Il Portale per i CDL di Napoli - Organo Ufficiale dell'Ordine

 
notizie dall’ordine n° 81/2022 del 04/08/2022

La Presidente Calderone con Nota Prot. 0005469/U del 3 agosto si rivolge al Ministro della Pubblica Amministrazione, Brunetta, e al Ministro del Lavoro, Orlando, per rappresentare altre criticità del Decreto Legislativo 104/2022 (Decreto “Trasparenza”) anche in relazione alla disposizione per i dipendenti degli Enti Pubblici (tra cui quelli degli Ordini Professionali).

Diciamocela tutta: non ci aspettavamo tutto questo caos creato da una Normativa di attuazione di una Direttiva U.E. in materia di informativa e trasparenza nella gestione dei rapporti di lavoro. E’ stata disattesa, in pejus, la direttiva e perfino la legge Delega come abbiamo evidenziato anche sui “social”.

E questo per non parlare del 13 agosto come data di entrata in vigore.

Ed allora la ns Presidente, che tiene sempre i contatti con i Presidenti dei CPO, in una chat “dedicata”, ha scritto anche al Ministro della Pubblica Amministrazione, Renato Brunetta, e, ovviamente, al Ministro del Lavoro, Andrea Orlando, per quella parte di decreto legislativo 104/2022 (Decreto Trasparenza) riservato alle informative che le Pubbliche Amministrazioni devono fornire ai dipendenti: una serie di criticità operative che la ns Presidente ha ben evidenziato con la Nota prot. 0005469/U del 3 agosto scorso che vi riportiamo testualmente:

Onorevoli Ministri,

sottopongo alla Vostra attenzione alcune criticità operative che discendono da una prima lettura del testo del Decreto Legislativo 27 giugno 2022 n. 104, con particolare riferimento all’articolo 1, comma 2, che prevede che “Il presente decreto si applica altresì ai rapporti di lavoro dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni di cui all'articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e a quelli degli enti pubblici economici.”

La scelta di applicare il menzionato Decreto anche ai rapporti di lavoro dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni potrebbe determinare una paralisi delle fasi di redazione e consegna dei contratti di assunzione e delle relative informative, all’esito dei numerosi concorsi pubblici attualmente in corso di svolgimento. Inoltre, l’esercizio della facoltà di richiedere l’informativa da parte dei dipendenti già in forza potrebbe incidere notevolmente sul carico di lavoro delle amministrazioni.

Quanto sopra anche in considerazione della previsione della medesima norma, dell’incidenza dell’adempimento ai fini della responsabilità dirigenziale e della misurazione della performance.

Pertanto, sarebbe opportuno intervenire sulla data di entrata in vigore del Decreto Legislativo, o in subordine differire il momento di decorrenza della sanzionabilità dell’eventuale inadempimento, al fine di evitare di dover sottoporre l’apparato delle Pubbliche Amministrazioni a esigenze organizzative burocratiche e onerose nel tradizionale periodo di riposo e di allentamento delle attività lavorative e nel contempo consentire un opportuno adeguamento organizzativo alle nuove disposizioni.

A tale ultimo fine si segnala, inoltre, l’opportunità di armonizzare l’applicazione della norma alla Pubblica Amministrazione nel suo complesso, istituendo un modello unico di contratto di assunzione e/o di informativa applicabile ai rapporti di lavoro dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni di cui all'articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e a quelli degli enti pubblici economici. Ciò, salvo auspicabili differimenti, entro la data di entrata in vigore del Decreto, ovvero il 13 agosto.

In conclusione si chiedono le modalità ed i tempi con cui si intende ottemperare alla previsione del nuovo comma 6 dell’art. 1 del decreto legislativo 26 maggio 1997, n. 152, circa la pubblicazione sui siti internet istituzionali del Ministero del Lavoro (per il comparto privato) e del Dipartimento della Funzione Pubblica (per le pubbliche amministrazioni) delle disposizioni normative, e dei contratti collettivi nazionali, relative alle informazioni che devono essere comunicate dai datori di lavoro e consentire agli stessi di adempiere al nuovo obbligo nei tempi previsti dalla norma.

Nel consueto spirito di collaborazione istituzionale, invio i miei più distinti saluti.

E meno male che questa legislatura volge al termine. La Politica non può essere lontana dalla realtà.

Ma Orlando c’è stato mai in un’azienda o in uno studio di consulenza del lavoro?

Buon lavoro

Ad maiora

IL PRESIDENTE
EDMONDO DURACCIO

 

(*) Rubrica contenente informazioni riservate ai soli iscritti all’Albo dei Consulenti del Lavoro di Napoli. Riproduzione, anche parziale, vietata. Redazione a cura della Commissione Comunicazione Istituzionale del CPO di Napoli.

