Il Portale per i CDL di Napoli - Organo Ufficiale dell'Ordine

 
N° 195/2021/ES del 26/11/2021

L’Agenzia delle Entrate, anche grazie all’intervento del nostro CNO, riapre i termini per aderire al servizio Consultazione delle e-fatture

 

L’Agenzia delle Entrate, con il Provvedimento n. 298662 del 3 novembre 2021, ha riaperto i termini fino al 31 dicembre 2021, per poter aderire al servizio di consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche e dei loro duplicati informatici.


La proroga al 31/12/2021

Con il provvedimento de quo, viene prorogato al prossimo 31 dicembre 2021 il termine per effettuare l’adesione al servizio di consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche e dei loro duplicati informatici, scaduto lo scorso 30 settembre 2021.

L’Amministrazione Finanziaria recepisce così, le segnalazioni, anche e soprattutto del Consiglio Nazionale dell'Ordine dei Consulenti del Lavoro, di un errato convincimento da parte di molti contribuenti e professionisti, già iscritti al servizio di conservazione delle fatture elettroniche, che l'adesione già prestata comportasse automaticamente la possibilità di consultazione delle e-fatture.

La riapertura dei termini permette ai soggetti che effettueranno l'adesione entro la fine del corrente anno e agli intermediari delegati, di accedere ai file di tutte le fatture elettroniche trasmesse al sistema a decorrere dal 1° gennaio 2019.


I due diversi servizi dell’Agenzia delle Entrate

In pratica, con il sistema della fatturazione elettronica, l’Agenzia delle Entrate, attraverso il portale Fatture e Corrispettivi, mette a disposizione dei contribuenti due servizi distinti:

  • uno di conservazione a norma delle fatture elettroniche, secondo quanto disposto dal Decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze del 17 giugno 2014;
  • uno per la consultazione e l’acquisizione delle fatture elettroniche e dei loro duplicati informatici.

In ogni caso, è bene ricordare, che è possibile consultare e scaricare le fatture fino al 31 dicembre del secondo anno successivo a quello di ricezione da parte del Sistema di Interscambio (id: SdI).

Terminato il primo periodo transitorio

Nello specifico, lo scorso 30 settembre 2021 era scaduto il termine per l’adesione al servizio di consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche o dei loro duplicati informatici messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate ed è, quindi, terminato il periodo transitorio durante il quale gli operatori e i loro intermediari delegati, anche in assenza di adesione al relativo servizio, hanno potuto consultare la totalità delle fatture emesse e ricevute fin dall’avvio dell’obbligo generalizzato della fatturazione elettronica.

Pertanto, i professionisti, in assenza di adesione espressa entro la data del 30 settembre 2021, avevano la sola facoltà di, consultare esclusivamente le fatture emesse e ricevute dal giorno successivo all’adesione al servizio de quo.


Fattura elettronica, servizio di adesione diverso da quello di consultazione

La proroga del periodo transitorio per la consultazione delle e-fatture si è resa necessaria in quanto, dopo la citata scadenza e in assenza di adesione espressa, moltissimi contribuenti e professionisti si sono accorti che l’aver già aderito al servizio gratuito di conservazione delle fatture elettroniche non significava aver automaticamente anche la possibilità di consultare e acquisire la totalità delle fatture emesse e ricevute, cioè tutte le fatture trasmesse al Sistema di Interscambio a decorrere dal 1° gennaio 2019, data di inizio dell’obbligo della fatturazione elettronica.

I contribuenti che non avevano aderito espressamente al servizio di consultazione entro il 30 settembre scorso, quindi, si sono trovati nella condizione di poter consultare esclusivamente le fatture emesse e ricevute dal giorno successivo all’adesione. Ciò ovviamente con notevoli difficoltà pratiche per gli operatori economici, non potendo avere più la disponibilità delle fatture pregresse e rendendo ancora più gravose le attività di contribuenti e professionisti. Ragion per cui, l’Agenzia delle Entrate, ha accolto le richieste del nostro CNO, decidendo di riaprire il termine per l'adesione al servizio consultazione delle e-fatture.


La proroga al 31/12

Il provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate ha così disposto che il termine per effettuare l’adesione al servizio di consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche o dei loro duplicati informatici, previsto dal punto 8-ter del precedente provvedimento n. 89757 del 30 aprile 2018 e successive modifiche, venga fissato al 31 dicembre 2021.

Pertanto, dal 1° gennaio 2022, per chi ha aderito entro il 31 dicembre 2021, l’Agenzia delle Entrate rende disponibili in consultazione, anche tramite un intermediario appositamente delegato, i file di tutte le fatture elettroniche trasmesse al Sistema di Interscambio a decorrere dal 1° gennaio 2019.


Come aderire al servizio di consultazione

E’ possibile aderire al servizio web dell’Agenzia delle Entrate per la consultazione e l’acquisizione (id: download) delle proprie Fatture Elettroniche. Le modalità sono differenti per aziende e contribuenti privati:

  • per aziende e professionisti, la procedura è disponibile presso apposita sezione del portale generale Fatture e Corrispettivi;
  • per contribuenti privati, bisogna accedere nell’area riservata del portale dell’Agenzia delle Entrate nella quale è anche disponibile la dichiarazione precompilata.

L’adesione comporta la possibilità di visionare le fatture elettroniche trasmesse dall’entrata in vigore dell’obbligo di fattura elettronica del 01 gennaio 2019. E’ comunque sempre possibile aderire al servizio, anche oltre il termine citato del 31/12/2021, ma in questo caso si potranno consultare solo le fatture emesse successivamente all’esercizio dell’opzione e non l’intero archivio a partire da gennaio 2019.

