si possa applicare solo se i documenti sono rilasciati "per via telematica anche in estratto o in copia dichiarata conforme all'originale a coloro che ne abbiano fatto richiesta" e dunque "se prodotti in conformità alle linee guida", come disposto dall’art. 23- bis del Codice dell'Amministrazione Digitale (id: CAD) e dalle regole tecniche contenute nel Dpcm del 13 novembre 2014.

Nel caso di specie, per le copie dei documenti presi dal fascicolo digitale rilasciati dall’ente, non aventi tali specifiche caratteristiche, l’imposta di bollo da applicare non potrà essere quella forfettaria ma dovrà necessariamente essere di 16 euro per ogni foglio.

Per approfondire

https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/documents/20143/4335071/Risposta_179_06.04.2022.pdf/ae9716c0-4fca-f53d-5426-9cfc3d59ceea

Ad maiora

IL PRESIDENTE
Edmondo Duraccio

 

 (*) Rubrica riservata agli iscritti nell’Albo dei Consulenti del Lavoro della Provincia di Napoli. E’ fatto, pertanto, divieto di riproduzione anche parziale. Diritti legalmente riservati agli Autori

ED/FT

N° 128/2022 del 06/07/2022

Adempimenti dichiarativi obbligatori per gli enti non commerciali se dotati di partita IVA  anche in assenza di reddito o debito di imposta L'Agenzia delle Entrate con la risposta ad Interpello n°312 del 27 maggio 2022, ha precisato che la mera acquisizione della partita Iva comporta l’obbligo della tenuta delle scritture contabili nonché quello di presentazione della […]

Leggi di più

N° 127/2022 del 05/07/2022

Reddito di libertà per donne vittime di violenza finanziato con risorse delle Regioni e Province autonome L’INPS, con il messaggio n. 2453 del 16 giugno 2022, fornisce le informazioni operative e contabili per l'istruzione e la liquidazione delle domande di reddito di libertà presentate dalle donne vittime di violenza alle Regioni. Il reddito di libertà […]

Leggi di più

N° 126/2022 del 04/07/2022

L’Inps, con la circolare n° 70 del 15 giugno 2022, ha fornito le istruzioni operative in materia di sgravio contributivo per le assunzioni con contratto di apprendistato di primo livello effettuate nel 2022. Con la circolare n° 70 del 15 giugno 2022, l’INPS fornisce le istruzioni operative relative allo sgravio contributivo per le assunzioni con […]

Leggi di più

N° 125/2022 del 01/07/2022

Pubblicato il nuovo modello per la richiesta del credito d’imposta Investimenti SUD, Sisma Centro Italia e ZES, con le relative istruzioni L’Agenzia delle Entrate con il Provvedimento n.193276 del 06 giugno 2022, ha pubblicato il nuovo modello per richiedere il credito di imposta per gli investimenti nel Mezzogiorno, con ulteriori e importati aggiornamenti rispetto ai […]

Leggi di più

N° 124/2022 del 30/06/2022

L’Inps illustra le modalità di recupero dell’indennità una tantum ex art. 31 del d.l. n. 50/2022 Con il messaggio n. 2347 del 13 giugno 2022, l’INPS fornisce le istruzioni per l’esposizione nel flusso UniEmens, del credito generato dall’erogazione, da parte dei datori di lavoro, dell’indennità una tantum prevista dall’art. 31 del D.L. n. 50/2022. Come […]

Leggi di più

N° 123/2022 del 29/06/2022

Il riconoscimento alla generalità dei dipendenti di un benefit consistente nella ricarica gratuita per le auto elettriche può essere ricondotto nell'ambito delle iniziative di welfare aziendale. L'Agenzia delle Entrate con la risposta ad Interpello n°329 del 10 giugno 2022, ha precisato che il servizio di ricarica gratuito offerto a tutti i dipendenti che provino di […]

Leggi di più

N° 122/2022 del 28/06/2022

Contributi ART/COM e Gestione Separata – Quadro RR della Dichiarazione dei redditi – indicazione agevolazione contributiva. Inps Circolare n.66 del 9 giugno 2022. In periodo di liquidazione e presentazione della dichiarazione dei redditi relativa all’anno di imposta 2021, l’INPS interviene sulla compilazione del quadro RR del modello “Redditi 2022-PF”, che deve essere compilato dai soggetti […]

Leggi di più

N° 121/2022 del 27/06/2022

La Corte di Appello di Lecce, con la sentenza n° 502 del 28 aprile scorso, ha dichiarato leciti gli accessi ispettivi in dimora privata adibita a cantiere edile La Corte di Appello di Lecce, sentenza n° 502 del 28 aprile 2022, ha dichiarato la legittimità dell'accertamento ispettivo nelle private abitazioni in cui siano in corso […]

Leggi di più

N° 120/2022 del 24/06/2022

L’Inl fornisce chiarimenti in merito alla sospensione delle attività non differibili Con la nota n. 1159 del 7 giugno 2022, l’Ispettorato Nazionale del Lavoro ha fornito nuovi chiarimenti in merito all’emissione del provvedimento di sospensione dell’attività, ex art. 14 D. Lgs. n. 81/2008, con particolare riferimento alle cosiddette attività non differibili. Il documento viene emanato […]

Leggi di più

N° 119/2022 del 23/06/2022

L'Agenzia delle Entrate fornisce il quadro delle sanzioni relative alla violazione degli obblighi di comunicazione al sistema tessera sanitaria. L'Agenzia delle Entrate con la Risoluzione n°22/E del 23 maggio 2022, sulla scorta delle richieste di chiarimenti in merito alle violazioni degli obblighi di comunicazione al Sistema tessera sanitaria ed in relazione alla interpretazione dell'art. 3, […]

Leggi di più

Privacy Policy
Cookie Policy
Termini e Condizioni

I contenuti di questo sito sono coperti da copyright - 2016 PORTALE UFFICIALE dei CDL di NAPOLI - Powered by WSTAFF