Il Portale per i CDL di Napoli - Organo Ufficiale dell'Ordine

 
notizie dall’ordine n° 39/2022 del 27/04/2022

La provincia di Matera ha scelto di aderire all’asseverazione di conformità (Asse.co.) dei Consulenti del Lavoro. Nel corso del Convegno organizzato dal CPO di Matera il 22 aprile scorso (“Lavoro, legalità e sviluppo nel Mezzogiorno”) è stato presentato l’accordo di durata biennale con cui il CNO e la Provincia di Matera si impegnano ad una collaborazione tesa a sviluppare nuove iniziative di crescita del sistema produttivo mediante la verifica volontaria dei rapporti di lavoro. Anche il CPO di Napoli ha tentato la strada della Convenzione (ns. istanza all’Assessore Palmeri- Prot. 2063/16 del 7 ottobre 2019- Notizie dall’Ordine n.72/2019) restata nel cassetto, purtroppo, a causa della successiva pandemia.

L’Asse.co, vi è noto, è una forma di garanzia certificata dal CNO sulla validità, genuinità dei rapporti di lavoro e del relativo costo ai fini, anche delle offerte, in gare di appalto. E’ una certificazione su base volontaria che alcune regioni inseriscono nelle gare di appalto con attribuzione di un punteggio aggiuntivo premiale a chi vi aderisce.

Pensate che la prima regione in Italia ad adottare lo strumento dell’Asse.co. (Asseverazione contrattuale, retributiva e contrattuale) è stata la Campania con la SO.RE.SA che per i bandi interessanti la Sanità inserì, con accettazione volontaria, la possibilità di ottenere un punteggio aggiuntivo se l’istanza di partecipazione alla gara venisse corredata dalla certificazione Asse.co.

Il CPO di Napoli il 7 ottobre del 2019, istanza Nota Prot. 2063/16, rappresentò all’Assessore Palmeri, molto vicina alla Categoria, la possibilità di un Accordo con il CNO per l’Asseco.

Ve ne demmo esaustiva informativa in questa Rubrica con il n.72 dell’anno 2019.

Poi il tutto è rimasto bloccato, per cause “naturali”, dovute all’incedere della pandemia. Ma ritenteremo ora che l’emergenza è finita.

Un po’ come ha fatto il CPO di Matera che ha spianato la strada ad un accordo ASSE.CO. tra il CNO e la Provincia di Matera.

La sottoscrizione e presentazione è avvenuta nel corso del Convegno del 22 aprile scorso a Matera località Cava del Sole.

La Provincia di Matera, dunque, sceglie l’Asse.Co. dei Consulenti del Lavoro.

Con tale accordo il CNO e la Provincia di Matera si impegnano alla promozione del lavoro etico e regolare attraverso il sistema volontario di verifica della regolarità contributiva e retributiva dei rapporti di lavoro. Il contrasto al lavoro sommerso e irregolare sul territorio materano ha da oggi uno strumento in più. L’asseverazione di conformità (Asse.Co.) dei Consulenti del Lavoro, istituita con il protocollo d’intesa tra il Consiglio Nazionale dell’Ordine e il Ministero del Lavoro nel 2014, cui ha fatto seguito nel 2016 l’accordo con l’Ispettorato Nazionale del Lavoro, è ormai una realtà in numerose regioni. La prima fu la Campania attraverso un esperimento della SO.RE.SA.

E non solo. L’Accordo con la Provincia di Matera è teso ad una collaborazione finalizzata a sviluppare nuove prospettive di sviluppo e di crescita del sistema produttivo mediante la verifica volontaria dei rapporti di lavoro – avviati dalle aziende aderenti all’Asse.Co. – e la promozione del pieno rispetto della legislazione vigente in materia giuslavoristica e previdenziale, di cui i Consulenti del Lavoro si fanno garanti. Un’opportunità aggiuntiva rispetto agli ordinari strumenti di controllo previsti dalla normativa, con ricadute positive anche per la qualità dell’organizzazione aziendale e la riduzione degli accessi ispettivi, orientati in via prioritaria verso le imprese non ancora in possesso della certificazione di regolarità contributiva e retributiva. “L’Asse.Co. – ha dichiarato Marina Calderone, Presidente del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro – garantisce alle aziende aderenti un “marchio di legalità” e, insieme, un audit interno con cui procedere nel pieno rispetto delle norme e dell’etica del lavoro”.

Un valore immediatamente compreso dalla Provincia, come ha confermato il Presidente del Consiglio Provinciale dell’Ordine di Matera, Serafino Di Sanza: “È bastato spiegare il valore dell’asseverazione al Presidente della nostra Provincia, Piero Marrese, per avviare il processo che ha portato alla firma di questo accordo, ritenuto di estrema importanza. Anche per le imprese che, attraverso l’Asse.Co. garantiscono ai propri dipendenti l’integrale rispetto del contratto collettivo applicato”.

“Il nostro obiettivo – ha sottolineato Piero Marrese, Presidente della Provincia di Matera ‒ è fare in modo che, attraverso la sottoscrizione di Asse.Co., si diffonda la cultura della legalità e della trasparenza nei processi di lavoro e si riesca a garantire una maggiore efficienza del mercato del lavoro attraverso un’azione di contrasto al sommerso. Come Provincia di Matera, inoltre, intendiamo valorizzare Asse.Co. quale strumento di attività di vigilanza, sia in ordine alla regolare costituzione e gestione dei rapporti di lavoro, sia nell’ambito degli appalti di lavori, servizi e forniture”.