ED/ED

notizie dall’ordine n° 107/2022 del 24/11/2022

Il 25 e 26 Novembre prossimi presso il Palazzo dei Congressi di Roma si terrà la Convention “GIOVANI E PROFESSIONE, EVOLUZIONE E PROSPETTIVE DEL CONSULENTE DEL LAVORO”. La Consulta dei Presidenti CPO della Campania ha redatto, per l’occasione, un documento inviato all’attenzione del CNO sui temi che saranno trattati. Ve ne offriamo un’anteprima.   Il […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 106/2022 del 21/11/2022

Rosario De Luca è il nuovo Presidente del Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro. Eletto il 18 Novembre scorso all’unanimità dopo le dimissioni della Presidente Calderone chiamata dall’On.le Meloni a presiedere il Dicastero del Lavoro e delle Politiche Sociali. E’ una scelta giusta considerata l’esperienza politico-gestionale maturata in tanti anni di presidenza della Fondazione Studi. […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 105/2022 del 16/11/2022

La certificazione dei rapporti di lavoro, nella parte retributiva e contributiva, denominata “ASSE.CO” è stata oggetto di protocollo d’intesa tra il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro e la Regione Marche. L’accordo avrà durata triennale.   Si espande, ormai, in Italia l’importanza dell’ASSE.CO l’importante strumento, prerogativa dei Consulenti del Lavoro, di certificazione del rapporto […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 104/2022 del 14/11/2022

Tour de force di adempimenti istituzionali per il CPO di Napoli nel mese di Novembre e di Dicembre. In discussione, tra le altre, una riforma del Regolamento della F.C.O. Ci sarà poi l’apoteosi del XIX Master in Diritto del Lavoro e Diritto Tributario con lo svolgimento della VII Edizione del ns. Forum Lavoro. Ed a […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 103/2022 del 08/11/2022

Iniziativa promozionale della FONDAZIONE CONSULENTI PER IL LAVORO, altro fiore all’occhiello, insieme alla Fondazione Studi, del ns. Consiglio Nazionale dell’Ordine. L’iscrizione alla Fondazione Consulenti per il lavoro entro il 31 dicembre avrà validità anche per l’anno 2023 ed inoltre si potrà fruire fin da subito di tutti i servizi compresa la nuova Piattaforma. L’importanza della […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 102/2022 del 07/11/2022

Il 25 E 26 Novembre prossimi, in luogo del Congresso Straordinario per i Giovani, il CNO ha deciso di tenere, sempre al Palazzo dei Congressi a Roma, una Convention Nazionale dal titolo “Giovani e Professione: evoluzione e prospettive del Consulente del Lavoro”. La notizia, pervenuta il 3 Novembre scorso con Nota Prot. 2022/0007059 a firma […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 101/2022 del 02/11/2022

Il CNO, ai sensi del Regolamento sulla Contabilità e Finanze, ha comunicato che per l’anno 2023 la quota annuale di sua spettanza sarà invariata per gli iscritti e le STP. Resta, pertanto, l’importo di € 190,00. Circolare CNO n.1177 del 29/10/2022 – Nota Prot. 2022/0006993 pari data.   Il Regolamento CNO su Contabilità e Finanze, […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 100/2022 del 01/11/2022

La Sicurezza sul lavoro è importante. La Categoria è impegnata nella promozione della legalità e della sicurezza. In materia di sicurezza in edilizia INL e Ministero del Lavoro evidenziano in un report le risultanze di attività ispettiva condotta dall’Ispettorato del Lavoro il 27 ottobre in tutta Italia. C’è bisogno, visti i numeri, di un diverso […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 99/2022 del 24/10/2022

La nostra Presidente Nazionale, Marina Calderone, è il nuovo Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali del Governo presieduto dall’On.le Giorgia Meloni.   Era nell’aria, se ne parlava ma a giorni alterni. Negli ultimi giorni, invece, la casella “Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali”, della lista preparata da Giorgia Meloni, premier in pectore, la […]

Leggi di più

notizie dall’ordine n° 98/2022 del 13/10/2022

Nuovo Corso per Revisori Legali anno 2022 organizzato dalla Fondazione Studi Consulenti del Lavoro   Anche quest’anno la Fondazione Studi ha organizzato un videocorso dedicato ai Consulenti del Lavoro che sono iscritti anche al Registro dei Revisori legali dei Conti. Il Corso si articola in cinque lezioni della durata di quattro ore per complessive 20 […]

Leggi di più

Privacy Policy
Cookie Policy
Termini e Condizioni

I contenuti di questo sito sono coperti da copyright - 2016 PORTALE UFFICIALE dei CDL di NAPOLI - Powered by WSTAFF