I contribuenti aziende e professionisti, che con l’adesione al servizio possono consultare e scaricare tutte le fatture emesse e ricevute, per aderire, devono collegarsi al portale Fatture e Corrispettivi con le proprie credenziali (id: SPID, Fisconline o Entratel, CNS), selezionare un’utenza di lavoro ed accedere alla sezione “Consultazione” e “Fatture Elettroniche e altri dati IVA”. Quindi, procedere con l’adesione cliccando sul relativo link proposto dalla procedura. L’operazione può essere anche eseguita attraverso un intermediario che, tramite servizio dedicato, può effettuare anche un’adesione massiva per i suoi clienti.

Ex adverso, i contribuenti privati devono esprimere l’adesione accedendo alla stessa area riservata da cui consultano la propria dichiarazione precompilata, anche se in questo caso, non è possibile rivolgersi a un intermediario. La procedura è alquanto semplice: bisogna cliccare sul pulsante “accedi” relativo alla fatturazione elettronica ed esprimere la propria adesione.

L’opzione è sempre revocabile, quindi il contribuente anche dopo aver aderito al servizio può recedere: in questo caso le fatture non saranno più disponibili dal giorno successivo.


Apprezzamento per la riapertura del termine di adesione

Il Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro ha espresso il proprio apprezzamento per la riapertura fino al 31 dicembre 2021, dei termini per aderire al servizio di consultazione delle e-fatture, prevista dal provvedimento in commento. Più volte, infatti, il CNO aveva segnalato le difficoltà riscontrate da molti operatori economici e di conseguenza la necessità di concedere loro più tempo per aderire, visto che l’indisponibilità delle fatture pregresse rendeva molto più gravosi gli adempimenti da parte dei contribuenti e dei professionisti che li assistono, costretti eventualmente a reperire i duplicati delle fatture presso i soggetti emittenti.


Per approfondire

https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/documents/20143/3930016/Provvedimento+proroga+consultazione_2.11.2021.pdf/8ba848e0-6823-9c06-5972-6f6facaf1530

Ad maiora

IL PRESIDENTE       
Edmondo Duraccio

 (*) Rubrica riservata agli iscritti nell’Albo dei Consulenti del Lavoro della Provincia di Napoli. E’ fatto, pertanto, divieto di riproduzione anche parziale. Diritti legalmente riservati agli Autori

ED/FT

N° 04/2022/ES del 13/01/2022

INL, con nota prot. n° 29 dell'11 gennaio 2022, detta le istruzioni operative provvisorie per assolvere all’obbligo di comunicazione dei lavoratori autonomi occasionali di cui all’art. 13, DL n. 146/2021 convertito dalla L. 215/2021.   L’INL, con nota n° 29 dell’11 gennaio 2022, di concerto con l’Ufficio legislativo del Ministero del Lavoro e delle Politiche […]

Leggi di più

N° 199/2021/ES del 02/12/2021

Il Reddito di libertà per le donne vittime di violenza Il 25 Novembre scorso, ad inaugurazione degli “Stati Generali della Categoria”, presso il Palazzo dei Congressi di Roma, abbiamo celebrato, con la ns. Presidente, Marina Calderone, la “Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”. La Presidente ha posto l’accento non solo sui femminicidi […]

Leggi di più

N° 196/2021/ES del 29/11/2021

L’Agenzia delle Entrate stabilisce il termine ultimo per l’invio delle domande relative al contributo a fondo perduto per le startup   L’Agenzia delle Entrate, con il provvedimento n. 305784 dell’8 novembre 2021, ha individuato il lasso temporale utile, dal 9 novembre al 9 dicembre 2021, per effettuare la presentazione dell’istanza del contributo a fondo perduto […]

Leggi di più

N° 192/2021/ES del 23/11/2021

L’INPS, con la circolare n° 170 del 12.11.2021, ha fornito le istruzioni operative per l’adeguamento sul flusso Uniemens, dal codice contratto INPS a quello attribuito dal CNEL, in ottemperanza a quanto previsto dall’art. 16-quater del D.L. 16 luglio 2020, n. 76 convertito in L. 11 settembre 2020, n. 120.   L'INPS, con la circolare n° […]

Leggi di più

N° 191/2021/ES del 22/11/2021

Decontribuzione per il settore del turismo, degli stabilimenti termali e del commercio, nonché del settore creativo, culturale e dello spettacolo. Domande entro il 10 dicembre.   L’INPS, con la circolare n. 169 dell’11 novembre 2021, fornisce le prime indicazioni operative per la fruizione della decontribuzione per i settori del turismo, degli stabilimenti termali e del […]

Leggi di più

N° 187/2021/ES del 16/11/2021

La Corte costituzionale, con la sentenza n° 194 del 20 ottobre 2021, ha statuito la legittimità costituzionale della disposizione di cui all’art. 8 comma 4 del decreto delegato 22/2015 statuente la restituzione integrale della Naspi percepita in unica soluzione per avviare attività imprenditoriale/autonoma in caso di rioccupazione con lavoro subordinato.   La Consulta, con la […]

Leggi di più

N° 186/2021/ES del 15/11/2021

L’Inps fornisce le istruzioni operative per la fruizione dell’incentivo previsto dalla legge n. 178/2020 relativo alle donne svantaggiate.   Con il messaggio n. 3809 del 5 novembre 2021, l’INPS ha fornito le istruzioni operative per la fruizione dell’incentivo previsto dalla Legge n. 178/2020 art. 1 commi 16 – 19 per l’assunzione di donne lavoratrici effettuata […]

Leggi di più

Privacy Policy
Cookie Policy
Termini e Condizioni

I contenuti di questo sito sono coperti da copyright - 2016 PORTALE UFFICIALE dei CDL di NAPOLI - Powered by WSTAFF