Ora ritenteremo a Napoli!!

Buon lavoro

Ad maiora

IL PRESIDENTE
EDMONDO DURACCIO

 

(*) Rubrica contenente informazioni riservate ai soli iscritti all’Albo dei Consulenti del Lavoro di Napoli. Riproduzione, anche parziale, vietata. Redazione a cura della Commissione Comunicazione Istituzionale del CPO di Napoli.

ED/ED

notizie dall’ordine n° 68/2022 del 06/07/2022

Seconda Edizione Master di II livello in “Legal Manager & Advisor” organizzato dall’Università Parthenope di Napoli: il Consiglio di Napoli rinnova la collaborazione con il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli studi di Napoli “Parthenope” Il CPO di Napoli, considerato il successo della prima edizione che ha formato professionisti inseriti nelle imprese con il ruolo di Legal Manager e […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 67/2022 del 04/07/2022

Fondazione Studi Consulenti del Lavoro aderisce al progetto Unicef relativo all’Osservatorio sulla prevenzione dei danni da lavoro minorile per la salute e la sicurezza dei minorenni che lavorano. La tematica del “lavoro minorile” è da sempre considerata una piaga, una stortura nel mondo del lavoro. I Consulenti del Lavoro hanno sempre attenzionato il fenomeno erudendo […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 66/2022 del 30/06/2022

L’Assemblea degli iscritti ha approvato il 28 giugno scorso la bozza del bilancio consuntivo 2021. Interesse dei 260 partecipanti alla Relazione politico-gestionale del Presidente sul 2021, del tesoriere Fabio Triunfo e del Presidente CRC Nicola Sgariglia. Presidenza del Presidente UP ANCL Luigi Carbonelli. A seguire un Convegno di Studio sulle Regole Tecniche dell’Antiriciclaggio emanate dal […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 65/2022 del 29/06/2022

Nel corso della XIII Edizione del Festival del Lavoro a Bologna, un’apposita sessione, nell’Auditorium, è stata dedicata all’indagine della Fondazione Studi su” IL LAVORO CHE C’E’, I LAVORATORI NON CI SONO”. L’indagine era stata presentata ufficialmente nella conferenza stampa della Calderone all’Università degli Studi di Bologna alla vigilia dell’inaugurazione della XIII sessione del Festival del […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 64/2022 del 27/06/2022

Cala il sipario sulla XIII Edizione del Festival del Lavoro che si è svolto a Bologna presso il Palazzo della Cultura e dei Congressi. Il tema principale “Transizione, Economia, Lavoro, Società” è stato interessante, dibattuto ed apprezzato. Le conclusioni “politiche” della Presidente Calderone ed il contributo della Categoria al decisore politico. E’ calato il sipario […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 63/2022 del 23/06/2022

In data 16 giugno 2022, il Presidente della CTP di Napoli, Dott. Francesco Salzano, ha emanato il Decreto 0008620 di nomina della Sezione del gratuito Patrocinio con validità fino al 15 giugno 2023. In quest’anno non ci saranno rappresentanti del CPO di Napoli che avevamo segnalato nelle persone dei Colleghi Pietro di Nono (titolare) e […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 62/2022 del 22/06/2022

In occasione del Festival del Lavoro di Bologna, dal 23 a 25 Giugno, sarà presentata l’indagine della Fondazione Studi dal titolo “Italiani e Lavoro nell’anno della transizione” condotta in collaborazione con SWG. Il 55% dei lavoratori italiani desidera una nuova e diversa occupazione, poco stress e tempo da dedicare a se stessi. E’ tradizione che […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 61/2022 del 21/06/2022

Importante indagine di Fondazione Studi sul Lavoro Domestico Irregolare. Chi ci rimette? Ogni anno persi 2,7 miliardi tra contributi e gettito fiscale per la presenza di collaboratori in nero. Lavoro domestico irregolare, a rimetterci Stato e famiglie. Questa l’amara sintesi dell’indagine condotta da Fondazione Studi dal titolo “Il costo nascosto del lavoro domestico” realizzato dalla […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 60/2022 del 20/06/2022

Pronti, via!!Al proscenio il Festival del Lavoro 2022. Appuntamento a Bologna dal 23 al 25 Giugno per la XIII Edizione della manifestazione più importante della Categoria che quest’anno torna in presenza. Location il Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna. Un programma da brividi con parterre eccezionale. Ancora disponibili 200 posti. La Campania con […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 59/2022 del 16/06/2022

Al via il progetto LE.F.T.IN. – Legami Formativi Territoriali Interdisciplinari finanziato dalla Regione Campania, realizzato in collaborazione con l’Università degli Studi di Napoli Federico II e diversi ordini professionali Proseguendo nel solco della collaborazione con gli Atenei più prestigiosi in tema di formazione dei giovani, il CPO di Napoli unitamente all’Università degli Studi di Napoli […]

Leggi di più

Privacy Policy
Cookie Policy
Termini e Condizioni

I contenuti di questo sito sono coperti da copyright - 2016 PORTALE UFFICIALE dei CDL di NAPOLI - Powered by WSTAFF